ITA | ENG
Laurea magistrale in
PIANIFICAZIONE TERRITORIALE,
URBANISTICA E PAESAGGISTICO-AMBIENTALE
Il nostro corso
Il piano di studi
YearBook
Come lavoriamo
Iscriversi
Scegliere Torino
Tirocini
Lavoro
Internazionalizzazione
News
Contatti
Scheda istituzionale
Piano degli studi
Guida dello studente
Dipartimento
Collegio
Iscrizione
Studenti
italiani
Studenti
stranieri
Il piano di studi
Foto di Claudia Cassatella

Dall'a.a. 2018-19 il corso di laurea magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Paesaggistico-Ambientale ha due orientamenti distinti:
  • Pianificare la Città e il Territorio (PCT), in lingua italiana
  • Planning for the Global Urban Agenda (PGUA), in lingua inglese

l due orientamenti, erogati uno in italiano e uno in inglese, non si configurano come uno sdoppiamento dei corsi esistenti, ma propongono due percorsi distinti: 
  • Pianificare la città e il territorio (PCT) è un percorso formativo avanzato nel campo della pianificazione della città, del territorio, dell’ambiente e del paesaggio, indirizzato alla professione di Pianificatore Territoriale, che si snoda attorno a due esperienze progettuali centrali: la prima indirizzata alla simulazione del processo di redazione, e poi di applicazione, di uno strumento di pianificazione paesaggistica e territoriale, la seconda alla simulazione di un processo di redazione di uno strumento di pianificazione urbanistica di livello locale.
  • Planning for the Global Urban Agenda (PGUA) arricchisce l’offerta e la differenzia prendendo come riferimento modelli e ambiti lavorativi internazionali e raccogliendo la sfida della New Urban Agenda (NUA) e dei Sustainable Development Goals (SDGs). I corsi prestano attenzione alla varietà dei sistemi di governo del territorio e delle manifestazioni dei fenomeni urbani a livello globale, proponendo lo studio di diversi modelli e approcci per fornire capacità di orientamento e di collocare la propria azione. Tra le attività applicative, due esperienze progettuali complesse: la prima indirizzata alla pianificazione attenta ai temi del patrimonio culturale e naturale, la seconda alla pianificazione per l’adattamento di città e territori a fronte dei cambiamenti climatici.

I due orientamenti condividono le stesse modalità didattiche, articolate in:
  • Unità Didattiche monodisciplinari (corsi), attività formative avanzate, che forniscono contributi sistematici, capaci di arricchire le capacità analitiche e critico-interpretative;
  • Unità Didattiche sviluppate attraverso la modalità dell'Atelier/Studio multidisciplinare, incentrate sulla definizione di strumenti di pianificazione a scale diverse, che simulano, attraverso gli apporti di più discipline, l'integrazione di una pluralità di punti di vista, propria delle équipe di pianificazione. Gli Atelier hanno uno sviluppo semestrale e danno luogo ad un solo esame;
  • Crediti liberi: accanto ai corsi curricolari obbligatori è possibile approfondire alcuni campi attraverso i crediti liberi (12 cfu) che possono essere connessi anche al lavoro di ricerca della tesi;
  • Tesi: infine il 2° pd del 2° anno è interamente dedicato all'elaborazione della tesi (in italiano o in inglese). Allo studente vengono offerte due alternative: elaborazione di una tesi di ricerca o elaborazione di una tesi di carattere maggiormente professionalizzate, all'interno della quale è previsto un periodo di tirocinio. Sia la tesi che il tirocinio possono essere svolti all’estero indipendentemente dalla scelta dell’orientamento.

Il riferimento costante non solo a teorie e metodi, ma anche a concreti contesti applicativi e processi pianificatori reali, costituisce il punto di forza dell’approccio professionalizzante del corso di laurea magistrale.

Piano di studi

Il piano di studi completo è disponibile - nella versione a.a. 2018-2019 - nell'apposita pagina "Piano degli Studi" (link nella colonna a sinistra: scegliere la coorte 2018/19).


Offerta didattica extra
Nell’ambito del Progetto di Eccellenza MIUR 2018-2022, il Collegio di Pianificazione e Progettazione propone ai propri studenti un’offerta di attività didattiche «extra»: workshop, viaggi di studio, atelier di tesi, seminari, organizzati in collaborazione con partner nazionali ed internazionali, sia accademici sia non accademici.
Le iniziative si svolgono in parallelo alla normale attività didattica e, ove indicato, riconoscono ai partecipanti un certo numero di crediti liberi. A conclusione delle attività sono previsti momenti di presentazione e discussione degli esiti aperti a tutti gli studenti.
Le specifiche modalità di partecipazione saranno rese note in tempo utile, attraverso i consueti canali web e social del Collegio.
Per maggiori informazioni, cliccare sull'immagine a fianco.