Mobilità verso l'estero
L'esperienza all'estero
"Nella vision del Politecnico di Torino l’internazionalizzazione è posta fra gli obiettivi strategici: il nostro Ateneo ha consolidato negli anni accordi con le migliori università di tutto il mondo e gli studenti colgono sempre di più l’opportunità di frequentare le lezioni in prestigiose sedi estere, consapevoli che questa esperienza offre prospettive di crescita personale e un’opportunità unica per accrescere la propria preparazione.
Un’esperienza all’estero è un momento fondamentale nel percorso formativo di uno studente che voglia ampliare il proprio orizzonte e vivere in un contesto multiculturale, competitivo e stimolante, anche in vista dell’inserimento in un mondo del lavoro nel quale le frontiere conteranno sempre meno.
Vi invito pertanto, cari studenti del Politecnico, a considerare l’opportunità di partecipare ad un progetto di mobilità: sarà un momento altamente formativo, non solo per le conoscenze che potrete acquisire, ma anche perché diventerete cittadini del mondo e vi preparerete ad affrontare le grandi sfide che la nostra Società ci pone, in primis quella di assicurare un futuro sostenibile, non semplicemente uno sviluppo sostenibile, ai 9 miliardi di donne e di uomini alle donne che nel 2050 vivranno su questo pianeta."
Il Rettore
Marco GILLI
Trascorrere un periodo della propria vita universitaria all’estero è quindi un’occasione da non perdere. Oltre ad arricchire il proprio bagaglio culturale grazie al confronto con un sistema universitario diverso da quello italiano e all’incontro con colleghi provenienti da tutto il mondo, contribuisce a dare un respiro internazionale al proprio curriculum. Il Politecnico ha numerosi partner presso i quali svolgere un periodo di studio o ricerca (nel caso di studenti e dottorandi), di docenza (nel caso di professori) o di formazione (nel caso di personale tecnico e amministrativo). Ciascuna tipologia di utente può accedere alle pagine del sito dedicate e prendere visione delle informazioni necessarie ad organizzare il proprio periodo di mobilità all’estero.