Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Atelier finale di Progettazione D

01QJJQN

A.A. 2018/19

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 42
Esercitazioni in aula 18
Tutoraggio 35
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Regis Daniele
Atelier finale di Progettazione D (Composizione architettonica e urbana)
Ricercatore ICAR/14 42 18 0 0 6
Spano' Antonia Teresa
Atelier finale di Progettazione D (Modellazione di spazi urbani e GIS)  
Professore Associato ICAR/06 42 18 0 0 6
Cuneo Cristina
Atelier finale di Progettazione D (Storia dell'architettura)
Professore Associato ICAR/18 32 8 0 0 3
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
2018/19
L’Atelier finale di Progettazione rappresenta l’ultima esperienza progettuale multidisciplinare dello studente prima della tesi laurea magistrale. Pertanto le soluzioni degli accorpamenti disciplinari dei diversi moduli che compongono gli atelier sono state ideate per offrire allo studente, da un lato, la possibilità di incrementare le conoscenze ed il grado di comprensione delle problematiche attinenti temi di ricerca e di studio di maggiore interesse, sempre all’interno del progetto formativo del Corso di Studi Magistrale; e dall’altro la possibilità di sviluppare un’esercitazione di progetto propedeutica alla preparazione della tesi di laurea magistrale.
The Atelier/Workshop represents a fundamental multi-disciplinary design experience for the student at the first year of Master course. Therefore, the combination of the three disciplines marking the Workshop is meant to offer the student the possibility of increasing her/his knowledge and understanding on sustainable design issues, and developing a tutorial project where concepts and learnings are consistently applied.
Gli obiettivi di apprendimento attesi riguardano essenzialmente: - la teoria dell’architettura; - le teorie e le tecniche della composizione architettonica e urbana; - i fondamenti, gli strumenti e i metodi delle discipline correlate in ciascun atelier alla progettazione architettonica; - i materiali ecologici per l’edificio ed i metodi di analisi dei requisiti di eco-compatibilità. I principali strumenti didattici sono le lezioni frontali, integrate da attività seminariali ed esercitazioni progettuali, coordinate fra i diversi moduli disciplinari. Lo studente dovrà essere in grado di applicare le conoscenze acquisite per il raggiungimento dei seguenti obiettivi: - saper affrontare il momento progettuale con una base conoscitiva sulle teorie e tecniche della progettazione; - saper connotare l’attività progettuale in modo integrato e multidisciplinare; - esaminare ed analizzare gli aspetti significativi delle aree di progetto, anche nel contesto della loro collocazione storica, urbana e ambientale; - saper sviluppare ipotesi progettuali congruenti con i caratteri salienti dei luoghi oggetto di studio; - saper interpretare e risolvere problemi complessi letti in un’ottica multidisciplinare, in particolare i problemi legati alla trasformazione dell’ambiente naturale e costruito e alla qualità del fare architettura sia in rapporto alla risorsa ambiente, che alle materie del costruire.
The expected learning goals mainly concern: - theory of architecture and urban planning; - theory and practice of sustainable architecture and planning; - tools and methods of the sustainable design disciplines; - eco-friendly building materials and requirements. The main teaching tools are the lectures, supplemented by seminars and hands-on trainings, coordinated between various modules of the different disciplines. The student will achieve the following capabilities: - be able to face planning and design with both theoretical and practical tools; - be able to carry out design activities with an integrated and multi-disciplinary approach; - be able to analyse significant aspects of the planning sites, in their historical, urban and environmental contexts; - be able to develop project ideas, consistent with the dominant character - of the area under study; - be able to solve complex problems from a multidisciplinary perspective. - In particular, the transformation of the natural or built environment, and the quality of architecture in relation to the environmental and building sciences.
Sono richieste e date già per acquisite le conoscenze di base della composizione e della progettazione architettonica e urbana, nonché delle altre materie che ad esse si affiancano come moduli disciplinari dell’atelier. È richiesta anche la conoscenza degli strumenti, dei metodi e dei codici della rappresentazione (2D e 3D) del progetto.
