ITA | ENG
Corso di laurea in
INGEGNERIA ELETTRICA
Presentazione
Video presentazione
Riforma del Piano di Studi
Scheda istituzionale
Piano degli studi
Guida dello studente
Dipartimento
Collegio
Iscrizione
Studenti
italiani
Studenti
stranieri
Presentazione
L'ingegneria elettrica è in prima linea nelle sfide più importanti che la nostra società si trova a fronteggiare: la sostenibilità energetica, l'efficienza dei processi industriali e le smart city sono solo alcuni dei settori dove l'utilizzo dell'energia elettrica sta cambiando le regole del gioco. Da una società basata sull'utilizzo dei combustibili fossili ci stiamo muovendo verso un maggiore impiego delle fonti rinnovabili, verso una mobilità elettrica e in generale verso una economia "low-carbon".

L'ingegneria elettrica al Politecnico di Torino ha solide radici storiche: Galileo Ferraris nel 1889 fondò la Scuola di Elettrotecnica, prima in Italia, presso il Regio Museo Industriale Italiano. Alla fine del 1800 Galileo Ferraris era altamente considerato a livello internazionale si trovava al centro della scena insieme alle principali figure dell’epoca, come Nikola Tesla e George Westinghouse. 

L’eredità di Galileo Ferraris rimane ancora oggi nella ricerca e nella didattica: nel 2016, secondo il sito http://www.topuniversities.com,  il settore dell' electrical & electronic engineering del Politecnico di Torino si colloca al primo posto in Italia al sesto in Europa e al quarantesimo nel mondo. 

Il percorso di studi di Ingegneria Elettrica prevede di fornire allo studente le conoscenze di base nei settori della matematica, della fisica e della chimica proprie dell'ingegneria industriale insieme alle indispensabili nozioni e capacità applicative relative alla descrizione geometrica delle macchine, ai materiali coinvolti nella loro costruzione, alla meccanica ed al comportamento strutturale, nonché’ alla termodinamica applicata, ritenuta necessaria per la comprensione multi-fisica di molti fenomeni elettrici.

Le materie specificatamente di carattere elettrico sono: l’elettrotecnica, le misure elettriche, le macchine elettriche e l’elettronica industriale, i sistemi elettrici e la loro sicurezza.

Anche se più del 70% dei laureati in Ingegneria Elettrica prosegue nel percorso della Laurea Magistrale, l’inserimento nel mondo del lavoro e’ percentualmente maggiore rispetto ad altre discipline presenti al Politecnico di Torino.