Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Digital twins

01DYJPX, 01DYJPQ, 01DYJTE

A.A. 2022/23

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea Magistrale in Architettura Per La Sostenibilita' - Torino
Corso di Laurea Magistrale in Architettura Costruzione Citta' - Torino
Corso di Laurea Magistrale in Architettura Per Il Patrimonio - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 60
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Spano' Antonia Teresa   Professore Associato ICAR/06 60 0 0 0 1
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/06 6 D - A scelta dello studente A scelta dello studente
Valutazione CPD 2022/23
2022/23
Il corso intende innanzitutto presentare i tratti distintivi del concetto di Digital twin attribuiti oggi ai modelli digitali della realtà. L’interesse principale si concentra sulla rappresentazione virtuale nell’ambito dello spazio urbano e del patrimonio costruito, nella forma di sistemi intelligenti in grado di offrire la raccolta e gestione di dati multiscala e capacità di svolgere analisi integrate e previsionali. Il corso si sofferma principalmente alla scala urbana, ma potranno essere affrontati sviluppi legati al paesaggio cosi come alla scala architettonica. Il corso propone inoltre di affrontare uno sviluppo operativo legato alla tematica del digital twinning.
The course aims first to present the distinctive features of the Digital twin concept attributed today to digital models of reality. The main interest is focused on the virtual representation on the field of urban space including architectural heritage in the form of intelligent systems (GIS science) able to offer multiscale data gathering and integrated and predictive analysis capabilities for sustainable cities. The course mainly focuses on the urban scale, but developments related to landscape and to the architectural scale assets may be addressed. The course main goal proposes to address an operational development related to the theme of Digital Twinning.
Il corso elettivo Digital Twins, collocandosi nell’ultimo semestre della laurea magistrale in Architettura per la sostenibilità, propone di sviluppare un percorso didattico che si fonda su conoscenze e capacità critiche di analisi nel campo del rilevamento 3D, della modellazione 3D e della gestione di database spaziali in ambito GIS che si integrano nello scenario del digital Twin. Nello specifico i risultati di apprendimento attesi sono i seguenti: - sviluppare in senso critico i rapporti qualitativi e quantitativi tra spazio urbano e sue componenti del patrimonio architettonico, raccogliendo ed esplicitando una lettura analitica di elementi del territorio e dello spazio costruito, dei luoghi e dei fenomeni in atto. - sviluppare un quadro conoscitivo organico della cartografia numerica oggi resa disponibile dall’infrastruttura regionale e da altri sistemi informativi di distribuzione di dati spaziali. - saper riconoscere tratti dell’identità storica dei luoghi, la cui conoscenza è supportata anche dalla cartografia storica, la cui definizione può trovare valido supporto nei numerosi database spaziali o spazializzabili relativi ai temi morfologici, demografici, economici, geomorfologici, dei rischi ecc - capacità di gestire le funzionalità e le analisi spaziali (dei modelli del terreno, dei dataset spaziali e alfanumerici) in un sistema di gestione dei dati geografici (GIS). nel quale gli aspetti semantici risultino armonizzati a quelli geometrici. - gestione spaziale dell’informazione geografica e spaziale alle diverse scale, nelle configurazioni 2D 3D. Lo scenario è di introdurre lo studente alle moderne tecniche di 3D city model per realizzare modelli digitali che rappresentino la realtà in modo consapevole e stratificato, tenendo conto dell’eterogenea molteplicità di fattori che devono essere considerati per una progettazione sostenibile. - capacità integrare e rendere efficace la combinazione di prodotti tipici della cartografia digitale moderna (geodatabase 3D) e quelli derivati dal rileivo metrico 3D e conseguente modellazione da nuvole di punti nella prospettiva di realizzare un modello intelligente e congruente con lo scenario del digital Twinning.