The basic knowledge of architectural and urban design, as well as the fundamentals of architectural technology and technical physics are considered to be already attained. The essential knowledge of design and representation tools, methods, codes (2D and 3D) is also required
"Ri-abitare le Alpi" L'Atelier mira a far acquisire allo studente una padronanza concettuale e operativa delle diverse discipline che possono confluire nel progetto di trasformazione e valorizzazione dei luoghi dell'abbandono in un’ottica di sviluppo sostenibile. Teorie, metodi, strumenti, esempi locali e internazionali con particolare riferimento al recupero del patrimonio rurale alpino (dalle applicazioni del piano paesistico regionale al progetto di marca territoriale, dalla stesura dei manuali d’intervento sino al progetto di architettura contemporaneo) s’intrecciano con i dati qualitativi e quantitativi dei sistemi di analisi territoriale gestiti tramite strumenti GIS, e della storia dell’architettura e del territorio come aspetti costitutivi di un progetto visto come sistema complesso. È prevista l'elaborazione di una o più esercitazioni in cui il progetto di architettura sarà sviluppato alle diverse scale di approfondimento, partendo dall’opportuna analisi del contesto. Gli insegnamenti delle diverse discipline avverranno mediante lezioni ex- cathedra, attività laboratoriale, fasi di ricerca operativa guidate ed anche condotte in autonomia dagli studenti, discussioni seminariali e revisioni periodiche sullo stato di avanzamento dei progetti. Le esperienze di analisi e progetto territoriale saranno sperimentate su aree studio di ambito urbano, o di spazi organizzati per l’insediamento di piccole comunità o sub-regionale attentamente selezionate per comprendere una dimensione complessa di sviluppo locale e territoriale sostenibile e promuovere al contempo la conoscenza di strumenti tradizionali e soprattutto innovativi, per analisi multiscala e interdisciplinari da realizzare tramite l’uso dei GIS. Modulo di composizione architettonica e urbana (6 CFU) Il modulo si svilupperà in "insiemi" di contributi a cadenza settimanale o quindicinale. Teorie (Sostenibilità e progetto/ Il recupero del patrimonio in abbondono/ Teorie sul restauro e il progetto contemporaneo/ La forma della città/ Recupero di borgate in abbandono).Temi strumenti e Metodi/ Strategie e committenze (Il piano paesistico regionale, Il piano di sviluppo rurale/ il paesaggio costruito e la morfologia degli insediamenti) I luoghi ( Visita di studio nei siti oggetto di studio) Le Analisi( Lettura del paesaggio tipologie insediative caratterizzanti, esempi propositivi sostenibili). Le Conferenze, Il Progetto. Modulo Rappresentazione dell'Architettura e dell'Ambiente (6 CFU) Il modulo svilupperà in particolare alcune tematiche su supporto cartografico e, tramite la loro gestione realizzata tramite strumenti GIS, cercherà di collegare il segno cartografico alla conoscenza della realtà dei luoghi indagati per costituire una base conoscitiva sulla quale fondare gli approfondimenti di analisi: analisi morfologica, analisi del sistema idrografico superficiale, analisi dell’uso del suolo e del sistema del verde, analisi del sistema infrastrutturale ed urbanizzato, Tra i risultati delle letture e interpretazioni proposte nell’ambito del Laboratorio vi saranno le carte tematiche, quali strumenti di descrizione e rappresentazione di fatti, fenomeni e loro relazioni caratterizzati dal riferimento spaziale, che per loro natura, quindi, consentono la più efficace individuazione delle decisioni. Modulo di documentazione della storia del territorio (4 cfu) Il modulo si propone di offrire gli adeguati supporti documentari e interpretativi per l'analisi del territorio nelle trasformazioni che hanno prodotto gli esiti della forma attuale. I supporti documentari, nelle loro disparate forme, saranno proposti agli studenti nella duplice forma di 'documento originale' e 'documento per lo studio e la conoscenza dei processi che hanno generato la facies del territorio attuale'. Il programma prevede la lettura di tutti i documenti storici siano cartografici, archivistici e/o bibliografici utili se finalizzati alla conoscenza e alla critica interdisciplinare dell'attuale in previsione delle nuove proposte progettuali.
