Mobilità verso l'estero
FAQ e link utili
Link utili
FAQ - Partecipare alla mobilità
Come posso partecipare ad un programma di mobilità all’estero?
Quando posso candidarmi?
Come posso candidarmi?
Per candidarmi devo essere in possesso di particolari certificazioni linguistiche?
Che differenza c’è tra Tesi in Erasmus (o in Extra-UE) e Tesi su Proposta?
Quando posso partire?
Posso candidarmi al bando se sono straniero?
Devo pagare le tasse presso l’Università straniera?
Che cos’è lo status Erasmus?
A quanto ammonta la borsa di studio?
La possibilità di vincere una borsa di studio dipende dal reddito?
La borsa di studio è compatibile con altre borse di studio (ad esempio Edisu, San Paolo, Eni, MAECI)?
Posso partire senza borsa di studio?
Come si calcola il punteggio?
Se risulto IDONEO in graduatoria, sono vincitore di borsa?
Se il calcolo del punteggio non corrisponde a quello della graduatoria, come faccio a segnalarlo?
Sono risultato idoneo nella graduatoria definitiva, cosa devo fare adesso?

FAQ - Studenti selezionati
Come posso partecipare ad un programma di mobilità all’estero?
Devi candidarti ad uno dei bandi di concorso pubblicati dall’Ufficio Mobilità Outgoing.
Quando posso candidarmi?
Vengono pubblicati due bandi all’anno: un’edizione “estiva” ed una “invernale”. La tabella presente alla sezione “come partecipare alla mobilità” può aiutarti a capire quale Bando può essere di tuo interesse. Inoltre, devi considerare che ciascun corso di studio stabilisce quali sono i periodi ammessi per lo svolgimento di una mobilità all’estero. Tali Regole sono parte integrante di ciascun Bando di Concorso (verificare gli Allegati al Bando).
Come posso candidarmi?
La candidatura ai programmi di mobilità può essere effettuata tramite la propria pagina personale del portale della didattica alla sezione "segreteria online", selezionando la transazione “apply for outgoing mobility programmes” unicamente attiva nel periodo di apertura del bando.
Per candidarmi devo essere in possesso di particolari certificazioni linguistiche?
Trovi informazioni dettagliate all'interno del paragrafo del bando relativo alla “preparazione linguistica”, contenuto nel Capitolo 1.
Che differenza c’è tra Tesi in Erasmus (o in Extra-UE) e Tesi su Proposta?
Quando si sceglie di svolgere la propria tesi nell’ambito del programma Erasmus+ (oppure della mobilità Extra-UE/NON Erasmus+) puoi candidarti solamente per le destinazioni bandite per il tuo CdS. Inoltre non è indispensabile, al momento di candidatura, conoscere già l’argomento di tesi né avere un relatore. Invece, in caso di candidatura per Tesi su Proposta, è tuo compito identificare con un certo anticipo un progetto di tesi. Al momento della partecipazione al bando, dovrai infatti indicare l’ente ospitante, il nome del tutor di tesi all’estero e del relatore del Politecnico. Per tale tipologia di mobilità hai la possibilità di svolgere il lavoro di tesi in un qualsiasi paese del mondo e in un qualsiasi ente (Università, centro di ricerca, azienda, studio), anche non convenzionato con il Politecnico. Un’altra differenza riguarda il momento della partenza. Nel caso di tesi in Erasmus+ (o in mobilità Extra-UE) la partenza è generalmente fissata dall’Università Partner e potrà perciò avvenire nel primo o nel secondo semestre dell’anno accademico a cui il bando di concorso si riferisce. Invece, nel caso di Tesi su Proposta, la partenza può essere immediatamente successiva alla chiusura del bando. Ulteriori informazioni sui periodi finanziabili sono contenute nei bandi di concorso.
Quando posso partire?
Per sapere quale sia il momento giusto per partecipare ad una mobilità devi verificare le regole accademiche per la mobilità stabilite dal tuo CdS. Alcuni Corsi di studio non prevedono la possibilità di partecipare ad una mobilità durante la Laurea triennale ma solo durante la LM. Fanno eccezione alcuni progetti speciali quali Sec-U, Politong, LIFI e LPI.