Il corso elettivo Digital Twins, collocandosi nell’ultimo semestre della laurea magistrale in Architettura per la sostenibilità, propone di sviluppare un percorso didattico che si fonda su conoscenze e capacità critiche di analisi nel campo del rilevamento 3D, della modellazione 3D e della gestione di database spaziali in ambito GIS che si integrano nello scenario del digital Twin. Nello specifico i risultati di apprendimento attesi sono i seguenti: - sviluppare in senso critico i rapporti qualitativi e quantitativi tra spazio urbano e sue componenti del patrimonio architettonico, raccogliendo ed esplicitando una lettura analitica di elementi del territorio e dello spazio costruito, dei luoghi e dei fenomeni in atto. - sviluppare un quadro conoscitivo organico della cartografia numerica oggi resa disponibile dall’infrastruttura regionale e da altri sistemi informativi di distribuzione di dati spaziali. - saper riconoscere tratti dell’identità storica dei luoghi, la cui conoscenza è supportata anche dalla cartografia storica, la cui definizione può trovare valido supporto nei numerosi database spaziali o spazializzabili relativi ai temi morfologici, demografici, economici, geomorfologici, dei rischi ecc - capacità di gestire le funzionalità e le analisi spaziali (dei modelli del terreno, dei dataset spaziali e alfanumerici) in un sistema di gestione dei dati geografici (GIS). nel quale gli aspetti semantici risultino armonizzati a quelli geometrici. - gestione spaziale dell’informazione geografica e spaziale alle diverse scale, nelle configurazioni 2D 3D. Lo scenario è di introdurre lo studente alle moderne tecniche di 3D city model per realizzare modelli digitali che rappresentino la realtà in modo consapevole e stratificato, tenendo conto dell’eterogenea molteplicità di fattori che devono essere considerati per una progettazione sostenibile. - capacità integrare e rendere efficace la combinazione di prodotti tipici della cartografia digitale moderna (geodatabase 3D) e quelli derivati dal rileivo metrico 3D e conseguente modellazione da nuvole di punti nella prospettiva di realizzare un modello intelligente e congruente con lo scenario del digital Twinning.
Le conoscenze pregresse richieste e già acquisite dagli studenti sono quelle relative ai metodi di base della rappresentazione e modellazione dell’architettura e in special modo quelle acquisite nel modulo di Geomatica dell’atelier Restauro sostenibile previsto dal corso di laurea MAST (Architettura per la sostenibilità)
Le conoscenze pregresse richieste e già acquisite dagli studenti sono quelle relative ai metodi di base della rappresentazione e modellazione dell’architettura e in special modo quelle acquisite nel modulo di Geomatica dell’atelier Restauro sostenibile previsto dal corso di laurea MAST (Architettura per la sostenibilità)
Il programma del corso sarà organizzato in moduli didattici specifici che prevedono al loro interno uno obiettivo di approfondimento prescelto che verrà affrontato tramite la presentazione del quadro conoscitivo e dei problemi connessi, anche avvalendosi di contributi offerti da esperti invitati. A questa fase, in ogni modulo verrà affiancata una fase di sviluppo di una esperienza applicativa volta al raggiungimento dello scopo prefissato. - Modulo introduttivo: rapporti qualitativi e quantitativi tra spazio urbano e componenti del patrimonio architettonico e implicazioni del Digital Twin. Ricognizione sulle fonti di dati disponibili nello scenario dell’informazione spaziale. (10 ore) - Modulo di valutazione e predisposizione degli archivi di dati multiscala e dei modelli digitali derivati da tecniche geomatiche di rilevamento 3D. analisi critica e studio di strategie di integrazione di informazioni semantiche e geometriche. (30 ore) - Modulo finale di sviluppo di un prototipo digital Twin, con livello di complessità compatibile con l’organizzazione didattica e la durata del corso, capace di restituire una realtà stratificata e multivalente. (20 ore)
Il programma del corso sarà organizzato in moduli didattici specifici che prevedono al loro interno uno obiettivo di approfondimento prescelto che verrà affrontato tramite la presentazione del quadro conoscitivo e dei problemi connessi, anche avvalendosi di contributi offerti da esperti invitati. A questa fase, in ogni modulo verrà affiancata una fase di sviluppo di una esperienza applicativa volta al raggiungimento dello scopo prefissato. - Modulo introduttivo: rapporti qualitativi e quantitativi tra spazio urbano e componenti del patrimonio architettonico e implicazioni del Digital Twin. Ricognizione sulle fonti di dati disponibili nello scenario dell’informazione spaziale. (10 ore) - Modulo di valutazione e predisposizione degli archivi di dati multiscala e dei modelli digitali derivati da tecniche geomatiche di rilevamento 3D. analisi critica e studio di strategie di integrazione di informazioni semantiche e geometriche. (30 ore) - Modulo finale di sviluppo di un prototipo digital Twin, con livello di complessità compatibile con l’organizzazione didattica e la durata del corso, capace di restituire una realtà stratificata e multivalente. (20 ore)
Il corso si avvarrà di lezioni teoriche volte sia a fornire quadro conoscitivo del moderno scenario di sistemi di digital twins in ambito urbano e alla scala dei complessi architettonici, sia stimolare una maturazione critica delle complesse competenze necessarie allo sviluppo di sistemi intelligenti. (30% circa delle ore disponibili) Saranno proposti percorsi di esercitazioni applicative comuni a tutti gli studenti partecipanti che gli studenti stessi declineranno attraverso un’esperienza autonoma organizzata in gruppi di lavoro e guidata naturalmente dalla docenza. (70 % circa) Sono previste verifiche periodiche dello stato di avanzamento dei progetti di sviluppo di un sistema digital Twin, anche in forma collegiale e con lo scopo di condividere le differenti esperienze di lavoro in team. Le verifiche intermedie avranno rilevanza nella valutazione finale.