The aim of The Atelier is to provide the student with a conceptual and operational mastery of the different disciplines that can contribute to the transformation and enhancement of places of abandonment with a perspective of sustainable development. Theories, methods, tools, local and international examples of alpine rural heritage recovery (i.e. applications of the regional landscape plan, territorial brand project, intervention manuals, contemporary architecture projects) are interwoven with the data coming from GIS systems and with the architecture and territory history. Everything as a constituent aspect of a project that is seen as a complex system. It is intended to prepare one or more exercises where the architectural project is developed at different level of detail, based on the proper analysis of the context. The teachings of the different disciplines will take place through lectures ex cathedra, operational research phases conducted directly the by students, seminars and periodic project progress reviews. The experiences of territorial analysis / projects will be piloted in urban areas or small community settlements that are carefully selected to encompass a complex dimension of local and regional sustainable development and to promote the adoption of both traditional and innovative tools for multiscale and interdisciplinary analysis using GIS. Architectural and urban composition (6 ECTS) The module will be composed of "sets" of contributions on a weekly or fortnightly basis. Theories (Sustainability and project / Recovery of abandoned assets / Theories of restoration and contemporary design / The shape of the city / Recovery of abandoned villages). Topics tools and methods / strategies and commissions (The regional landscape plan, The rural development plan / the built landscape and the morphology of settleme.nts), Places (Study visit in the studied sites) ,analysis (types of landscape Reading settlement characterizing, Sustainable proactive examples).,Conferences, Project. Architecture and Environment Representation ( 6 ECTS ) The course will develop particularly some issues on mapping and maps management achieved by GIS tools. The knowledge of the investigated places will be driven through basic maps on which depth analyses will be accomplished: morphological analysis, water system analysis, soil use and the green system analysis, analysis of the infrastructure system and urbanized areas. Thematic maps will be the results of the landscape readings, since facts , phenomena and their spatial reference relationships, allow more efficient identification of decisions . Documentation of local history (4 ECTS) The module aims to provide the proper documentary support for the analysis and interpretation of the territory in the transformations that have produced the results of the current form. The documentaries media, in their different forms, will be offered to students in the dual form of 'original document' and 'document for the study and knowledge of the processes that led to the current shape of the territory'. The program includes the reading of all the cartographic, archives and / or bibliographic historical documents with the goal of developing the knowledge and interdisciplinary critique of the as is and the to be.
Le modalità didattiche prevedono lezioni ex cathedra mono e pluri-disciplinari (2 CFU per ciascuna disciplina), sopralluoghi e visite guidate, che orienteranno il loro contenuto all'esperienza concreta del progetto (una esercitazione progettuale multidisciplinare che gli studenti affrontano organizzati in gruppi di lavoro alla quale sono dedicati i rimanenti 10 CFU), da svolgersi in aula e/o nei laboratori informatici e/o nei laboratori modelli e sul campo; non è esclusa la possibilità di utilizzare anche strumenti tipo sperimentale (advanced architecture, ecc.). Il versante applicativo del modulo Modellazione di spazi urbani e GIS è interamente svolto tramite l’impiego di sistemi informativi territoriali (GIS), per lo sviluppo delle analisi paesaggistiche sulle quali si fonda il progetto, impiegate anche per verificare le ipotesi progettuali. Altre attività, condotte in modo autonomo dagli studenti sempre organizzati in gruppi di lavoro rispondono alle esigenze del progetto, quali ad esempio ricerche in biblioteca, approfondimenti monografici, attività osservativa sul campo. Si effettueranno verifiche periodiche dello stato di avanzamento del progetto; in particolare è prevista una verifica di tipo collegiale, collocata a 2/3 del percorso formativo, che avrà particolare rilevanza ai fini della valutazione finale. Le attività di revisione del progetto saranno continuative soprattutto nella parte finale dell’Atelier.
The teaching methods include single and multi-disciplinary lessons, visits and tours with an orientation to the actual experience of the project (one or more multi-disciplinary project exercises), to be held in a classroom and / or in computer labs and / or templates laboratories and in the field; It is not excluded the possibility of using experimental tools (Advanced architecture, etc.). Other activities conducted independently by the students (individually or in work groups) according to the teachers guidelines, such as library research, monographs, observational field activities will be planned during the course of the Atelier; there will be group periodic project progress checks. There will be continued project audits mainly in the final part of the Atelier. The project activity will be carried out by students organized in small groups (the number of groups will depend on the number of enrolled students).
