Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Elettronica II

01AUACC

A.A. 2019/20

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-INF/01 5 C - Affini o integrative Cultura scientifica, umanistica, giuridica, economica, socio-politica

Scopi

Lo scopo del corso è quello di illustrare i principali circuiti elettronici utilizzati nell'elaborazione numerica di dati e segnali, nonchè di descrivere e far comprendere i parametri che permettono di quantificare le loro prestazioni statiche e dinamiche. Particolare attenzione viene dedicata ai problemi di interfacciamento elettrico tra circuiti e tra sistemi. Infine si descrivono i principi fondamentali della conversione A/D e D/A e la struttura ed i problemi dei sistemi di acquisizione dati.

Sono previste le seguenti precedenze di acquisto:

  • Transistori in commutazione.
  • Famiglie logiche, caratteristiche statiche e dinamiche.
  • Interfacciamento tra circuiti logici con altri dispositivi.
  • * Circuiti combinatori e sequenziali.
  • * Logiche programmabili.
  • * Elementi di memoria a semiconduttore.
  • Circuiti di generazione del clock, astabili e monostabili.
  • Conversione A/D e D/A, sistemi di acquisizione.
  • Interconnessione di dispositivi digitali, strutture a bus.

Gli argomenti indicati con * non sono oggetto di tutoraggio e di esercitazioni in laboratorio, e non sono necessari per raggiungere il 18 all'esame (vengono richiesti all'orale per conseguire votazioni superiori).
Le videocassette relative agli argomenti contrassegnati con * corrispondono alle lezioni dalla 10 alla 18 comprese.

Testi consigliati dal docente del corso:

  • J. Millman, A. Grabel, Microelectronics, Mc-Graw Hill, 1987.
  • D. Del Corso, P. Civera, C. Sansoè, V. Pozzolo, Elettronica II - appunti per le lezioni videoregistrate, Editrice Levrotto & Bella, Torino, 1995

È possibile scaricare il file con le dispense delle esercitazioni del Corso di Elettronica II (formato .pdf 302 KB).
Alcuni di questi esercizi sono svolti in aula durante i tutorati.

Sono disponibili, in formato .pdf (formato .pdf XX KB), parte dei lucidi contenuti nel volume ed utilizzati per le videolezioni.

Videocorso utilizzato: Elettronica II

  • Prof. Pierluigi Civera
  • Prof. Dante Del Corso
  • Prof. Vincenzo Pozzolo

Proff. Civera e Del Corso

  • [1.] Elettronica Digitale
  • [2.] Transistori Bipolari in Commutazione
  • [3.] Transistori MOS in Commutazione
  • [4.] Comportamento Dinamico dei Transistori in Commutazione
  • [5.] Parametri Statici dei Circuiti Logici
  • [6.] Famiglie Logiche
  • [7.] Esempi di Porte Logiche
  • [8.] Struttura di Porte Logiche
  • [9.] Parametri Temporali dei Circuiti Logici
  • [10.] Circuiti Combinatori (parte 1)
  • [11.] Circuiti Combinatori (parte 2)
  • [12.] Circuiti Sequenziali (parte 1)
  • [13.] Circuiti Sequenziali (parte 2)
  • [14.] Circuiti di Memorie
  • [15.] Logiche Programmabili
  • [16.] Esempi di Progetto
  • [17.] Aspetti di Timing e Sistemi Complessi
  • [18.] Tecnologie VLSI: Progettazioni, Stili, Fabbricazioni
  • [19.] Comparatori di Soglia
  • [20.] Generatore di Onda Quarta e Triangolare
  • [21.] Generatore di Impulsi e Circuiti di Protezione
  • [22.] Circuiti Monostabili
  • [23.] Generatori di Segnali con Porte Logiche
  • [24.] Sistemi di Conversione A/D/A
  • [25.] Convertitori Digitale/Analogico
  • [26.] Convertitori Analogico/Digitale
  • [27.] Circuiti per Convertitori A/D
  • [28.] Circuiti di Sample-Hold
  • [29.] Dimensionamento di un Sistema di Conversione A/D
  • [30.] Sistemi di Interconnessione
  • [31.] Interconnessioni: Livello Elettrico Dinamico
  • [32.] Linee di Trasmissione
  • [33.] Protocolli Base di Ciclo
  • [34.] Protocolli a Livello Transazioni
  • [35.] Bus Reali e Interfacce
  • [36.] Piastra di Memoria Statica
  • [37.] Problemi di Compatibilità Elettromagnetica nei Circuiti Digitali
  • [38.] Tecnologie e Fabbricazione VLSI
  • [39.] Tecnologie per Circuiti e Sistemi
  • [40.] Collegamenti seriali

Altre risorse

Materiale di supporto relativo al corso di Elettronica II (esercizi, data-sheets, informazioni di vario genere) è disponibile, tramite il servizio ULISSE dei diplomi non teledidattici, all'indirizzo http://ulisse.polito.it/matdid/3ing_eln_du_0165L_TO_0/.

È inoltre disponibile un CD-ROM interattivo dal titolo Elettronica Applicata II, che copre parte degli argomenti del corso. Per maggiori informazioni rivolgersi presso la segreteria didattica.

Altri temi di esame ed esempi di esami completamente svolti, sono disponibili, tramite il servizio ULISSE dei diplomi non teledidattici, all'indirizzo http://ulisse.polito.it/matdid/3ing_eln_du_0165L_TO_0/.
Seguire: > materiale didattico > testi degli scritti d'esame/esempi di scritti risolti

L'esame consiste in una prova scritta composta da 3 o 4 esercizi. Gli esercizi richiedono ciascuno lo svolgimento o di un piccolo progetto o l'analisi di un circuito. In alcuni esercizi può essere anche richiesto di rispondere ad alcune domande di teoria.

Lo scritto è immediatamente seguito da una discussione orale in cui lo studente spiega e giustifica quanto svolto nello scritto.

La valutazione finale avviene sulla base sia di quanto svolto nello scritto sia della discussione orale.

Istruzioni per gli scritti di esame

  • Durante la prova scritta non è consentito consultare testi,appunti, esercizi svolti etc... Ciascun studente può tuttavia portare con se un formulario su cui sono riportate le formule che ritiene utili. Il formulario deve essere scritto a mano e di persona e deve avere le dimensioni di un foglio A4 solo fronte.
  • Nello scritto utilizzare solo fogli protocollo (formato A4: cm 21 x 29), numerati in sequenza. Non usare fogli sciolti. Riportare data, nome e cognome su tutti i fogli utilizzati durante lo svolgimento, compreso il testo, le istruzioni, il prospetto delle soluzioni e altri fogli distribuiti; numerare i fogli in ordine progressivo.

Consigli

Si consiglia di impostare la risoluzione in forma letterale, effettuare i controlli dimensionali, e sostituire i valori numerici solo in un secondo passo. Ricopiare gli schemi all'inizio degli esercizi, con tutti i dati forniti, e indicare il nome di ciascun componente (R1, R2,.., C1, Q1, e così via), corrispondente a quello usato nello svolgimento dell'esercizio.

Il risultato deve essere espresso come numero o grafico tarato, indicando sempre l'unità di misura (in unità scientifiche, cioé per multipli o sottomultipli di 10^3), con un numero ragionevole di cifre significative. Non sono considerati validi risultati espressi solo in forma letterale o frazionaria (se non esplicitamente richiesto), o con grafici senza indicazione delle unità di misura e di punti significativi. I diagrammi (Bode, diagrammi temporali) devono avere assi tarati, con indicazione delle unità di misura e delle posizioni di poli, zeri, asintoti.



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il