Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Atelier: Progetto e rappresentazione

01PEKPM

A.A. 2019/20

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 42
Esercitazioni in aula 18
Tutoraggio 35
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Barosio Michela
Atelier: Progetto e rappresentazione (Composizione architettonica)
Ricercatore ICAR/14 42 18 0 0 1
Lo Turco Massimiliano
Atelier: Progetto e rappresentazione (Rappresentazione)
Professore Associato ICAR/17 14 6 0 0 1
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
2019/20
L’atelier si propone di introdurre lo studente alla progettazione parametrica intesa come processo ideativo e compositivo, attraverso l’esplicitazione del processo di concezione strettamente e indissolubilmente legato al processo di rappresentazione. Il processo progettuale sarà quindi legato all’indagine dei metodi e gli strumenti di disegno oggi maggiormente utilizzati per la prefigurazione del progetto d’architettura. Verranno presentate agli studenti le potenzialità del disegno digitale assistito da sistemi di programmazione visuale (VPL) e processi di Building Information Modeling (BIM). La modellazione 3D supportata da VPL consente la gestione della complessità morfologica/funzionale nella fase compositiva; l’approccio BIM permette di anticipare e risolvere le questioni costruttive dell’edificio in relazione al livello di dettaglio di rappresentazione adottato. L’atelier così inteso consente allo studente/progettista di acquisire nuove metodologie per il controllo della complessità, intesa non soltanto negli aspetti prettamente formali (superfici organiche a curvatura variabile) ma anche come integrazione dei diversi sistemi (spaziale, strutturale, di rivestimento, ecc..) che compongono l’oggetto architettonico e permettono lo sviluppo del progetto.
The atelier aims to introduce the student to parametric design as a process of conception and composition, through the explanation of the process of conception closely and indissolubly linked to the process of representation. The design process will therefore be linked to the investigation of the methods and most frequently used drawing tools for the prefiguration of architectural design. The potential of digital drawing assisted by visual programming s ystems (VPL) and Building Information Modeling (BIM) processes will be presented to the students. The 3D modeling supported by VPL allows the management of the morphological/functional complexity in the composition phase; the BIM approach allows to foresee and solve the construction issues of the building in relation to the adopted level of representation detail. The atelier thus understood allows the student / designer to acquire new methodologies for the control of complexity, understood not only in the purely formal aspects (organic surfaces with variable curvature) but also as an integration of the different systems (spatial, structural, cladding, etc. ..) that make the architectural object and allow the development of the project.
Capacità di scomporre (leggere) i progetti/le architetture di riferimento. Capacità di comporre nuove architetture a scala edilizia esplicitandone i processi di concezione e i modelli di riferimento. Capacità di comporre i parametri del programma di progetto esplicitandone i pesi e le gerarchie. Capacità di comunicazione dell’idea progettuale attraverso linguaggi di rappresentazione appropriati. Capacità di scomporre i modelli mentali del progetto esplicitandone la logica algoritmica; Capacità di comporre gli algoritmi compositivi in Visual Programming Language per la definizione di modelli digitali responsivi; Capacità di comporre e manipolare oggetti parametrici d’architettura; Comprensione del concetto di efficienza, responsività e scalabilità dei modelli parametrici; Capacità di gestione del flusso dati per l’interoperabilità tra modelli geometrici concettuali (VPL) e modelli architettonici parametrici (BIM).
Ability to deconstruct (read) reference projects/architectures. Ability to construct new architectures on a building scale, explaining their conception processes and reference models. Ability to construct the parameters of the project programme, explaining their weights and hierarchies. Ability to communicate the design idea through appropriate representation languages. Ability to deconstruct the mental models of the project by explaining the logical algorithms; Ability to construct compositional algorithms in Visual Programming Language for the definition of responsive digital models; Ability to construct and manipulate parametric architectural objects; Understanding of the concept of efficiency, responsiveness and scalability of parametric models; Data flow management capabilities for interoperability between conceptual geometric models (VPL) and parametric architectural models (BIM).
Per seguire il corso sono necessari i saperi acquisiti lungo il percorso formativo della laurea triennale, in merito ai principi generali di: Composizione Architettonica; Fondamenti e Applicazioni di Geometria Descrittiva, Rappresentazione e Modellazione digitale dell’architettura, Matematica.
To follow the course you need the knowledge acquired along the educational path of the three-year degree on the general principles of: Architectural Composition; Fundamentals and Applications of Descriptive Geometry, Representation and Digital Modeling of Architecture, Mathematics.
