Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Genere e tecnica

01DERPI, 01DERJM, 01DERLH, 01DERLI, 01DERLM, 01DERLN, 01DERLP, 01DERLS, 01DERLU, 01DERLX, 01DERLZ, 01DERMB, 01DERMC, 01DERMH, 01DERMK, 01DERMN, 01DERMO, 01DERMQ, 01DERNX, 01DEROA, 01DEROD, 01DERPC, 01DERPL, 01DERPM, 01DERPW

A.A. 2021/22

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (Mechanical Engineering) - Torino
Corso di Laurea in Design E Comunicazione - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dell'Autoveicolo (Automotive Engineering) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Informatica (Computer Engineering) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dell'Autoveicolo - Torino
Corso di Laurea in Electronic And Communications Engineering (Ingegneria Elettronica E Delle Comunicazioni) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dei Materiali - Torino
Corso di Laurea in Architettura (Architecture) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Chimica E Alimentare - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Civile - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Energetica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio - Torino
Corso di Laurea in Matematica Per L'Ingegneria - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Informatica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Fisica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Del Cinema E Dei Mezzi Di Comunicazione - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale - Torino
Corso di Laurea in Architettura - Torino
Corso di Laurea in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 36
Esercitazioni in aula 24
Tutoraggio 48
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Colombelli Alessandra Professore Associato ING-IND/35 11 4 0 0 1
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
*** N/A ***
ING-IND/35
SPS/08
1,2
2,4
2,4
D - A scelta dello studente
D - A scelta dello studente
D - A scelta dello studente
A scelta dello studente
A scelta dello studente
A scelta dello studente
2021/22
L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile riporta tra i suoi obiettivi il raggiungimento dell’uguaglianza di genere. Garantire alle donne e alle ragazze parità di accesso all’istruzione, alle cure mediche, a un lavoro dignitoso, così come la rappresentanza nei processi decisionali, politici ed economici, è fondamentale non solo per raggiungere l'uguaglianza di genere, ma anche per assicurare alle nostre società il contributo più ampio di risorse umane e di idee alla ricerca, all’innovazione e ad uno sviluppo sostenibile. Il raggiungimento di questo obiettivo richiede la definizione di specifiche strategie, azioni e politiche che, a loro volta, richiedono un’attenta e precisa analisi di dati in un’ottica di genere (“gender budgeting”) per evidenziare la presenza di specificità nei diversi ambiti del sistema socioeconomico. Il corso intende affrontare questi temi attraverso le lenti della Sociologia dei processi culturali e comunicativi da un lato (per la lettura critica dei gender gap nei diversi ambiti della società e, in particolare, quelli legati all’ambito Science and Technology) e dell’Ingegneria economico gestionale (per fornire strumenti di analisi, definizione e valutazione delle strategie e delle politiche in ottica di genere).
L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile riporta tra i suoi obiettivi il raggiungimento dell’uguaglianza di genere. Garantire alle donne e alle ragazze parità di accesso all’istruzione, alle cure mediche, a un lavoro dignitoso, così come la rappresentanza nei processi decisionali, politici ed economici, è fondamentale non solo per raggiungere l'uguaglianza di genere, ma anche per assicurare alle nostre società il contributo più ampio di risorse umane e di idee alla ricerca, all’innovazione e ad uno sviluppo sostenibile. Il raggiungimento di questo obiettivo richiede la definizione di specifiche strategie, azioni e politiche che, a loro volta, richiedono un’attenta e precisa analisi di dati in un’ottica di genere (“gender budgeting”) per evidenziare la presenza di specificità nei diversi ambiti del sistema socioeconomico. Il corso intende affrontare questi temi attraverso le lenti della Sociologia dei processi culturali e comunicativi da un lato (per la lettura critica dei gender gap nei diversi ambiti della società e, in particolare, quelli legati all’ambito Science and Technology) e dell’Ingegneria economico gestionale (per fornire strumenti di analisi, definizione e valutazione delle strategie e delle politiche in ottica di genere).
Al termine dell’insegnamento gli studenti saranno in grado di: - Comprendere le tematiche di genere e riconoscere le sorgenti di discriminazione di genere. - Utilizzare software statistici per l’analisi di dati. - Utilizzare tecniche per l’analisi qualitativa dei dati. - Avere un pensiero critico sui temi di genere e proporre soluzioni concrete per il raggiungimenti delle pari opportunità.
