ITA | ENG
Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA AEROSPAZIALE
Presentazione
Iniziative internazionali
Scheda istituzionale
Piano degli studi
Guida dello studente
Dipartimento
Collegio
Accreditato EUR.ACE
Iscrizione
Studenti
italiani
Studenti
stranieri
Presentazione
Spirito di avventura, esplorazione e scoperta unito ai risultati dell'ingegneria classica nella sua accezione più elevata: la creazione di macchine straordinarie e il controllo di sistemi di incredibile complessità. Sono questi gli ingredienti che conferiscono un fascino tutto particolare agli studi in Ingegneria Aerospaziale. Certo non tutti gli ingegneri aerospaziali arrivano a progettare un velivolo innovativo o a partecipare all'impresa entusiasmante della discesa di una sonda interplanetaria su un pianeta lontano. Ma è indubbio che questa laurea apre la strada verso ambienti ingegneristici "di frontiera", dove si pongono le basi più avanzate delle nuove tecnologie. Per fare solo qualche esempio, nell'ambito dell'ingegneria aeronautica e spaziale si applicano e perfezionano le filosofie della progettazione multidisciplinare, ci si confronta con i temi della sicurezza e dell'affidabilità, si studia e si sperimenta la gestione dei sistemi più complessi.Il Politecnico di Torino, in particolare, ti propone una formazione fortemente ispirata a modelli internazionali, per prepararti ad affrontare la realtà europea e mondiale, dove moltissimi ingegneri aerospaziali laureati a Torino hanno trovato il loro impiego.

Percorsi di studio: il corso di laurea magistrale
Il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Aerospaziale approfondisce e sviluppa le tematiche introdotte nel corso di Laurea.

Esso è articolato su una base comune costituita da 8 moduli da 8 CFU trasversali e a seguire da 5 Orientamenti, ognuno di 26 CFU: Aerostrutture, Sistemi propulsivi, Aeromeccanica e Sistemi, Aerogasdinamica, Spazio. Grazie ad accordi con molte università partner europee, gli studi del corso di laurea magistrale sono fortemente internazionalizzati.

Prospettive di lavoro
Il numero dei laureati in Ingegneria Aerospaziale in Europa è ben proporzionato alla richiesta di ingegneri nella grande industria aerospaziale. Considerando anche l'imponente indotto composto da fornitori e consulenti, la richiesta addirittura raddoppia.

Non solo: come ingegnere aerospaziale hai ampie possibilità di impiego anche in settori industriali contigui, come quelli automobilistico, meccanico, energetico e perfino elettronico- informatico, perché le conoscenze scientifiche e le capacità tecniche che si conseguono con questo corso di studi sono sempre più ricercate in ogni ambito tecnologico.