Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Impianti industriali e sicurezza sul lavoro

01NIIMN

A.A. 2018/19

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 70
Esercitazioni in aula 25.5
Esercitazioni in laboratorio 4.5
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Carlin Antonio - Corso 1 Ricercatore ING-IND/17 43 40.5 13.5 0 8
Chiaraviglio Alessandro - Corso 3 Docente esterno e/o collaboratore   70 76.5 13.5 0 6
Grimaldi Sabrina - Corso 2 Ricercatore ING-IND/17 43 42 9 0 8
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/17
ING-IND/17
7
3
B - Caratterizzanti
F - Altre (art. 10, comma 1, lettera f)
Ingegneria meccanica
Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro
2018/19
Il corso intende far conoscere i principali problemi, attinenti agli impianti industriali, con i quali i futuri ingegneri verranno a contatto durante la loro attività professionale. In particolare, si propone di fornire le conoscenze e le abilità di base per la definizione e il dimensionamento degli elementi impiantistici con un’attenzione alle tematiche relative ai criteri di progettazione in sicurezza e di gestione degli impianti stessi.
The course aims to discuss the main issues about industrial facilities design and development that future engineers might face during their professional activity. In particular, it provides the fundamental knowledge and abilities to design and size the elements of an industrial plant, with particular attention to the criteria for safety design and management.
Obiettivo del corso risulta la definizione delle competenze atte a garantire il ruolo trasversale che l’impiantista svolge all’interno dell’azienda, con particolare riferimento alla conoscenza del prodotto da fabbricare e/o del servizio logistico da fornire, alla scelta delle attrezzature (macchine e mezzi di produzione) più adatte a fabbricare il prodotto, alla migliore disposizione dei macchinari, delle diverse aree produttive e/o logistiche nell’ambito dello stabilimento. Definite le potenzialità produttive e/o logistiche risulta necessario giungere alla definizione dei fabbricati necessari a ospitare le diverse aree (produttive, logistiche e accessorie), alla individuazione dei sistemi di trasporto e immagazzinamento atti a garantire l’efficienza produttiva e/o del servizio da erogare, allo studio dei servomezzi, all’ottimizzazione della sicurezza, alla realizzazione di posti di lavoro secondo criteri ergonomici ed alle conseguenti valutazioni economiche. Elementi base di gestione dei progetti permettono di gestire le molteplici attività esistenti durante l’intero ciclo di vita di un impianto logistico produttivo. Quindi al termine dell’insegnamento si richiederanno allo studente le seguenti competenze : - saper definire il plant layout ottimale di uno stabilimento complesso, nel rispetto dei vincoli tecnologici, logistici, normativi ed economici; - saper scegliere e dimensionare le soluzioni ottimali per i magazzini in termini di sistemi di stoccaggio e di attività operative ad essi connessi (picking, sorting, …) - saper scegliere le soluzioni ottimali per i diversi trasporti interni degli stabilimenti; - saper effettuare una progettazione di massima della sicurezza in un impianto industriale; - saper effettuare una progettazione di massima dei sistemi di illuminazione e di comfort ambientale e di distribuzione dell’energia; - saper applicare i concetti di gestione impianti industriali complessi definendo le strategie di gestione ottimali tenendo conto degli aspetti economici e organizzativi. Inoltre ai fini dell’autonomia di giudizio e della comunicazione tecnica, si richiedono le seguenti capacità: - redigere relazioni tecniche di taglio professionale - prendere una motivata decisione progettuale in presenza di esigenze contrastanti - stimare rapidamente gli ordini di grandezza dei valori numerici che ragionevolmente l'ingegnere si deve attendere nei principali casi di riferimento Conoscenze, competenze e capacità vengono acquisite attraverso lo studio di alcuni concreti problemi, che vengono proposti in quanto esemplari, ovvero rilevanti per le applicazioni tecniche e adatti a introdurre la gamma di metodi che nel complesso l’impiantista meccanico deve padroneggiare.
This course provides the skills that a plant engineer needs in order to play a cross-functional role in a company, with particular reference to the knowledge of the product to be manufactured and/or the logistics service to be provided, the selection of the equipment best suited to manufacture a product, the best layout of machines and of the different production and/or logistics areas within an industrial facility. After identifying the logistics and production potentiality required to a plant, the characteristics of the buildings able to accommodate the different areas (manufacturing, logistics and support ones) will be defined together with the transportation and storage systems to ensure production and/or service efficiency. Additionally, plant utilities, workplace safety optimization, workstation design according to ergonomic principles, and the associated economic evaluation criteria will be discussed. Basics of project management will allow to manage the multiple activities during the entire lifecycle of a manufacturing or logistics plant. Therefore at the end of the course the students should have acquired the following skills: • Identifying the optimal plant layout for a complex manufacturing facility based on the existing technological, logistics, normative, and economics constraints. • Choosing and sizing the optimal warehouse solutions as far as storage and material handling equipment are concerned, as well as the main associated operational activities (e.g. picking, sorting, etc.). Being familiar with the basics of the main warehouse operational activities (e.g. picking, sorting, etc.). • Choosing the optimal solution in terms of material handling equipment. • Being able to perform a preliminary design of the security systems of a manufacturing plant. • Being able to perform a preliminary design of lighting systems, Piping Systems, and electrical power distribution systems. • Being able to apply the main concepts about the management of complex industrial plants and defining the strategies that optimize the associated economic and organizational aspects. Moreover, students should be able to autonomously assess an industrial plant project and to use an appropriate technical communication language. For this purpose, the following capabilities are required: • Writing professional technical reports. • Taking motivated design decisions under conflicting requirements. • Being able to estimate feasible order of magnitudes of the most important variables in the main reference cases. Knowledge, skills, and capabilities are acquired through the study of some concrete problems, which are proposed as prominent examples, that is relevant technical applications that are suitable to introduce the range of methods that a mechanical plant engineer should master.
