ITA | ENG
Laurea magistrale in
INGEGNERIA TESSILE
(TEXTILE ENGINEERING)
Presentazione
Iniziative internazionali
Iniziative specifiche
Aziende
Attività di ricerca in collaborazione con le industrie
Seminari e conferenze
Scheda istituzionale
Piano degli studi
Guida dello studente
Dipartimento
Collegio
Iscrizione
Studenti
italiani
Studenti
stranieri
Presentazione
Sai come vengono realizzate le tute degli astronauti per camminare sulla Luna, che cosa ci fa una fibra tessile nella scocca di un'auto di Formula 1, oppure chi ha inventato il tessuto che respira? 
Textile Engineering è un corso innovativo e specifico che risponde a tutte queste domande perché ha l'obiettivo di creare figure professionali che siano in grado di gestire le attività indirizzate all'ottenimento di prodotti tessili con nuove caratteristiche e funzioni e all'innovazione dei processi produttivi tessili in modo da consentire il rilancio di un settore industriale che è sottoposto alla forte concorrenza dei paesi emergenti.

Gli obiettivi formativi del corso mirano pertanto a fornire strumenti per ideare, progettare, sviluppare e condurre tali processi e relativi impianti ed apparecchiature, nonché per ideare e caratterizzare nuovi prodotti e definirne il ciclo produttivo.
Ciò richiede una formazione versatile in ambito processistico, impiantistico e dei materiali, completata da una formazione specifica meccano-tessile che consenta di intraprendere attività in tutti i settori relativi all'industria tessile sopra menzionata

La preparazione, completata e integrata da esperienze di laboratorio e da tirocini industriali, consente al laureato magistrale in Ingegneria tessile di essere in grado di analizzare caratteristiche e prestazioni degli apparati, degli impianti e dei processi per la produzione di prodotti e materiali con particolare riferimento all'intera filiera tessile. Il laureato magistrale sarà in grado di ideare e proporre nuovi materiali tessili con nuove funzionalità; di procedere alla progettazione di impianti e di processi e di progettare e condurre attività di ricerca e sviluppo nel settore. Esso sarà in grado di studiare ed applicare metodi avanzati per la regolazione ed il controllo dei processi e di sviluppare ed applicare tecnologie anche innovative per la preparazione di nuovi prodotti tessili, connotate dalle richieste caratteristiche di sicurezza e di compatibilità ambientale.

Il percorso formativo è strutturato in modo da ottenere una figura chiaramente identificata, con competenze ampie in tutti i settori di applicazione della filiera tessile (a partire dal filato fino al capo confezionato o al prodotto finale).All'inizio del primo anno di studi vengono conferiti alcuni contenuti di Complementi Scientifici e Metodologici, altri insegnamenti invece sono il necessario raccordo tra la specializzazione metodologica e la tecnologia tessile. Nel secondo semestre del primo anno, che potrà svolto presso una Università europea, viene impartita la formazione avanzata dell'Ingegneria Tessile con particolare attenzione ai processi di produzione dei tessili tecnici ed a quelli relativi a tintura e finissaggio dei tessuti.

Nel corso del secondo anno tale formazione specialistica tessile viene ulteriormente completata prendendo in esame gli aspetti meccano-tessili e l'intensificazione dei processi con metodologie innovative e potrà essere personalizzata grazie alla possibilità di inserire insegnamenti a scelta.
Il secondo semestre del secondo anno è riservato allo svolgimento della tesi di Laurea e del tirocinio. In questa fase lo studente integra le proprie conoscenze e mette a frutto le proprie competenze dedicandosi ad un’attività di tipo teorico, applicativo e/o sperimentale in cui dovrà fornire il proprio contributo originale. Lo studente potrà anche scegliere, di sostituire un insegnamento a scelta con un ulteriore periodo di tirocinio industriale, o con un periodi di sperimentazione su impianti pilota presso i laboratori L.A.T.T. (Laboratori di Alta Tecnologia Tessile) di Biella.
La tesi potrà essere svolta presso l'ateneo o presso istituzioni esterne pubbliche o private, nazionali o internazionali, con cui sono stabiliti rapporti di collaborazione. Per gli studenti interessati a svolgere ulteriore attività all'estero, sono attivi accordi con atenei di altri paesi per svolgere la tesi in collaborazione con referenti locali.

Prospettive di lavoro (sbocchi occupazionali e professionali)
Il Laureato Magistrale in Textile Engineering può trovare impiego nelle aziende del settore tessile, abbigliamento e moda, meccano-tessile e chimico-tessile (che in Italia sono più di 40 mila, di cui 800 nel solo Biellese), e nelle aziende chimiche in senso ampio, dove può ricoprire ruoli di elevata qualificazione tecnica, progettuale o di ricerca e sviluppo.

La laurea permette anche di orientarsi ad attività di consulenza alle aziende, riguardo a problemi di processo produttivo, di sicurezza, di risparmio idrico ed energetico e di contenimento dell'impatto ambientale dei processi tessili.