Posso candidarmi al bando se sono straniero?
Sì, puoi candidarti. Tuttavia, come scritto nel bando alcune tipologie di mobilità (ad esempio Erasmus+ Programme Countries, Extra UE,…) richiedono che il titolo di primo livello (Laurea triennale) sia stato conseguito in Paesi Europei. Nel caso in cui tu abbia conseguito la Laurea triennale in un Paese Extra-europeo potrai concorrere solamente per i progetti Tesi su Proposta, Erasmus+ Traineeship e alcuni progetti speciali.
Devo pagare le tasse presso l’Università straniera?
La partecipazione al programma Erasmus+ e alla mobilità Extra-UE prevede che gli studenti paghino solo le tasse di iscrizione presso l’Università di provenienza e non presso l’Università partner. Se non diversamente specificato, tale beneficio vale anche per gli studenti che partecipano ai Progetti Speciali.
Che cos’è lo status Erasmus?
Tutti gli studenti selezionati per la partecipazione ai programmi di mobilità in ambito Erasmus+, indipendentemente dal fatto di essere vincitori di una borsa di studio, acquisiscono uno status particolare – lo “status ERASMUS+” – che comporta una serie di vantaggi e benefici. Lo “status ERASMUS+” viene esteso a tutti gli studenti in mobilità per i programmi Extra-UE e Progetti Speciali con la denominazione di status “IN MOBILITÀ”. Grazie a questo “status”, gli studenti:
  1. continuano a pagare le tasse di iscrizione solamente presso il proprio Ateneo di origine e sono esentati dal versare le tasse presso l'Università estera; tuttavia l’istituto ospitante potrebbe richiedere il pagamento di un piccolo importo al fine di coprire i costi assicurativi, l’adesione alle associazioni studentesche o l’utilizzo di materiali diversi (prodotti di laboratorio, fotocopie, ecc..) applicando un trattamento identico a quelli degli studenti locali;
  2.  hanno il supporto degli uffici amministrativi nell’adempimento delle pratiche amministrative e nel mantenimento dei contatti con l'Università di destinazione;
  3. ottengono il riconoscimento da parte dell’Ateneo di provenienza di tutte le attività formative svolte all’estero in precedenza concordate e pianificate con i docenti di riferimento per la mobilità. Lo “status ERASMUS+/IN MOBILITÀ” copre tutta la durata del periodo di mobilità all’estero indicato nel contratto sottoscritto da ciascuno studente e può essere esteso in caso di prolungamento della permanenza presso l’Università partner.
A quanto ammonta la borsa di studio?
Ciascuna tipologia di mobilità prevede importi differenti (indicati nel bando al relativo capitolo). In generale l’importo è calcolato su base mensile (con un conteggio finale su base giornaliera). Fanno eccezione alcuni Progetti Speciali che prevedono un importo forfettario. Tutte le borse di studio (eccetto alcuni Progetti Speciali) prevedono una prima rata che viene erogata indicativamente all’avvio della mobilità secondo le tempistiche indicate dal Bando, e un saldo, erogato al termine della mobilità dopo che avrai consegnato tutti i documenti di rientro.
La possibilità di vincere una borsa di studio dipende dal reddito?
No, le borse di studio vengono assegnate esclusivamente su base meritocratica. Ciascuna tipologia di mobilità prevede un punteggio minimo in graduatoria per poter essere idoneo per il programma. Per sapere come calcolare il punteggio devi fare riferimento al bando di concorso a cui ti candidi.
La borsa di studio è compatibile con altre borse di studio (ad esempio Edisu, San Paolo, Eni, MAECI)?
La borsa di studio di mobilità è compatibile con la borsa di studio erogata da Edisu. Per ulteriori informazioni puoi consultare il paragrafo “Compatibilità delle iniziative di mobilità, delle borse e trattamento fiscale” presente nel primo capitolo dei Bandi di concorso.
Posso partire senza borsa di studio?
Sì, ma solo se risulti idoneo e se, al contempo, ti viene assegnata una posizione con solo "Status Erasmus+/IN MOBILITÀ". Il budget a disposizione, infatti, può non essere sufficiente a coprire tutte le mete messe a concorso ed è quindi possibile che ti venga assegnata una mobilità senza borsa.
