ITA | ENG
Laurea magistrale in
PIANIFICAZIONE TERRITORIALE,
URBANISTICA E PAESAGGISTICO-AMBIENTALE
Il nostro corso
Coronavirus: informazioni per i nostri studenti
Il piano di studi e il metodo di lavoro
YearBook
Scegliere Torino
Tirocini
Lavoro
Internazionalizzazione
Erasmus+
Iscriversi
News
Contatti
Scheda istituzionale
Piano degli studi
Guida dello studente
Dipartimento
Collegio
Iscrizione
Studenti
italiani
Studenti
stranieri
Il piano di studi e il metodo di lavoro

Il corso di laurea magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Paesaggistico-Ambientale offre una combinazione di
corsi e atelier multi-disciplinari


I corsi forniscono conoscenze e promuovono capacità analitiche in diverse discipline mentre gli atelier multi-disciplinari si sviluppano intorno a casi studio, con lo scopo di imparare e, nel contempo, progettare e valutare l'attuazione di politiche, strategie, programmi, piani e progetti territoriali.

Elaborato degli studenti J. Allevato, C. Chiarle, R. Meoli, M. Tritto (Atelier di Pianificazione Paesaggistica e Territoriale, a.a. 2015-2016)


Due curricula per meglio fronteggiare le sfide che i laureati
si troveranno ad affrontare

Dall'a.a. 2017-18 il corso di laurea magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Paesaggistico-Ambientale ha due orientamenti (curricula) distinti, ognuno con le sue specifiche caratteristiche: Pianificare la Città e il Territorio e Planning for the Global Urban Agenda.




Questo curriculum è insegnato in italiano ed è un percorso formativo avanzato nel campo della pianificazione della città, del territorio, dell’ambiente e del paesaggio, indirizzato alla professione di Pianificatore Territoriale, che si snoda attorno a due esperienze progettuali centrali: la prima indirizzata alla simulazione del processo di redazione, e poi di applicazione, di uno strumento di pianificazione paesaggistica e territoriale, la seconda alla simulazione di un processo di redazione di uno strumento di pianificazione urbanistica di livello locale.



Questo curriculum è insegnato in inglese e arricchisce l’offerta prendendo come riferimento modelli e ambiti lavorativi internazionali e raccogliendo la sfida della New Urban Agenda e dei Sustainable Development Goal. I corsi prestano attenzione alla varietà dei sistemi di governo del territorio e delle manifestazioni dei fenomeni urbani a livello globale, proponendo lo studio di diversi modelli e approcci per fornire capacità di orientamento e di collocare la propria azione. Tra le attività applicative, due esperienze progettuali complesse: la prima indirizzata alla pianificazione attenta ai temi del patrimonio culturale e naturale, la seconda alla pianificazione per l’adattamento di città e territori a fronte dei cambiamenti climatici.



I due orientamenti condividono le stesse modalità didattiche, articolate in: 
  • Unità Didattiche monodisciplinari (corsi), attività formative avanzate, che forniscono contributi sistematici, capaci di arricchire le capacità analitiche e critico-interpretative; 
  • Unità Didattiche sviluppate attraverso la modalità dell'Atelier/Studio multidisciplinare, incentrate sulla definizione di strumenti di pianificazione a scale diverse, che simulano, attraverso gli apporti di più discipline, l'integrazione di una pluralità di punti di vista, propria delle équipe di pianificazione. Gli Atelier hanno uno sviluppo semestrale e danno luogo ad un solo esame; 
  • Crediti liberi: accanto ai corsi curricolari obbligatori è possibile approfondire alcuni campi attraverso i crediti liberi (12 cfu) che possono essere connessi anche al lavoro di ricerca della tesi;
  • Tesi: infine il 2° pd del 2° anno è interamente dedicato all'elaborazione della tesi (in italiano o in inglese). Allo studente vengono offerte due alternative: elaborazione di una tesi di ricerca (30 cfu) o elaborazione di una tesi di carattere maggiormente professionalizzate, all'interno della quale è previsto un periodo di tirocinio (rispettivamente 20+10 cfu). Sia la tesi che il tirocinio possono essere svolti all’estero indipendentemente dalla scelta dell’orientamento.



All’interno dei corsi sono organizzate anche visite guidate, incontri e seminari con esperti esterni. Gli studenti sono informati ed incoraggiati a partecipare a eventi di aggiornamento scientifico e professionale, promossi dal Corso o dal Dipartimento, o anche da enti esterni (ad esempio, in occasione della presentazione di nuovi strumenti di settore, leggi, piani, progetti) e talvolta a presentare i propri lavori in contesti esterni. Tutte le informazioni relative alle iniziative e alle modalità di partecipazione sono rese disponibili attraverso le pagine web del Collegio e attraverso i canali social, oltre che nella pagina delle News di questo sito.


Il corso di laurea magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Paesaggistico-Ambientale ha un rapporto molto favorevole di studenti/docenti e un livello elevato di soddisfazione per la formazione ricevuta