ITA | ENG
Laurea magistrale in
INGEGNERIA CHIMICA E DEI PROCESSI SOSTENIBILI
Presentazione
Che cosa e come si impara
Ingegneria chimica e dei processi sostenibili e poi?
Aziende
Iniziative internazionali
Scheda istituzionale
Piano degli studi
Guida dello studente
Dipartimento
Collegio
Iscrizione
Studenti
italiani
Studenti
stranieri
Che cosa e come si impara
Il percorso formativo dura due anni (classe di Laurea LM-22: Ingegneria Chimica) ed è organizzato secondo quattro aree di apprendimento:

La prima area di apprendimento è dedicata alla formazione di base, scientifica e di ingegneria industriale: approfondirai i metodi numerici necessari per la risoluzione dei problemi di calcolo (Calcolo numerico) e le conoscenze di meccanica strutturale di interesse per l'ingegnere chimico (Costruzione di apparecchiature per l'industria chimica).

La seconda area di apprendimento è dedicata specificatamente alla ingegneria chimica. attraverso una serie di discipline che presentano: ·   
  • i modelli matematici comunemente utilizzati per descrivere sistemi e processi di trasferimento di materia e energia (Fenomeni di trasporto e fluidodinamica computazionale); ·         
  • i fondamenti scientifici e metodologici per progettare e controllare processi chimici, identificando i comportamenti critici dal punto di vista della sicurezza (Controllo avanzato/tecnica della sicurezza ambientale); ·        
  • le apparecchiature per la conduzione di operazioni unitarie nell'industria di processo (Progettazione di apparecchiature multifase); ·        
  • i principi di funzionamento ed il progetto dei reattori chimici reali, considerando l'influenza degli aspetti fluidodinamici sulla cinetica di conversione (Reattori chimici ed elettrochimici); ·         
  • i processi dell'industria petrolchimica, con l'obiettivo di promuovere lo sviluppo di capacità di interpretazione di un processo chimico su scala industriale e l'uso di modelli matematici idonei a rappresentare il processo (Chimica industriale e simulazione di processo); ·        
  • i fondamenti chimico-fisici necessari per comprendere i principali fenomeni che hanno luogo nei sistemi finemente dispersi; ·  
  • le metodologie necessarie per la stima di proprietà di trasporto ed equilibrio a partire dalla struttura molecolare dei componenti (Chimica fisica applicata).
La terza area di apprendimento è dedicata alla formazione specialistica, rappresentata da insegnamenti a scelta e da quelli previsti dai tre orientamenti: ·         
  1. BIOTECNOLOGICO-ALIMENTARE: il primo orientamento approfondisce aspetti di biologia, biochimica e processi alimentari attraverso lo studio di biochimica industriale, processi e tecnologie dell’industria alimentare e fondamenti di impianti biochimici; ·        
  2. PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI PROCESSO: il secondo orientamento è dedicato allo sviluppo di competenze progettuali e processistiche attraverso lo studio di progettazione e analisi degli esperimenti nell'industria di processo, fondamenti di sviluppo dei processi chimici e progettazione di processi innovativi; ·         
  3. SOSTENIBILITÁ DI PROCESSI E PRODOTTI NELL'INDUSTRIA CHIMICA: il terzo orientamento è dedicato allo sviluppo di competenze nell’ambito della valutazione della sostenibilità dei processi chimici, proponendo modifiche volte alla loro intensificazione, con attenzione all’impatto ambientale attraverso lo studio di processi e tecnologie per l’ambiente, sostenibilità nell’industria chimica e tecniche di intensificazione di processo. 

La quarta area di apprendimento interessa la preparazione della Tesi di Laurea. Il Corso di Laurea è in italiano e inglese. Imparerai attraverso lezioni frontali, esercitazioni di calcolo in aula e in laboratorio informatico condotte in modo autonomo o in gruppo di lavoro, ma anche mediante prove sperimentali di laboratorio (es. ideazione e sviluppo di processi chimico fisici innovativi), con la presenza di esperti e visite guidate a impianti. Potrai scegliere di frequentare periodi di studio all’estero tramite progetti Erasmus+ in Europa (Finlandia, Francia, Germania, Olanda, Regno Unito, Spagna, Svezia) e fuori dall’Europa (Canada, Cile, Giappone, USA) o percorsi di doppia laurea organizzati dall’ateneo sulla base di accordi internazionali, ad esempio con l’École Nationale Supérieure de Chimie de Montpellier (Montpellier, Francia), l’Université Catholique de Louvain (Belgio) e la Kungliga Tekniska Högskolan - KTH -Royal Institute of Technology (Stoccolma, Svezia). Parteciperai a giornate di incontro con industrie e aziende italiane ed Europee interessate ad offrire periodi di tirocinio Potrai scegliere di svolgere un progetto Tesi in prestigiosi laboratori di ricerca e realtà produttive estere.