ATTENZIONE: Il Politecnico non ammette la mobilità "free mover".
Come si calcola il punteggio?
La formula che si applica per calcolare il tuo punteggio dipende dal tipo di mobilità cui intendi partecipare. Nel bando di concorso, all’articolo “modalità di selezione e formulazione delle graduatorie”, presente nel primo capitolo del Bando è sempre specificato come si calcola il punteggio.
Se risulto "idoneo" in graduatoria, sono vincitore di borsa?
No. Nel caso di candidatura per il programma Erasmus+/Programme Countries, Non Erasmus+ e Erasmus+/Partner Countries per poter essere vincitore di borsa dovrai partecipare alla riunione di assegnazione o seguire la procedura online di accettazione, firmando l’accettazione della borsa. Se invece ti sei candidato per Erasmus+ Traineeship o Tesi su Proposta dovrai attendere la pubblicazione dei vincitori.
Se il calcolo del punteggio non corrisponde a quello della graduatoria, come faccio a segnalarlo?
Se riscontri delle irregolarità nel calcolo del tuo punteggio di graduatoria puoi segnalarlo scrivendo una mail a mobilita.studenti@polito.it. Saranno specificati nel bando di concorso le modalità ed i tempi entro cui potrai inviare il reclamo.
Sono risultato idoneo nella graduatoria definitiva, cosa devo fare adesso?
Se ti sei candidato per Erasmus+ Programme Countries, Extra-UE o Erasmus+ Partner Countries dovrai presentarti alla riunione di assegnazione o seguire la procedura online di accettazione. Se ti sei candidato per il programma Erasmus+ Traineeship o Tesi su Proposta dovrai attendere la pubblicazione dei vincitori.
Quando è prevista la firma dei contratti?
Devi fare riferimento al periodo di firma dei contratti riportato sul bando di concorso a cui hai partecipato. La procedura è interamente online e richiede il precedente l’inserimento del codice IBAN di un conto corrente bancario o postale a te intestato o cointestato nell’apposita sezione del Portale della Didattica/Segreteria Online. La firma del contratto è un passaggio fondamentale per essere a tutti gli effetti vincitore di una borsa di studio.
Sono previsti corsi di lingua per i vincitori di mobilità?
Sì, l’Ufficio Mobilità Outgoing, in collaborazione con il Centro Linguistico di Ateneo (CLA), attiva corsi di lingua intensivi per gli studenti vincitori. I corsi, equivalenti al livello A1 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue sono offerti per le seguenti lingue: Cinese, Francese, Spagnolo, Portoghese, Tedesco e Svedese. La partecipazione ai corsi è completamente gratuita e facoltativa. Tuttavia una volta che dai la tua disponibilità a seguire un corso di lingua, ti sarà richiesta una presenza minima del 70% per non incorrere in una sanzione pecuniaria specificata sul bando di concorso. Ulteriori informazioni sono presenti sul bando al paragrafo “Preparazione linguistica”.
Che cos’è l’Application Form?
È la domanda di ammissione presso l'Università Partner. Le modalità di invio della candidatura variano a seconda dell'ente ospitante (fax, email, posta ordinaria, online) e ti vengono comunicate per tempo dopo la nomination effettuata dal Politecnico di Torino.
Cos’è il Learning Agreement?
Il Learning Agreement è un documento tramite il quale crei una corrispondenza tra gli esami presenti sul carico didattico e quelli che sosterrai in mobilità e costituisce la garanzia del riconoscimento dell’attività svolta all’estero. Il numero massimo di crediti che si possono inserire nel Learning Agreement varia in base al numero di semestri che trascorrerai in mobilità. Nella compilazione devi attenerti alle “regole accademiche della mobilità” dettagliate nel capitolo 1 di ciascun Bando. Il LA deve essere concordato con il docente responsabile per la mobilità per il tuo corso di studi.
Quando devo fare il Learning Agreement?