Al termine dell’insegnamento gli studenti saranno in grado di: - Comprendere le tematiche di genere e riconoscere le sorgenti di discriminazione di genere. - Utilizzare software statistici per l’analisi di dati. - Utilizzare tecniche per l’analisi qualitativa dei dati. - Avere un pensiero critico sui temi di genere e proporre soluzioni concrete per il raggiungimenti delle pari opportunità.
Non ci sono prerequisiti.
Non ci sono prerequisiti.
L’insegnamento si struttura affrontando alcuni snodi tematici: i concetti fondanti (divari e disuguaglianze, evoluzione del concetto di genere); i divari di genere (i cosiddetti “gender gapS”) in ambito economico, dell’istruzione, della salute, politico e digitale; la relazione tra genere e tecnologia (dal tecnofemminismo alla progettazione per e con le donne, politiche e strategie); i metodi di analisi per il cambiamento (dai dati quantitativi macro ai metodi qualitativo-etnografici fino alla ricerca-azione). Inoltre, l’insegnamento prevede un laboratorio di Data Activism per la realizzazione di project work in gruppi, con la finalità di usare i dati con una prospettiva di genere per ridurre i divari. Partendo da testimonianze e sfide proposte da stakeholder rilevanti per il tema (sia studiose e studiosi che practitioner), verrà proposto agli studenti, divisi in gruppi, di lavorare partendo dall’analisi dati, con strumenti di analisi sia quantitativa che qualitativa, per progettare un’azione di cambiamento. I gruppi saranno sollecitati ad usare un approccio “mixed methods” per rispondere alle istanze reali. Durante il corso, si darà voce anche alle attività che il Politecnico conduce in favore della riduzione delle disuguaglianze, attraverso le testimonianze di chi in Ateneo opera su questi fronti.
L’insegnamento si struttura affrontando alcuni snodi tematici: i concetti fondanti (divari e disuguaglianze, evoluzione del concetto di genere); i divari di genere (i cosiddetti “gender gapS”) in ambito economico, dell’istruzione, della salute, politico e digitale; la relazione tra genere e tecnologia (dal tecnofemminismo alla progettazione per e con le donne, politiche e strategie); i metodi di analisi per il cambiamento (dai dati quantitativi macro ai metodi qualitativo-etnografici fino alla ricerca-azione). Inoltre, l’insegnamento prevede un laboratorio di Data Activism per la realizzazione di project work in gruppi, con la finalità di usare i dati con una prospettiva di genere per ridurre i divari. Partendo da testimonianze e sfide proposte da stakeholder rilevanti per il tema (sia studiose e studiosi che practitioner), verrà proposto agli studenti, divisi in gruppi, di lavorare partendo dall’analisi dati, con strumenti di analisi sia quantitativa che qualitativa, per progettare un’azione di cambiamento. I gruppi saranno sollecitati ad usare un approccio “mixed methods” per rispondere alle istanze reali. Durante il corso, si darà voce anche alle attività che il Politecnico conduce in favore della riduzione delle disuguaglianze, attraverso le testimonianze di chi in Ateneo opera su questi fronti.
L'insegnamento prevede lezioni teoriche sui temi indicati nel programma (24 ore) e la realizzazione di un project work (24 ore). Il laboratorio di Data Activism e il project work sono così strutturati: 1. Data analysis quantitativa (8 ore): analisi dati quantitativa con il software statistico-economico STATA. Output: analisi dati + 1 infografica. 2. Data analysis qualitativa (8 ore): analisi qualitativa attraverso interviste e/o storie di vita. Output: analisi + una IG Story. 3. Data activism (8 ore): progettare un’azione di cambiamento. Partendo dalle analisi, proporre un’azione per modificare lo status quo legato al tema di lavoro del gruppo. Output: realizzare una moodboard dell’idea. Output conclusivo: Pitch video di 3 minuti massimo.
L'insegnamento prevede lezioni teoriche sui temi indicati nel programma (24 ore) e la realizzazione di un project work (24 ore). Il laboratorio di Data Activism e il project work sono così strutturati: 1. Data analysis quantitativa (8 ore): analisi dati quantitativa con il software statistico-economico STATA. Output: analisi dati + 1 infografica. 2. Data analysis qualitativa (8 ore): analisi qualitativa attraverso interviste e/o storie di vita. Output: analisi + una IG Story. 3. Data activism (8 ore): progettare un’azione di cambiamento. Partendo dalle analisi, proporre un’azione per modificare lo status quo legato al tema di lavoro del gruppo. Output: realizzare una moodboard dell’idea. Output conclusivo: Pitch video di 3 minuti massimo.
