Laurea magistrale in
Ingegneria biomedica
Biomeccanica
Insegnamenti obbligatori
Biomeccanica e biodinamica sperimentale
Biomeccanica del sistema cardiovascolare
Meccanica applicata ai sistemi biomedici
 Materiali per la bioingegneria
Progettazione di protesi e organi artificiali
Biomechanical design
Indicazioni per insegnamenti a scelta
Modellazione di proteine, interazioni molecolari e comportamenti cellulari
Modelli biomeccanici multiscala
From molecules to organs: principles and applications of biomechanical modeling
Metodi ingegneristici: progettazione e processi di produzione
Tecniche di modellazione numerica
Tecnologie e processi di fabbricazione
Progettazione di dispositivi per la ricostruzione dei tessuti
Bioreattori
Ingegneria per la medicina rigenerativa
Perché sceglierlo?Orientamento finalizzato all’acquisizione di metodologie sperimentali e teoriche di progettazione dal punto di vista meccanico, nel senso più ampio del termine.
Orientamento scelto da chi è interessato:
  • alla progettazione hardware dei dispositivi medici: resistenza strutturale statica, dinamica e a fatica, comportamento fluidodinamico, attuazione di movimenti;
  • alla pianificazione pre-operatoria: modellazione paziente-specifica e previsione degli esiti post-operatori, robotica chirurgica;
  • alla applicazione di metodi ingegneristici per diagnosi di patologie legate al sistema scheletrico e cardiocircolatorio: origine e progressione di aterosclerosi, stenosi, aneurismi, previsione del rischio di frattura in pazienti osteoporotici
Orientamento scelto da chi è interessato a lavorare:
  • in aziende produttrici di dispositivi medici (protesi e ortesi ortopediche, placche per fratture, stent, valvole cardiache e dispositivi a ricircolo di sangue, dializzatori, tavoli operatori);
  • in aziende dove è presente l’ergonomia di prodotto;
  • in centri dove si simulano e si eseguono crash test o dove è rilevante l’interazione uomo-macchina;
  • nell’ambito della ricerca (centri di ricerca italiani ed esteri, dottorati).