Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

(It) Futuro del lavoro

01DEKOA, 01DEKJM, 01DEKLH, 01DEKLI, 01DEKLM, 01DEKLN, 01DEKLP, 01DEKLS, 01DEKLU, 01DEKLX, 01DEKLZ, 01DEKMB, 01DEKMC, 01DEKMH, 01DEKMK, 01DEKMN, 01DEKMO, 01DEKMQ, 01DEKNX, 01DEKOD, 01DEKPC, 01DEKPI, 01DEKPL, 01DEKPM, 01DEKPW

A.A. 2021/22

Course Language

Inglese

Course degree

1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Informatica - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Meccanica (Mechanical Engineering) - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Design E Comunicazione - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Dell'Autoveicolo (Automotive Engineering) - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Informatica (Computer Engineering) - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Dell'Autoveicolo - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Electronic And Communications Engineering (Ingegneria Elettronica E Delle Comunicazioni) - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Dei Materiali - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Architettura (Architecture) - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Elettrica - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Aerospaziale - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Chimica E Alimentare - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Civile - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Edile - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Energetica - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Meccanica - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Matematica Per L'Ingegneria - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Elettronica - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Fisica - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Del Cinema E Dei Mezzi Di Comunicazione - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Gestionale - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Ingegneria Gestionale - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Architettura - Torino
1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale - Torino

Course structure
Teaching Hours
Lezioni 36
Esercitazioni in aula 24
Teachers
Teacher Status SSD h.Les h.Ex h.Lab h.Tut Years teaching
Squillero Giovanni   Professore Associato ING-INF/05 12 20 0 0 1
Teaching assistant
Espandi

