Master course in
Materials Engineering for Industry 4.0
La salvaguardia del pianeta impone cambiamenti radicali nei metodi di produzione. L’ideazione e la successiva introduzione di prodotti efficienti e attraenti per i consumatori, fabbricati con processi sostenibili sono le chiavi di volta per l’attuazione di questi ambiziosi cambiamenti.
Questo è il paradigma della quarta rivoluzione industriale – l’Industria 4.0 - e l'innovazione nel campo dei materiali è uno dei pilastri fondamentali di tale rivoluzione. Questa sfida richiede ingegneri esperti su come si comportano i materiali e come essi possono entrare nella catena di valore dei prodotti.
Ingegneria dei Materiali per l’Industria 4.0 è un Corso di Studio Magistrale inter- e multi-disciplinare, in cui imparerai a progettare materiali innovativi, a elevate prestazioni, economicamente competitivi e sostenibili e a produrli e trasformarli con le più recenti tecnologie manifatturiere.
TOP 5%
TASSO di OCCUPAZIONE1
95.5%
%  di OCCUPATI A 3 ANNI dalla LAUREA2 
TOP 10
UNIVERSITA' IN EUROPA3
1 QS Graduate Employability Rankings 2022 per il Politecnico di Torino
2 AlmaLaurea 2020 per la LM in Ingegneria dei Materiali
3 QS World University Rankings by Subject 2021: Engineering & Technology per il Politecnico di Torino
                 PERCHE' SCEGLIERE INGEGNERIA DEI MATERIALI per L'INDUSTRIA 4.0
ATTIVITA' SPERIMENTALI E LABORATORI               
Le esercitazioni, progettuali e di laboratorio, previste nel percorso di studio favoriscono il confronto di idee, la crescita di conoscenze e competenze tramite esperienza diretta e la capacità di collaborare per raggiungere un obiettivo comune.
Alcuni esempi:
  • Riciclo di materiali polimerici
  • Tecniche di caratterizzazione avanzata
  • Progettazione di vetroceramici
  • Analisi agli elementi finiti
  • Progettazione di materiali con metodi di simulazione termodinamica
  • Stampa 3D
  • Tecniche innovative di giunzione
  • Life Cycle Assessment
I TRE ORIENTAMENTI
SETTORI DI APPLICAZIONE


DIDATTICA INNOVATIVA
I metodi di insegnamento innovativi adottati in questo corso di laurea sono volti a coinvolgere in modo attivo e collaborativo gli studenti nell'apprendimento. L'apprendimento attivo promuove una maggiore comprensione degli argomenti trattati e fornisce competenze trasversali.
Alcuni esempi di metodologie che verranno utilizzate:
  • Approccio dell’apprendimento tramite esperienza
  • Apprendimento tramite lavori di gruppo
  • Sviluppo in team, ad es. progettazione di materiali
Il corso di studi ha un rapporto docenti/studenti molto favorevole e le numerose collaborazioni con il mondo industriale garantiscono una ricca offerta di tirocini, attività sperimentali e progetti di tesi.
JOB PLACEMENT
Legami stretti con le imprese: gli studenti avranno la possibilità di realizzare il loro progetto finale e/o tirocinio in aziende e di assistere a seminari tenuti da esperti rappresentanti del mondo industriale.
Tempo medio per il primo impiego: 4 mesi.
Il 95,5% dei nostri studenti risulta occupato a tre anni dalla laurea (statistiche Almalaurea).
STUDIARE ALL'ESTERO
Il Corso di Studi Magistrale in Ingegneria dei Materiali per l'Industria 4.0 offre la possibilità di studiare all'estero per uno o due semestri in Università che supportano un programma di mobilità. Nel caso di programmi di doppia laurea, si richiede allo studente di trascorrere un semestre aggiuntivo nell’Università straniera (2 semestri al Politecnico di Torino + 3 semestri all'estero).
Partner Erasmus Partner doppia laurea
  •  Chalmers University
  • Karlsruhe Institute of Technology (KIT)
  • TU Delft
  • Paris Sud Paris
  • INSA Lion
  •  EPFL Lausanne
  • TU-Wien
  • Universidad Politecnica Madrid
  • Universidad Carlos III Madrid
  • Universidad Roviri i Virgili Tarragona
  • Lisbon University
  • Politecnica di Timisoara
  • Iowa State University
  • KTH Stockholm
  • Universitè Montpellier
  • Universite Limoges
  • Kyoto Institute of Technology
CONTACTS
 
Referente del CdS di Ingegneria dei Materiali: prof.ssa Milena Salvo – referente.materiali@polito.it
Referente per le attività di tirocinio per il CdS di Ingegneria dei Materiali: prof. Marco Actis Grande - tirocini.ingmateriali@polito.it
Referente Erasmus per il CdS di Ingegneria dei Materiali: prof. Marco Sangermano – marco.sangermano@polito.it
Referente per la Qualità: Prof Federica Bondioli
Segreteria didattica del Collegio di Ingegneria Chimica e dei Materiali: dr.ssa Chiara Ricci - didattica.disat@polito.it

Gli studenti possono contattare la segreteria di collegio e di CdS (didattica.disat@polito.it) per tutte le tematiche relative agli aspetti di gestione del percorso di studi.

Gli studenti, singolarmente o in gruppo, possono contattare il referente (referente.materiali@polito.it) per comunicare eventuali criticità legate al Corso di Studi. Il referente e i componenti del Gruppo del Riesame (docenti, responsabile della segreteria didattica del CdS e rappresentante degli studenti) si attiveranno per cercare di risolvere nel modo più opportuno i problemi esposti.
                      
    
Seguici su:
      
LINKS
FAQs
Useful information for International students

PhD school
SETTORI DI APPLICAZIONE
SETTORI DI APPLICAZIONE