L’atelier si sviluppa attraverso due esercizi successivi: il primo esercizio consiste nella lettura (scomposizione) compositiva di un’opera di architettura progettata attraverso un approccio parametrico con l’obiettivo di esplicitare il processo di concezione, l’uso dello strumento di programmazione parametrica, i parametri presi in considerazione e le grammatiche della forma sottese al progetto. Il secondo esercizio consiste nella progettazione di un edificio ex novo attraverso gli strumenti di Algorithmic Aided Design e di Building Information Modeling acquisiti all’interno dell’atelier. Parallelamente all’attività di progettazione sarà richiesto agli studenti di rappresentare graficamente il processo di progetto e l’interazione tra logiche di progetto, parametri e strumenti di modellazione parametrica. L’apprendimento delle procedure parametriche di progettazione passa attraverso un processo di decostruzione del pensiero progettuale, per una successiva ricostruzione creativa ed efficiente di algoritmi digitali, influenzati e supportati da processi computazionali. La definizione delle relazioni mediante sistemi di programmazione, organizza e alimenta i parametri dei modelli architettonici. Il corso alternerà momenti teorici ad attività laboratoriali; le lezioni teoriche approfondiranno i seguenti argomenti: Algorithmic Design Thinking; Progettazione Parametrica Costruttiva; Progettazione Parametrica Generativa; Interoperabilità tra modelli. Durante il corso gli studenti seguiranno una serie di argomenti che li accompagneranno verso un pensiero algoritmico consapevole e finalizzato alla generazione del progetto. ARGOMENTI TRATTATI: - Algorithmic Design Thinking, per addestrare gli studenti all'uso del pensiero algoritmico per la ricerca progettuale. Vengono introdotti i principi di progettazione parametrica e generativa per indagare il progetto d’architettura. Si esamineranno processi generativi e costruttivi tipici del design algoritmico, processi utili entrambi alla risoluzione di problemi di modellazione complessa. L’argomento permetterà di capire entrambi gli approcci e sperimentare i risultati attraverso la costruzione di appropriate definizioni. - Progettazione Parametrica Generativa (Computational Form Finding), per introdurre i principi di design computazionale per la ricerca e l’ottimizzazione della forma del progetto. Si illustrerà come asservire le potenzialità di calcolo del computer al perseguimento di obiettivi progettuali predeterminati. - Progettazione Parametrica Costruttiva, per applicare la logica costruttiva alla modellazione parametrica, sottolineando il ruolo della creatività nel processo compositivo degli algoritmi. La principale uscita è il modello 3D responsivo. - Interoperabilità tra modelli, per illustrare le modalità relazionali tra modello concettuale (costituito da geometrie primitive) e modello costruttivo (caratterizzato da oggetti architettonici parametrici) consentendo l’arricchimento del modello 3D con attributi morfologici, fisici e tecnologici. Tali riflessioni sono propedeutiche all’apprendimento di procedure utili all’interoperabilità tra le diverse discipline del progetto evidenziando le potenzialità che scaturiscono dall’incontro tra l’Algorithmic Aided Design e il Building Information Modeling.
The atelier is developed through two successive exercises: The first exercise consists in compositional analysis ( deconstruction ) of an architectural work designed through a parametric approach with the aim of explaining the process of conception, the use of the parametric programming tool, the parameters taken into account and the grammars of form underlying the project. The second exercise consists in the design of a new building through the tools of Algorithmic Aided Design and Building Information Modeling acquired inside the atelier. In parallel to the design activity, students will be asked to graphically represent the design process and the interaction between design logics, parameters and parametric modelling tools. The learning of parametric design procedures passes through a process of deconstruction of design thinking, for a subsequent creative and efficient reconstruction of digital algorithms, influenced and supported by computational processes. The definition of relationships through programming systems, organizes and feeds the parameters of architectural models. The course will alternate theoretical moments with laboratory activities; the theoretical lessons will deepen the following topics: Algorithmic Design Thinking; Constructive Parametric Design; Generative Parametric Design; Interoperability between models. During the course students will follow a series of topics that will help them towards a conscious algorithmic thought aimed at generating the project. TOPICS - Algorithmic Design Thinking, to train students in the use of algorithmic thinking for design research. Parametric and generative design principles are introduced to investigate architectural design. We will explore generative and constructive processes typical of algorithmic design, both useful for solving problems of complex modeling. The topic will allow to understand both approaches and experiment the results through the construction of appropriate definitions. - Computational Form Finding, to introduce the principles of computational design for research and optimization of the project shape. It will illustrate how to manage the computing potential of the computer to reach preset design goals. - Constructive Parametric Design, to apply constructive logic to parametric modeling, underlining the role of creativity in the compositional process of algorithms. The main output is the 3D responsive model. - Interoperability between models, to illustrate the relational modalities between conceptual model (consisting of primitive geometries) and construction model (characterized by parametric architectural objects) allowing the enrichment of the 3D model with morphological, physical and technological attributes. These considerations are preparatory to the learning of procedures useful for interoperability between the different disciplines of the project, highlighting the potential that arise from the encounter between the Algorithmic Aided Design and Building Information Modeling.