Il corso si avvarrà di lezioni teoriche volte sia a fornire quadro conoscitivo del moderno scenario di sistemi di digital twins in ambito urbano e alla scala dei complessi architettonici, sia stimolare una maturazione critica delle complesse competenze necessarie allo sviluppo di sistemi intelligenti. (30% circa delle ore disponibili) Saranno proposti percorsi di esercitazioni applicative comuni a tutti gli studenti partecipanti che gli studenti stessi declineranno attraverso un’esperienza autonoma organizzata in gruppi di lavoro e guidata naturalmente dalla docenza. (70 % circa) Sono previste verifiche periodiche dello stato di avanzamento dei progetti di sviluppo di un sistema digital Twin, anche in forma collegiale e con lo scopo di condividere le differenti esperienze di lavoro in team. Le verifiche intermedie avranno rilevanza nella valutazione finale.
All’ìinizio e durante lo svolgimento del corso sarà suggerita una bibliografia specifica declinata anche sul tema e localizzazione geografica del progetto. Sarà suggerita l’analisi di scasi studio realizzati tramite risorse digitali ed anche articoli scientifici reperibili in repositories open access.
All’ìinizio e durante lo svolgimento del corso sarà suggerita una bibliografia specifica declinata anche sul tema e localizzazione geografica del progetto. Sarà suggerita l’analisi di scasi studio realizzati tramite risorse digitali ed anche articoli scientifici reperibili in repositories open access.
Modalità di esame: Prova orale obbligatoria;
Exam: Compulsory oral exam;
Le conoscenze acquisite saranno verificate attraverso la discussione degli elaborati di gestione dei database e della loro rappresentazione in ambiente GIS, che mireranno a rappresentare l’interazione di aspetti teorici e applicativi anche in relazione alla valutazione comparata di diverse scelte con approccio problem solving. La verifica del lavoro ovvero la valutazione dei risultati terrà conto sia del grado di apprendimento e di maturazione sia della capacità di restituire idee e proposte in modo adeguato e secondo le richieste prefissate. La valutazione finale terrà conto delle valutazioni in itinere (con peso del 30%), della valutazione della presentazione e discussione degli elaborati finali. Il giudizio inoltre verrà formulato tramite la valutazione del lavoro complessivamente svolto dal gruppo, ma anche della partecipazione individuale a tale lavoro e ai momenti di presentazione da parte dei singoli studenti. (peso 70%)
Gli studenti e le studentesse con disabilità o con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), oltre alla segnalazione tramite procedura informatizzata, sono invitati a comunicare anche direttamente al/la docente titolare dell'insegnamento, con un preavviso non inferiore ad una settimana dall'avvio della sessione d'esame, gli strumenti compensativi concordati con l'Unità Special Needs, al fine di permettere al/la docente la declinazione più idonea in riferimento alla specifica tipologia di esame.
Exam: Compulsory oral exam;
In addition to the message sent by the online system, students with disabilities or Specific Learning Disorders (SLD) are invited to directly inform the professor in charge of the course about the special arrangements for the exam that have been agreed with the Special Needs Unit. The professor has to be informed at least one week before the beginning of the examination session in order to provide students with the most suitable arrangements for each specific type of exam.
Esporta Word


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
Contatti