Scienza delle costruzioni, Elementi di fisica tecnica, Elettrotecnica.
Structural Mechanics, Fundamentals of Technical Physics, Electrical Circuits and Network Analysis.
Sintesi dei contenuti delle lezioni, con indicazioni quantitative (ore dedicati a ciascun argomento; fornire indicazioni complessive, senza il dettaglio della singola lezione). Il campo può essere utilizzato anche per evidenziare eventuali varianti che, nel caso di insegnamenti paralleli di uguale titolo affidati a più docenti, il singolo docente intende introdurre nel proprio programma.  Criteri di progettazione degli impianti industriali (8 ore)  Studio del plant-layout (6 ore)  Fabbricati industriali (3 ore)  I trasporti interni agli stabilimenti industriali (9 ore)  I magazzini industriali (9 ore)  I trasporti automatici (3 ore)  Elementi della Lean Production: Muda, Kaizen, Kanban 3 ore)  Gestione della sicurezza sul lavoro: approccio metodologico, rifermenti normativi e applicazioni (12 ore)  Impianti elettrici e di illuminazione: riferimenti normativi, dimensionamento di un impianto industriale ed elementi di sicurezza (9 ore)  Impianti di distribuzione dei fluidi e dell’aria compressa: riferimenti normativi, regole di progettazione ed elementi di sicurezza (9 ore)  Impianto antincendio: riferimenti normativi e regole di progettazione (3 ore)
- Criteria for industrial plants design (8 h) - Plant layout design (6 h) - Industrial buildings (3h) - Traditional material handling equipment (9 h) - Industrial warehouses (9 h) - Automated material handling equipment (3 h) - Basics of Lean Production: Muda, Kaizen (3 h) - Managing workplace safety: methodological approach, reference legislation, and applications (12 h) - Electrical systems: reference legislation, design and sizing, and associated safety elements (9 h) - Utilities and Piping systems: reference legislation, design criteria, and associated safety elements (9 h) - Fire protection systems: reference legislation and design criteria (3 h)
Le attività didattiche vengono articolate, oltre che da una serie di lezioni teoriche dove vengono affrontati i contenuti del corso, anche da lavori di gruppi che si inseriscono all’interno dell’esercitazione. In particolare, l’esercitazione è costituita dalla realizzazione di un progetto di massima di una porzione di insediamento logistico o di un comprensorio industriale, che permette di attivare quelle competenze e capacità atte a garantire il ruolo di forte trasversalità richiesto all’impiantista oggi in un contesto logistico-produttivo. Il progetto vede coinvolti per l’intera durata del corso un gruppo di studenti che vengono guidati e supportati settimanalmente dai docenti, anche attraverso la consultazione di cataloghi specifici e della normativa di riferimento.
The teaching activities are structured according to a number of lectures, where the course topics are discussed, as well as a project work. In particular, the project work is aimed at performing a feasibility study and preliminary design of a portion of an industrial or logistics plant. This allows to foster those skills and capabilities that ensure the highly cross-functional role required to plant engineers in modern logistics - production contexts. The project is performed by students organized in groups during the entire term. Each group will be weekly guided and supported by the teaching staff also by means of the analysis of specific catalogues and reference legislation.
A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Edizioni Libreria Cortina, 2009 Normativa di riferimento Slide delle lezioni fornite dal docente
A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Edizioni Libreria Cortina, 2009 M.P. Stephens, F. E. Meyers, Manufacturing Facilities Design & Material Handling, Pearson, 2009 Reference legislation Lecture notes provided by the teaching staff
Modalità di esame: prova scritta; elaborato scritto prodotto in gruppo;
Il voto finale terrà conto del giudizio della esercitazione e di una prova scritta. L’esame scritto è costituito da domande aperte opportunamente strutturate, al fine di valutare il livello di dettaglio della preparazione dello studente, soprattutto in termini di conoscenze acquisite. Durante la prova scritta, che prevede una durata di circa 1 ora, non è consentito utilizzare testi, dispense, formulari o altro materiale. L’esame scritto può essere valutabile fino ad un massimo di 24 punti su 30. Le abilità impiantistiche acquisite vengono valutate attraverso un giudizio sintetico dell’esercitazione, che considera tutti gli aspetti impiantistici, gestionali, organizzativi e normativi caratterizzanti la definizione del progetto durante l’intera fase realizzativa. Il progetto può essere valutabile fino ad un massimo di 8 punti su 30.
Exam: written test; group essay;
The final mark will sum the written exam grade and the project work grade. The exam consists in a closed book written test whose duration is approximately 1 hour. Students will answer open questions appropriately structured in order to check their preparation level, especially in terms of the acquired knowledge. The written exam is assessed up to a maximum of 24 points out of 30. The acquired industrial plant capabilities are also assessed through a synthetic evaluation of the project work outcomes, which considers all the engineering, managerial, organizational, and regulatory aspects characterizing the definition of the project during its entire development. The project work is assessed up to a maximum of 8 points out of 30.


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il