L’insegnamento verrà erogato attraverso diverse modalità: - lezioni frontali: volte all’approfondimento del concetto di progettazione parametrica e agli strumenti informatici a essa necessari; - 2 esercitazioni interdisciplinari; - revisioni collettive: almeno tre revisione collettive a cui parteciperanno tutti i docenti e i collaboratori coinvolti nell’atelier per discutere collettivamente e pubblicamente una selezione significativa gli elaborati degli studenti; - revisioni individuali: gli studenti in piccoli gruppi o individualmente discuteranno dell’avanzamento del lavoro con i docenti, i collaboratori e i tutor. - verifiche in itinere, periodiche, del livello di apprendimento: le verifiche verteranno sulla bibliografia fornita, sull’apprendimento dei software, sugli elaborati di analisi e di progetto.
The atelier will includes the following teaching activities: theoretical lessons aimed to deepen parametric design concept and the related digital tools; two interdisciplinary exercices; collective critics of the students’ works: at least three collective critics involving all the teaching staff to discuss collectively a significative selection of the students proposals; individual revisions of the group work will be held by professors, assistants and tutors all during the semester. assessments of the learning level will be held during the semester: test on bibliography and digital tools, as well as assessments of the analysis and design work will be delivered.
Patrik Schumacher (2008). Parametricism as Style - Parametricist Manifesto, London 2008 https://rasmusbroennum.files.wordpress.com/2010/06/schumacher__patrik_-_parametricist_manifesto-2008.pdf Patrik Schumacher (2016). Parametricism 2.0: Rethinking Architecture's Agenda for the 21st Century, Academy Edition Rivka Oxman, Thinking difference: Theories and models of parametric design thinking, Design Studies Volume 52, September 2017, Pages 4-39 https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0142694X17300431 Attilio Nebuloni (2018). Codice e progetto. Il computational design tra architettura, design, territorio, rappresentazione, strumenti, materiali e nuove tecnologie. Mimesis :Milano. Michele Calvano (2019). Disegno digitale esplicito. Rappresentazioni responsive dell’architettura e della città. Aracne: Ariccia. Massimiliano Lo Turco (2015). Il BIM e la rappresentazione infografica del processo edilizio. Dieci anni di ricerche e applicazioni. Aracne: Ariccia.
Patrik Schumacher (2008). Parametricism as Style - Parametricist Manifesto, London 2008 https://rasmusbroennum.files.wordpress.com/2010/06/schumacher__patrik_-_parametricist_manifesto-2008.pdf Patrik Schumacher (2016). Parametricism 2.0: Rethinking Architecture's Agenda for the 21st Century, Academy Edition Rivka Oxman, Thinking difference: Theories and models of parametric design thinking, Design Studies Volume 52, September 2017, Pages 4-39 https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0142694X17300431 Attilio Nebuloni (2018). Codice e progetto. Il computational design tra architettura, design, territorio, rappresentazione, strumenti, materiali e nuove tecnologie. Mimesis :Milano. Michele Calvano (2019). Disegno digitale esplicito. Rappresentazioni responsive dell’architettura e della città. Aracne: Ariccia. Massimiliano Lo Turco (2015). Il BIM e la rappresentazione infografica del processo edilizio. Dieci anni di ricerche e applicazioni. Aracne: Ariccia.
Modalità di esame: prova orale obbligatoria; prova orale obbligatoria; elaborato grafico individuale; elaborato grafico prodotto in gruppo; elaborato grafico prodotto in gruppo; progetto di gruppo; progetto di gruppo;
L’esame si svolge attraverso una sintetica discussione del percorso di progetto individuale e di gruppo, documentato da elaborati grafici, modelli e brevi scritti illustrativi, supportata dalla esposizione dei diversi materiali anche intermedi prodotti dallo studente nel corso del laboratorio e da una discussione sui contenuti della bibliografia fornita durante il semestre. La valutazione terrà conto dei seguenti aspetti, valutati in base agli elaborati finali ed intermedi prodotti, individuali e di gruppo, discussi duranti il colloquio finale: · Capacità di scomporre il processo progettuale sia nei riferimenti progettuali che nelle nuove configurazioni spaziali proposte. · Uso critico consapevole degli strumenti di progettazione algoritmica. · Capacità di interpretazione del programma di progetto. · Capacità di comunicazione del percorso di concezione progettuale e della proposta progettuale finale.
Exam: compulsory oral exam; compulsory oral exam; individual graphic design project; group graphic design project; group graphic design project; group project; group project;
The exam will consist in a brief discussion on the semester work products including paper boards, digital models and written documents as well as a dialogue on the bibliography contents. The final assessment will take in account the following aspects evaluated through the semester deliveries, individual and in group, the final material and the final discussion: - ability to decompose the design process of the references as well as of the student’s design proposals; - critical and pertinent use of the algorithmic design tools; - pertinence of the project program implementation; - ability to communicate and represent the conception of the design process.


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il