Devi compilarlo prima della partenza e sottoporlo all’approvazione del tuo referente accademico per la mobilità, il quale può bloccarlo e sbloccarlo in caso fossero necessarie modifiche. Dovrai consegnarlo all’Ufficio Mobilità circa due mesi prima dell’inizio del periodo di studio all’estero: entro GIUGNO per chi parte nel I semestre, entro DICEMBRE per chi parte nel II semestre. Non è necessario consegnare all’Ufficio Mobilità versioni successive alla prima. Riceverai ulteriori istruzioni direttamente sul tuo account di posta istituzionale.
Che cos’è il Transcript of Records?
È un documento che certifica la tua carriera universitaria. Prima della partenza, potrai chiedere all’Ufficio Mobilità come averne una copia da inviare all’ente ospitante. Al rientro dalla mobilità tale documento, in questo caso rilasciato dall’Università Partner, certificherà gli esami da te sostenuti all’estero. Potrai consegnarlo di persona o chiedere all’Università Partner di inviarcelo in originale per posta o email.
Devo spedire io i documenti per richiedere l'ammissione all'Università estera?
Sì. A meno che non sia diversamente richiesto dall’Università partner, è compito tuo inviare la documentazione richiesta nelle modalità e tempistiche indicate dal Partner. Nel caso di mobilità Extra-UE e dei Progetti Speciali, l’Ufficio Mobilità Outgoing può occuparsi della spedizione dei documenti tramite corriere espresso.
Sarò coperto da assicurazione durante il periodo di mobilità?
Durante il periodo di permanenza all’estero beneficerai dell’estensione della Polizza per gli infortuni e la responsabilità civile di cui già usufruisci come studente del Politecnico di Torino. Se desideri maggiori informazioni ti puoi rivolgere al Servizio Affari Legali – Assicurazioni del Politecnico (assicurazioni@polito.it).
Che cos’è il test di lingua dell’OLS?
La Commissione Europea ha predisposto una piattaforma online per valutare l’efficacia del Programma Erasmus+ nell’apprendimento di una lingua straniera. Pertanto prima della partenza e al tuo rientro dalla mobilità riceverai un messaggio email sul tuo indirizzo sMATRICOLA@studenti.polito.it che ti inviterà a svolgere il test.
È fondamentale che tu svolga entrambi i test per ricevere il saldo della tua borsa di studio. Il risultato che otterrai al test non è importante in quanto serve alla Commissione Europea come puro strumento statistico.
In base alle competenze linguistiche risultate dal primo test, potrai accedere a una piattaforma di apprendimento OLS per seguire un corso di lingua online facoltativo prima o durante il periodo di mobilità.
Posso prolungare o ridurre il periodo di mobilità?
Se specificato dal tuo contratto di mobilità, il periodo di mobilità può essere prolungato rispettando alcuni requisiti:
  • non potrai prolungare se hai già usufruito delle 12 mensilità finanziabili a disposizione di ciascun studente per ciclo di studi (L, LM, PhD);
  • dovrai ottenere il consenso del referente per la mobilità del tuo corso di studi;
  • dovrai ottenere il consenso dell’Università ospitante;
  • dovrai proporre un nuovo il Learning Agreement.
Ricorda che i prolungamenti non sono finanziati.
Il periodo di mobilità può essere ridotto, anche se scoraggiamo questa pratica. Per ridurre il periodo dovrai ottenere il consenso del referente per la mobilità del Politecnico e dell’Università ospitante.
Il momento giusto per richiedere un prolungamento è quando sei già presso l’Università Partner e il periodo inizialmente previsto si sta concludendo.
Che documenti devo consegnare al mio rientro?
Dipende dalla tipologia di mobilità a cui hai partecipato. Il tuo contratto di mobilità e la checklist scaricabile dalla sezione dedicata del sito contengono tutte le informazioni di cui hai bisogno.
Come funziona la conversione dei voti?
Per avere informazioni sui metodi di conversione devi rivolgerti al tuo referente accademico per la mobilità. L’Ufficio Mobilità si occuperà, dopo aver ricevuto il tuo Transcript of Records, di caricare il tuoi voti esteri all’interno della piattaforma online del Learning Agreement e di abilitare il tuo referente alla procedura di registrazione.