La documentazione di base dei siti oggetto di studio sarà in parte fornita all’inizio del corso; mentre una parte rilevante dei dataset cartografici utili alla realizzazione delle carte tematiche saranno reperite consultando le Infrastrutture di dati spaziali regionali e i WEB GIS della pubblica amministrazione. Il reperimento della cartografia appropriata e l’interpretazione corretta dei metadati è uno degli obiettivi formativi dell’atelier. Sintesi degli argomenti trattati e documenti utili all'organizzazione delle attività dei gruppi di lavoro sono distribuiti tramite portale. -D. Regis (a cura di), Atlante dei borghi rurali alpini, Fondazione Nuto Revelli, 2012 Regis, V, Cottino, D. Castellino, G Barberis, Costruire nel paesaggio rurale Alpino, Il recupero di Paralup luogo simbolo della Resistenza, Fondazione Nuto Revelli, 2007. -D. Regis, Gli ecomusei nella provincia di Cuneo, un modello sostenibile di sviluppo del territorio, Celid, 2009 - Regis (a cura di) Turismo nelle Alpi: temi per un progetto sostenibile nei luoghi dell'abbandono, Celid, 2005. - Handbook on geographic information systems and digital mapping, Series F No. 79, United Nations, New York, 2000. P. Bolstad, GIS Fundamentals, Eider Press; 4th edition 2012. Vera Comoli, Françoise Very e Vilma Fasoli (a cura di), Le Alpi. Storia e prospettive di un territorio di frontiera. Les Alpes. Histoire et perspectives d'un territoire transfrontalier, Celid, Torino 1997
Files of the reliefs of the studied sites and basic documentation will be provided at the beginning of the course. Summary of topics, the PowerPoints of the lessons and relevant documents for the organization of activities of the groups are distributed from time to time directly to students. -Reference bibliography D. Regis (a cura di), Atlante dei borghi rurali alpini, Fondazione Nuto Revelli, 2012 Regis, V, Cottino, D. Castellino, G Barberis, Costruire nel paesaggio rurale Alpino, Il recupero di Paralup luogo simbolo della Resistenza, Fondazione Nuto Revelli, 2007. -D. Regis, Gli ecomusei nella provincia di Cuneo, un modello sostenibile di sviluppo del territorio, Celid, 2009 - Regis (a cura di) Turismo nelle Alpi: temi per un progetto sostenibile nei luoghi dell'abbandono, Celid, 2005. The creation of thematic maps will be led by dispensations in which the operating side is supported by theoretical foundations that underpin the use and management of raster and vector cartography in GIS. Students also will be required the ability to raise the appropriate cartography and learn correctly interpret the metadata following the navigation of the main cartographic server and webGIS public administration.
Modalità di esame: prova orale obbligatoria; progetto di gruppo;
La frequenza al laboratorio è una condizione per sviluppare positivamente le attività previste. Le conoscenze acquisite saranno verificate attraverso la discussione degli elaborati testuali e grafici richiesti dalla docenza, tra i quali mappe tematiche elaborate in ambiente GIS che mireranno a rappresentare l’interazione di aspetti teorici e applicativi delle diverse discipline che concorrono all'Atelier multidisciplinare. I quesiti di progetto richiedono la valutazione comparata di diverse scelte (problem solving). Sarà verificata la capacità di applicare le conoscenze acquisite a problemi di carattere interdisciplinare. La verifica del lavoro ovvero la valutazione dei risultati dovrà tener conto tiene conto, oltre del grado di apprendimento e di maturazione dello studente, anche della capacità di restituire idee e proposte in modo adeguato, volto a stimolare e favorire la comprensione e la partecipazione dei committenti e/o dei futuri utenti alle proposte di progetto. La valutazione finale terrà conto delle valutazioni in itinere (con peso del 30%), della valutazione della presentazione e discussione degli elaborati finali e del lavoro complessivamente svolto dal gruppo, ma anche della partecipazione individuale a tale lavoro e ai momenti di presentazione L'esame potrà essere superato soltanto nel caso in cui il collegio dei docenti dell'Atelier giudichi lo studente ed il gruppo di lavoro positivamente in tutte e tre le discipline afferenti all'Atelier
Exam: compulsory oral exam; group project;
Attendance to the lab is a condition for developing the planned activities positively. The knowledge acquired will be verified through the discussion of the documents requested by lecturing, written tests and / or interviews, and thematic maps produced in a GIS environment that may include questions about the theoretical aspects and application of the various disciplines that contribute to the Atelier multidisciplinary. The project questions require comparative evaluation of different choices (problem solving). The ability to apply the knowledge developed during the course to solving interdisciplinary problems will be tested. there might be the need to give deep insight of monographic topics, to prepare reports on technical topics or to develop specific projects. The verification of the work or the evaluation of the results must take into account, in addition to the depth of learning and maturity of the students, the ability to return ideas and proposals as appropriate, to stimulate and promote the understanding and participation of clients and / or prospective users to project proposals. The student will take the exams individually, according to the rules that will be given during the year. The final evaluation will take into account the ongoing evaluations, the presentation quality, the final documents discussion, and the overall work done by the group. The individual participation will also be assessed.. The test can only be passed if the college of teachers of the Atelier will positively rate the student in all three disciplines related to the Atelier.


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il