Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Modellazione digitale di impianti

01DYBMH, 01DYBJM, 01DYBLI, 01DYBLM, 01DYBLN, 01DYBLP, 01DYBLU, 01DYBLX, 01DYBLZ, 01DYBMA, 01DYBMC, 01DYBMK, 01DYBMN, 01DYBMO, 01DYBMQ, 01DYBNX, 01DYBOA, 01DYBOD, 01DYBPC, 01DYBPI, 01DYBPL, 01DYBPM

A.A. 2023/24

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (Mechanical Engineering) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dell'Autoveicolo (Automotive Engineering) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Informatica (Computer Engineering) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dell'Autoveicolo - Torino
Corso di Laurea in Electronic And Communications Engineering (Ingegneria Elettronica E Delle Comunicazioni) - Torino
Corso di Laurea in Architettura (Architecture) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Civile - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Energetica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio - Torino
Corso di Laurea in Matematica Per L'Ingegneria - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Informatica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Fisica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Del Cinema E Dei Mezzi Di Comunicazione - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale - Torino
Corso di Laurea in Architettura - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/07
ICAR/17
2
4
D - A scelta dello studente
D - A scelta dello studente
A scelta dello studente
A scelta dello studente
Valutazione CPD 2022/23
2022/23
L’obiettivo dell’insegnamento è fornire agli studenti i fondamenti dell’utilizzo metodologico del Building Information Modeling (BIM), della Realtà Virtuale e Aumentata (VAR) e dello Scan To BIM, per un approccio integrato alla conoscenza del sistema edificio-impianto, utilizzando strumenti e metodi innovativi per la rappresentazione digitale dei dati di rilievo e di progetto (Digital Twin).
The aim of the course is to provide students with the fundamentals of the methodological use of Building Information Modeling (BIM), Virtual and Augmented Reality (VAR) and Scan To BIM, for an integrated approach to the knowledge of the building-plant system, using innovative tools and methods for the digital representation of survey and project data (Digital Twin).
Per superare l’esame lo studente deve dimostrare: Conoscenza e comprensione • Avere memorizzato i concetti essenziali dell’approccio alla modellazione digitale integrata per la conoscenza del sistema edificio-impianto. • Essere in grado di comparare contenuti, strumenti e metodi dal rilievo alla modellazione per la verifica delle interferenze struttura-impianti. Competenze e abilità • Avere padronanza nella comunicazione dei dati utilizzando anche strumenti di realtà virtuale e aumentata. • Essere in grado di lavorare in gruppo con persone con diverse competenze, per il raggiungimento di un obiettivo comune. Giudizio e approccio • Essere in grado di utilizzare il proprio pensiero critico per sviluppare un modello digitale interpretando informazioni provenienti da diverse sorgenti di dati. • Avere creatività nella impostazione di una tavola di sintesi esemplificativa dei contenuti appresi con le lezioni teoriche (work-flow).
Per superare l’esame lo studente deve dimostrare: Conoscenza e comprensione • Avere memorizzato i concetti essenziali dell’approccio alla modellazione digitale integrata per la conoscenza del sistema edificio-impianto. • Essere in grado di comparare contenuti, strumenti e metodi dal rilievo alla modellazione per la verifica delle interferenze struttura-impianti. Competenze e abilità • Avere padronanza nella comunicazione dei dati utilizzando anche strumenti di realtà virtuale e aumentata. • Essere in grado di lavorare in gruppo con persone con diverse competenze, per il raggiungimento di un obiettivo comune. Giudizio e approccio • Essere in grado di utilizzare il proprio pensiero critico per sviluppare un modello digitale interpretando informazioni provenienti da diverse sorgenti di dati. • Avere creatività nella impostazione di una tavola di sintesi esemplificativa dei contenuti appresi con le lezioni teoriche (work-flow).
Conoscenza dei contenuti di base del disegno tecnico.
Conoscenza dei contenuti di base del disegno tecnico.
Il programma del corso è suddiviso in due macro argomenti: Modellazione digitale degli impianti (4CFU) 1. Industria 4.0 e Digital Twin: il BIM per la digitalizzazione dei processi 2. Tipologie di impianti (Technological Lecture) 3. Gerarchia dei dati nel BIM: Work Breakdown Structure (WBS) e Object Breakdown Structure (OBS) 4. Standard grafici e informativi 5. Worksharing 6. Approccio metodologico alla modellazione MEP: meccanico 7. Approccio metodologico alla modellazione MEP: elettrico 8. Approccio metodologico alla modellazione MEP: idrico sanitario 9. Controllo delle interferenze geometriche: struttura-impianti 10. Realtà virtuale e aumentata per l’utilizzo dei dati del modello Rilievo degli impianti (2CFU) 11. Acquisizione dati con droni e laser scanner 12. Elaborazione dati (nuvola di punti) 13. Scan To BIM per gli edifici esistenti 14. Scan To BIM to Field per gli edifici di nuova costruzione (Technological Lecture)