Context
SSD CFU Activities Area context
*** N/A ***
ING-IND/35
ING-INF/05
SPS/04
1,2
1,2
2,4
1,2
D - A scelta dello studente
D - A scelta dello studente
D - A scelta dello studente
D - A scelta dello studente
A scelta dello studente
A scelta dello studente
A scelta dello studente
A scelta dello studente
2021/22
Ogni ondata di innovazione tecnologica trasforma radicalmente il mondo del lavoro. Emergono nuove professioni e mestieri, mentre altri diventano obsoleti. Cambia l’organizzazione del lavoro e dei luoghi in cui si svolge, a seguito della trasformazione dei processi di produzione di beni e servizi. Che cosa sta succedendo, e che cosa potrà succedere, con la nuova ondata di innovazione tecnologica, sinteticamente definita quarta rivoluzione industriale e la diffusione delle tecnologie che la caratterizzano? Chi sono i vincitori? Chi i perdenti? A quali nuove diseguaglianze darà luogo il cambiamento tecnologico (tra individui, professioni, generi, territori, parti del mondo), e quali aiuterà a colmare? Il corso mostra come il mondo del lavoro si sta trasformando, ed in parte si è già trasformato, a seguito dei recenti progressi tecnologici ed in particolar modo della diffusione dell’Intelligenza Artificiale, con un’enfasi sulle tendenze che emergeranno dopo la pandemia.
Each new wave of technological innovation radically transforms the world of work: new occupations emerge, while others become obsolete; the organization of both work and the workplaces change, following transformations in the production processes of goods and services. The new wave of innovation and the diffusion of its technologies has already been defined the 4th Industrial Revolution. What exactly is happening today? And what may happen in the near future? Who are the winners? Who, the losers? Which inequalities (between individuals, professions, genders, territories, parts of the world) are likely to be brought about by such a technological change? Which ones may be reduced by it? The course shows how the world of work is transforming and, in part, has already transformed, due to the recent technological advances, as the widespread use of Artificial Intelligence, also focusing on the trends that may emerge after the pandemic.
Al termine dell’insegnamento, le studentesse e gli studenti saranno in grado di: • realizzare analisi di scenario sul futuro del lavoro nel mondo dell’Intelligenza Artificiale, dell’automazione e della quarta rivoluzione industriale, analizzandone opportunità e sfide • formulare autonomamente previsioni sull’evoluzione dei fenomeni, facendo leva sulla comprensione della tecnologia e sulle principali teorie riguardanti le conseguenze sociali ed economiche del cambiamento tecnologico (economia del lavoro, gestione ed economia dell’innovazione, comparative political economy, social policy, decision sciences) • elaborare proposte su come governare le trasformazioni in corso e su quali politiche adottare per favorire una transizione equilibrata, garantendo il progresso tecnologico, la crescita economica e la coesione sociale.
Al termine dell’insegnamento, le studentesse e gli studenti saranno in grado di: • realizzare analisi di scenario sul futuro del lavoro nel mondo dell’Intelligenza Artificiale, dell’automazione e della quarta rivoluzione industriale, analizzandone opportunità e sfide • formulare autonomamente previsioni sull’evoluzione dei fenomeni, facendo leva sulla comprensione della tecnologia e sulle principali teorie riguardanti le conseguenze sociali ed economiche del cambiamento tecnologico (economia del lavoro, gestione ed economia dell’innovazione, comparative political economy, social policy, decision sciences) • elaborare proposte su come governare le trasformazioni in corso e su quali politiche adottare per favorire una transizione equilibrata, garantendo il progresso tecnologico, la crescita economica e la coesione sociale.
Nessuno
Nessuno
Lezioni frontali • Le diverse “rivoluzioni industriali”, per arrivare alla “quarta rivoluzione industriale”, caratterizzata da intelligenza artificiale, uso dei big data, machine learning e internet delle cose. • Differenze tra le varie dimensioni del cambiamento tecnologico recente: intelligenza artificiale, intelligenza computazionale, machine learning, ecc. • Cosa è oggi l’Intelligenza Artificiale e come, nonostante le entusiastiche affermazioni della stampa, i “processi intelligenti” non siano altro che il risultato di ottimizzazioni numeriche. • Differenze e affinità tra la terza rivoluzione industriale (rivoluzione informatica) e la quarta (rivoluzione digitale). Come cambia l’organizzazione dei processi produttivi. • Gli effetti sul lavoro delle recenti innovazioni tecnologiche: skill-biased technological change e routine-biased technological change, convenienze economiche e accettabilità sociale dei cambiamenti. Il declino delle professioni routinarie nella rivoluzione digitale e le sue conseguenze economiche, sociali e politiche, anche in termini di segmentazione del lavoro e incremento (o riduzione) delle diseguaglianze. • Come sfruttare l’AI come aiuto ai processi decisionali, pur lasciando all’uomo l’ultima parola (e la responsabilità della scelta). Dove le tecnologie AI sono complementari e dove sostitutive all’azione