Fonti e materiali: Global Gender Gap Report del WEF, dal 2006 ad oggi. Data Feminism (D'ignazio, Klein 2020) Per allargare lo sguardo: Donna Haraway, Manifesto cyborg. Donne, tecnologie e biopolitiche del corpo Paul B. Preciado, Un appartamento su Urano Simone de Beauvoir, Il secondo sesso La classe sarà invitata a integrare la lista delle letture consigliate
Fonti e materiali: Global Gender Gap Report del WEF, dal 2006 ad oggi. Data Feminism (D'ignazio, Klein 2020) Per allargare lo sguardo: Un testo di Donna Haraway Un testo di Paul B. Preciado Il secondo sesso (Simone de Beauvoir, 1949)
Modalità di esame: Elaborato progettuale in gruppo;
L'esame è costituito da un project work da svolgere in gruppo che prevede la consegna di tre output intermedi e uno finale: 1. Analisi dati + 1 infografica. 2. Analisi qualitativa + una IG Story. 3. Moodboard. 4. Pitch video di 3 minuti massimo I criteri di valutazione si riferiscono all’accertamento del raggiungimento dei seguenti obiettivi (coerentemente con i Risultati dell’apprendimento attesi sopra dichiarati): la capacità di trasferire nel progetto le conoscenze e le tecniche acquisite nel corso delle lezioni e delle revisioni, la fattibilità del progetto, il livello di consapevolezza e coerenza del progetto. Tra gli elementi di valutazione vi sarà la capacità di rispettare le scadenze interne e di concludere il progetto nei tempi previsti.
Exam: Group project;
Modalità di esame: Elaborato progettuale in gruppo;
L'esame è costituito da un project work da svolgere in gruppo che prevede la consegna di tre output intermedi e uno finale: 1. Analisi dati + 1 infografica. 2. Analisi qualitativa + una IG Story. 3. Moodboard. 4. Pitch video di 3 minuti massimo I criteri di valutazione dell’elaborato progettuale si riferiscono all’accertamento del raggiungimento dei seguenti obiettivi (coerentemente con i Risultati dell’apprendimento attesi sopra dichiarati): la capacità di trasferire nel progetto le conoscenze e le tecniche acquisite nel corso delle lezioni e delle revisioni, la fattibilità del progetto, il livello di consapevolezza e coerenza del progetto. Tra gli elementi di valutazione vi sarà la capacità di rispettare le scadenze interne e di concludere il progetto nei tempi previsti. La prova scritta è costituita da domande chiuse e aperte e ha l’obiettivo di accertare che le conoscenze teoriche siano state assimilate ed elaborate. Il valutazione finale è data dalla somma delle valutazioni ottenute nelle due prove con i seguenti pesi: elaborato progettuale in gruppo 70%, prova scritta 30%.
Exam: Group project;
Modalità di esame: Prova scritta a risposta aperta o chiusa tramite PC con l'utilizzo della piattaforma di ateneo Exam integrata con strumenti di proctoring (Respondus); Prova scritta tramite l'utilizzo di vLAIB e piattaforma di ateneo Exam integrata con strumenti di proctoring (Respondus). ; Elaborato progettuale in gruppo;
L'esame è costituito da un project work da svolgere in gruppo che prevede la consegna di tre output intermedi e uno finale: 1. Analisi dati + 1 infografica. 2. Analisi qualitativa + una IG Story. 3. Moodboard. 4. Pitch video di 3 minuti massimo I criteri di valutazione dell’elaborato progettuale si riferiscono all’accertamento del raggiungimento dei seguenti obiettivi (coerentemente con i Risultati dell’apprendimento attesi sopra dichiarati): la capacità di trasferire nel progetto le conoscenze e le tecniche acquisite nel corso delle lezioni e delle revisioni, la fattibilità del progetto, il livello di consapevolezza e coerenza del progetto. Tra gli elementi di valutazione vi sarà la capacità di rispettare le scadenze interne e di concludere il progetto nei tempi previsti. La prova scritta è costituita da domande chiuse e aperte e ha l’obiettivo di accertare che le conoscenze teoriche siano state assimilate ed elaborate. Il valutazione finale è data dalla somma delle valutazioni ottenute nelle due prove con i seguenti pesi: elaborato progettuale in gruppo 70%, prova scritta 30%
Exam: Computer-based written test with open-ended questions or multiple-choice questions using the Exam platform and proctoring tools (Respondus); Written test via vLAIB using the Exam platform and proctoring tools (Respondus).; Group project;
Esporta Word


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
Contatti