Il programma del corso è suddiviso in due macro argomenti: Modellazione digitale degli impianti (4CFU) 1. Industria 4.0 e Digital Twin: il BIM per la digitalizzazione dei processi 2. Tipologie di impianti (Technological Lecture) 3. Gerarchia dei dati nel BIM: Work Breakdown Structure (WBS) e Object Breakdown Structure (OBS) 4. Standard grafici e informativi 5. Worksharing 6. Approccio metodologico alla modellazione MEP: meccanico 7. Approccio metodologico alla modellazione MEP: elettrico 8. Approccio metodologico alla modellazione MEP: idrico sanitario 9. Controllo delle interferenze geometriche: struttura-impianti 10. Realtà virtuale e aumentata per l’utilizzo dei dati del modello Rilievo degli impianti (2CFU) 11. Acquisizione dati con droni e laser scanner 12. Elaborazione dati (nuvola di punti) 13. Scan To BIM per gli edifici esistenti 14. Scan To BIM to Field per gli edifici di nuova costruzione (Technological Lecture)
I 14 argomenti teorici (per un complessivo di 40 ore) che costituiscono il programma sono impostati con modulazione settimanale e trovano riscontro nell’esercitazione pratica (per un complessivo di 20 ore) che deve essere sviluppata in gruppo (minimo 3 persone) durante il semestre: 1. Modellazione di diverse tipologie di impianti all’interno di un edificio. Obiettivo: sviluppare una capacità di elaborazione critica di dati a partire da una impostazione metodologica di team working e di standard grafici e informativi corretti (Modellazione digitale degli impianti). Lavoro di gruppo: produzione di 1 tavola in formato A2 orizzontale con contenuti in realtà aumentata. 2. Utilizzo di una nuvola di punti. Obiettivo: comprendere lo spazio tridimensionale a partire da una realtà complessa (Rilievo degli impianti). Lavoro di gruppo: produzione di un modello mesh interoperabile con il BIM.
I 14 argomenti teorici che costituiscono il programma sono impostati con modulazione settimanale e trovano riscontro nell’esercitazione pratica che deve essere sviluppata in gruppo (minimo 3 persone) durante il semestre: 1. Modellazione di diverse tipologie di impianti all’interno di un edificio. Obiettivo: sviluppare una capacità di elaborazione critica di dati a partire da una impostazione metodologica di team working e di standard grafici e informativi corretti (Modellazione digitale degli impianti). Lavoro di gruppo: produzione di 1 tavola in formato A2 orizzontale con contenuti in realtà aumentata. 2. Utilizzo di una nuvola di punti. Obiettivo: comprendere lo spazio tridimensionale a partire da una realtà complessa (Rilievo degli impianti). Lavoro di gruppo: produzione di un modello mesh interoperabile con il BIM.
DEL GIUDICE MATTEO, (a cura di), Il disegno e l’ingegnere. BIM handbook for building and civil engineering students, Levrotto e Bella, Torino, 2019. OSELLO ANNA, Il futuro del disegno con il BIM per ingegneri e architetti, Dario Flaccovio, Palermo, 2012.
DEL GIUDICE MATTEO, (a cura di), Il disegno e l’ingegnere. BIM handbook for building and civil engineering students, Levrotto e Bella, Torino, 2019. OSELLO ANNA, Il futuro del disegno con il BIM per ingegneri e architetti, Dario Flaccovio, Palermo, 2012.
Modalità di esame: Prova orale obbligatoria;
Exam: Compulsory oral exam;
L’esame svolto in modalità orale, a partire dalle tavole realizzate durante il semestre, ha la finalità di verificare il raggiungimento in termini di responsabilità e autonomia, secondo la seguente matrice di valutazione: Tavole (valutazione lavoro di gruppo): 40% - Comprensione di contenuti, strumenti e metodi dal rilievo alla modellazione per la verifica delle interferenze struttura-impianti: 20% - Abilità di lavorare in gruppo con persone con diverse competenze, per il raggiungimento di un obiettivo comune: 10% - Approcciare con creatività l’impostazione delle tavole tecniche esemplificative dei contenuti teorici: 10% Esame orale (valutazione preparazione individuale): 60% - Conoscenza dei concetti essenziali della modellazione digitale integrata: 30% - Competenza nella comunicazione delle informazioni utilizzando anche strumenti di realtà virtuale e aumentata: 20% - Giudicare i contenuti appresi utilizzando il proprio pensiero critico attraverso lo sviluppo di un modello digitale: 10%
Gli studenti e le studentesse con disabilità o con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), oltre alla segnalazione tramite procedura informatizzata, sono invitati a comunicare anche direttamente al/la docente titolare dell'insegnamento, con un preavviso non inferiore ad una settimana dall'avvio della sessione d'esame, gli strumenti compensativi concordati con l'Unità Special Needs, al fine di permettere al/la docente la declinazione più idonea in riferimento alla specifica tipologia di esame.
Exam: Compulsory oral exam;
In addition to the message sent by the online system, students with disabilities or Specific Learning Disorders (SLD) are invited to directly inform the professor in charge of the course about the special arrangements for the exam that have been agreed with the Special Needs Unit. The professor has to be informed at least one week before the beginning of the examination session in order to provide students with the most suitable arrangements for each specific type of exam.
Esporta Word


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
Contatti