umana nel processo decisionale? Modelli di collaborazione e specializzazione tra uomo e macchina/algoritmo. • Che cosa cambia con la pandemia? Accelerazione dell’adozione delle nuove tecnologie ed effetti sul lavoro, nuove dimensioni di segmentazione e diseguaglianze tra individui, professioni, generi, territori e parti del mondo. • Ci sono ragioni per essere ottimisti o per essere pessimisti per la prossima “rivoluzione”? Progetto I docenti individueranno alcuni macro-temi relativi all’impatto attuale e potenziale del cambiamento tecnologico su alcune aree dell’economia e società relative a lavoro, formazione e produzione. Per ciascun macro-tema si formeranno gruppi, che sotto la guida dei docenti elaboreranno separatamente e in base alle proprie inclinazioni scenari comprendenti l’analisi del fenomeno e del suo contesto, le sue conseguenze e le possibili risposte di politica pubblica o da parte di attori collettivi. I docenti coinvolgeranno esperti disponibili a incontrare i gruppi per condividere expertise, visioni ed esperienze. Il lavoro relativo alla parte progettuale prevede incontri con l’intera classe e per gruppi in orario di lezione e lavoro da parte dei gruppi e individuale al di fuori dell’orario di lezione. Ciascun gruppo dovrà preparare un video di 5’, che verrà reso disponibile a tutta la classe. Per ciascun macro-tema, i docenti selezioneranno il gruppo che avrà realizzato il progetto migliore e lo inviteranno a presentarlo e discuterlo con l’intera classe. Oltre al lavoro di gruppo, ciascuno studente/ciascuna studentessa dovrà presentare una relazione sull’apporto fornito al gruppo nella realizzazione del progetto.
Lezioni frontali • Le diverse “rivoluzioni industriali”, per arrivare alla “quarta rivoluzione industriale”, caratterizzata da intelligenza artificiale, uso dei big data, machine learning e internet delle cose. • Differenze tra le varie dimensioni del cambiamento tecnologico recente: intelligenza artificiale, intelligenza computazionale, machine learning, ecc. • Cosa è oggi l’Intelligenza Artificiale e come, nonostante le entusiastiche affermazioni della stampa, i “processi intelligenti” non siano altro che il risultato di ottimizzazioni numeriche. • Differenze e affinità tra la terza rivoluzione industriale (rivoluzione informatica) e la quarta (rivoluzione digitale). Come cambia l’organizzazione dei processi produttivi. • Gli effetti sul lavoro delle recenti innovazioni tecnologiche: skill-biased technological change e routine-biased technological change, convenienze economiche e accettabilità sociale dei cambiamenti. Il declino delle professioni routinarie nella rivoluzione digitale e le sue conseguenze economiche, sociali e politiche, anche in termini di segmentazione del lavoro e incremento (o riduzione) delle diseguaglianze. • Come sfruttare l’AI come aiuto ai processi decisionali, pur lasciando all’uomo l’ultima parola (e la responsabilità della scelta). Dove le tecnologie AI sono complementari e dove sostitutive all’azione umana nel processo decisionale? Modelli di collaborazione e specializzazione tra uomo e macchina/algoritmo. • Che cosa cambia con la pandemia? Accelerazione dell’adozione delle nuove tecnologie ed effetti sul lavoro, nuove dimensioni di segmentazione e diseguaglianze tra individui, professioni, generi, territori e parti del mondo. • Ci sono ragioni per essere ottimisti o per essere pessimisti per la prossima “rivoluzione”? Progetto I docenti individueranno alcuni macro-temi relativi all’impatto attuale e potenziale del cambiamento tecnologico su alcune aree dell’economia e società relative a lavoro, formazione e produzione. Per ciascun macro-tema si formeranno gruppi, che sotto la guida dei docenti elaboreranno separatamente e in base alle proprie inclinazioni scenari comprendenti l’analisi del fenomeno e del suo contesto, le sue conseguenze e le possibili risposte di politica pubblica o da parte di attori collettivi. I docenti coinvolgeranno esperti disponibili a incontrare i gruppi per condividere expertise, visioni ed esperienze. Il lavoro relativo alla parte progettuale prevede incontri con l’intera classe e per gruppi in orario di lezione e lavoro da parte dei gruppi e individuale al di fuori dell’orario di lezione. Ciascun gruppo dovrà preparare un video di 5’, che verrà reso disponibile a tutta la classe. Per ciascun macro-tema, i docenti selezioneranno il gruppo che avrà realizzato il progetto migliore e lo inviteranno a presentarlo e discuterlo con l’intera classe. Oltre al lavoro di gruppo, ciascuno studente/ciascuna studentessa dovrà presentare una relazione sull’apporto fornito al gruppo nella realizzazione del progetto.
Delle 60 ore di didattica, il 20% saranno comuni ai corsi delle “Grandi Sfide Globali”; il 40% sarà dedicato a lezioni frontali; il restante 40% allo sviluppo di un progetto. Le lezioni frontali saranno tenute dai tre docenti, quando possibile in compresenza così da stimolare un dibattito interdisciplinare. Nel progetto, gli studenti e le studentesse saranno divisi in gruppi di 5-6 persone e dovranno sviluppare degli scenari in uno dei macro-temi proposti, analizzando precondizioni, impatto e risposte.
