ITA | ENG
Laurea magistrale in
INGEGNERIA DEI MATERIALI
Presentazione
Esiti occupazionali
Dicono di noi
Collaborazioni con enti e aziende
Struttura organizzativa del CdS
Attività Internazionali
Borse di Studio e Premi di Laurea 2018
Videopresentazione
Iniziative internazionali
Scheda istituzionale
Piano degli studi
Guida dello studente
Dipartimento
Collegio
Iscrizione
Studenti
italiani
Studenti
stranieri
Collaborazioni con enti e aziende
In ambito Nazionale il Politecnico di Torino in generale e il Dipartimento di Scienza Applicata e Tecnologia (DISAT) in particolare intrattengono rapporti di collaborazione con numerose aziende di medie e grandi dimensioni (sovente con profilo di multinazionale) operanti in Piemonte o in Italia. Tali rapporti sono formalizzati tramite accordi quadro di partnership siglati a livello di Ateneo oppure tramite contratti stipulati tramite il DISAT, di cui sono responsabili scientifici docenti del Dipartimento che sovente svolgono anche attività didattica nei corsi di laurea di Ingegneria dei Materiali.


La rilevanza strategica dell'ingegneria dei materiali ha trovato un riconoscimento, negli utlimi anni, nei programmi di ricerca finanziati dalla Comunità Europea e rivolti a favorire la crescita economica attraverso lo sviluppo di un sistema industriale competitivo:

  • Sixth Framework Programme (2002-2006): Nanotechnologies and nano-sciences, knowledge-based multifunctional materials and new production processes and devices (NMP)
  • Seventh  Framework  Programme  (2007-2013):  Nanosciences,  nanotechnologies, materials & new production technologies (NMP)
  • Horizon  2020  Programme  (2014-2017):     Leadership  in  enabling  and  industrial technologies. Nanotechnologies, Advanced Materials, Biotechnology and Advanced Manufacturing and Processing (LEIT-NMP)


Il numero di laureati in Ingegneria dei Materiali che hanno trovato occupazione al di fuori dei confini nazionali é cresciuto progressivamente nel tempo anche in conseguenza dell’importanza crescente attribuita in ambito Europeo all’utilizzo di materiali innovativi per promuovere la crescita economica. 


Principali collaborazioni nell’ambito dell’Ingegneria dei Materiali

Alenia Aeronautica,  Altran,  AT Grade,  Avio Aero,  Avio  Space,  Avioprop, Buzzi Unicem, Colorobbia, Danieli & C. Officine Meccaniche, Diamond Pauber, ENEA, ENI, Eurocoating, Ferrero, Fiat (CRF), G.M. Powertrain Europe, Indesit, Itla, IVECO, Lavazza, Vishay Semiconductor Italiana, Magneti Marelli, Magnetto, Marconi/Ericsson, MW Italia, Nautilus, NobilBio, Pittsburg Corning, Pirelli Tyre, Prima Industrie, Schott Ltd., Sinterloy, SKF Industrie, Sorin, Teksid, Telecom Italia, Thales-Alenia Space, Teknokilns,  Ethos Energy Italia, etc...
L’intensa interazione con tali aziende da un lato testimonia l’interesse del mondo industriale italiano per l’Ingegneria dei Materiali, così come è proposta al Politecnico di Torino, e dall’altro garantisce un costante confronto tra i contenuti dell’offerta formativa e le esigenze del mondo del lavoro. Questa collaborazione tra il mondo accademico, responsabile del percorso formativo, e l’ambito industriale promuove inoltre le prospettive occupazionali dei laureati.