Delle 60 ore di didattica, il 20% saranno comuni ai corsi delle “Grandi Sfide Globali”; il 40% sarà dedicato a lezioni frontali; il restante 40% allo sviluppo di un progetto. Le lezioni frontali saranno tenute dai tre docenti, quando possibile in compresenza così da stimolare un dibattito interdisciplinare. Nel progetto, gli studenti e le studentesse saranno divisi in gruppi di 5-6 persone e dovranno sviluppare degli scenari in uno dei macro-temi proposti, analizzando precondizioni, impatto e risposte.
• La bibliografia per la parte comune a tutti i corsi è definita a livello di Ateneo. • La bibliografia per la parte teorica verrà indicata dai docenti a inizio corso. • Eventuale bibliografia per lo svolgimento dei progetti verrà suggerita direttamente agli studenti coinvolti.
• La bibliografia per la parte comune a tutti i corsi è definita a livello di Ateneo. • La bibliografia per la parte teorica verrà indicata dai docenti a inizio corso. • Eventuale bibliografia per lo svolgimento dei progetti verrà suggerita direttamente agli studenti coinvolti.
Modalità di esame: Prova scritta (in aula); Elaborato progettuale in gruppo;
Il voto complessivo è la media ponderata di tre componenti, secondo lo schema seguente: • 20% voto per la parte generale, comune ai corsi Grandi Sfide, secondo le regole di Ateneo • 40% voto per la parte relativa alle lezioni frontali • 40% voto per la parte progettuale Per superare l’esame, gli/le studenti/esse devono conseguire un voto pari o superiore a 18/30 in ciascuna delle tre componenti. Il voto riguardante la parte relativa alle lezioni frontali è ottenuto sulla scorta di un esame scritto di 60 minuti, nel quale rispondere a due domande aperte, scrivendo risposte comprese tra 300 e 500 parole ciascuna. Fatte salve successive comunicazioni, secondo le attuali regole dell’Ateneo gli esami si terranno in presenza. Il voto riguardante la parte progettuale è ottenuto sulla scorta della partecipazione ai lavori del gruppo, inclusa la valutazione del breve video realizzato dal gruppo, e dell’apporto individuale come testimoniato dalla relazione individuale. I/le partecipanti ai gruppi selezionati per la presentazione finale otterranno punti aggiuntivi sul voto relativo alla parte progettuale.
Exam: Written test; Group project;
Modalità di esame: Prova scritta a risposta aperta o chiusa tramite PC con l'utilizzo della piattaforma di ateneo Exam integrata con strumenti di proctoring (Respondus); Elaborato progettuale in gruppo;
Il voto complessivo è la media ponderata di tre componenti, secondo lo schema seguente: • 20% voto per la parte generale, comune ai corsi Grandi Sfide, secondo le regole di Ateneo • 40% voto per la parte relativa alle lezioni frontali • 40% voto per la parte progettuale Per superare l’esame, gli/le studenti/esse devono conseguire un voto pari o superiore a 18/30 in ciascuna delle tre componenti. Il voto riguardante la parte relativa alle lezioni frontali è ottenuto sulla scorta di un esame scritto di 60 minuti, nel quale rispondere a due domande aperte, scrivendo risposte comprese tra 300 e 500 parole ciascuna. Fatte salve successive comunicazioni, secondo le attuali regole dell’Ateneo gli esami si terranno in presenza. Il voto riguardante la parte progettuale è ottenuto sulla scorta della partecipazione ai lavori del gruppo, inclusa la valutazione del breve video realizzato dal gruppo, e dell’apporto individuale come testimoniato dalla relazione individuale. I/le partecipanti ai gruppi selezionati per la presentazione finale otterranno punti aggiuntivi sul voto relativo alla parte progettuale.
Exam: Computer-based written test with open-ended questions or multiple-choice questions using the Exam platform and proctoring tools (Respondus); Group project;
Modalità di esame: Prova scritta (in aula); Prova scritta a risposta aperta o chiusa tramite PC con l'utilizzo della piattaforma di ateneo Exam integrata con strumenti di proctoring (Respondus); Elaborato progettuale in gruppo;
Il voto complessivo è la media ponderata di tre componenti, secondo lo schema seguente: • 20% voto per la parte generale, comune ai corsi Grandi Sfide, secondo le regole di Ateneo • 40% voto per la parte relativa alle lezioni frontali • 40% voto per la parte progettuale Per superare l’esame, gli/le studenti/esse devono conseguire un voto pari o superiore a 18/30 in ciascuna delle tre componenti. Il voto riguardante la parte relativa alle lezioni frontali è ottenuto sulla scorta di un esame scritto di 60 minuti, nel quale rispondere a due domande aperte, scrivendo risposte comprese tra 300 e 500 parole ciascuna. Fatte salve successive comunicazioni, secondo le attuali regole dell’Ateneo gli esami si terranno in presenza. Il voto riguardante la parte progettuale è ottenuto sulla scorta della partecipazione ai lavori del gruppo, inclusa la valutazione del breve video realizzato dal gruppo, e dell’apporto individuale come testimoniato dalla relazione individuale. I/le partecipanti ai gruppi selezionati per la presentazione finale otterranno punti aggiuntivi sul voto relativo alla parte progettuale.
Exam: Written test; Computer-based written test with open-ended questions or multiple-choice questions using the Exam platform and proctoring tools (Respondus); Group project;
Esporta Word


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
Contatti