Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Modellazione digitale parametrica A

01QMOPQ

A.A. 2018/19

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea Magistrale in Architettura Costruzione Citta' - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 48
Esercitazioni in aula 12
Tutoraggio 20
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Osello Anna Professore Ordinario ICAR/17 48 12 0 0 6
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/17 6 B - Caratterizzanti Rappresentazione dell'architettura e dell'ambiente
2018/19
Obiettivo principale del corso è quello di fornire agli allievi gli strumenti culturali e critici necessari per l’introduzione del BIM (Building Information Modeling) nel processo di progettazione, di realizzazione e di gestione e manutenzione degli edifici. Per il raggiungimento dell’obiettivo agli studenti verranno forniti gli strumenti operativi necessari per la modellazione parametrica (Building Information Model), per la verifica energetica e/o strutturale, per la gestione di dati specifici come ad esempio quelli per i computi metrici, i capitolati o per le schede tecniche dei prodotti, etc... Agli sviluppi teorici, sostenuti da una panoramica sui livelli più avanzati della ricerca nazionale ed internazionale, verranno affiancate attività applicative per far maturare negli allievi la capacità di utilizzazione critica e consapevole del BIM a partire dal concetto essenziale dell’interoperabilità tra i software per la gestione ottimale delle informazioni. Il lavoro in gruppo e l’applicazione dei diversi concetti a un caso studio reale allenerà gli studenti alla buona pratica professionale, in linea con le pratiche lavorative più di avanguardia a livello internazionale.
The course, organized in lectures and exercises, aims to provide not only the operational tools for a correct use of parametric software, but also cultural knowledge to critically evaluate the strong change brought by BIM technology to the construction industry. It will be essential to control the management of the construction process (both during the design phase for the structural and economic fields) using the integrated database that is able to correlate graphic data (drawings) with alphanumeric information (GFA automatic calculation, window and door schedules, evaluaton cost, etc.). The course focuses its attention on new trials of interoperability between different software, referring to international case studies, so giving an added and innovative value that in the future could be spent in the workplace.
Conoscenze: utilizzando una propria autonomia di giudizio al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di sintetizzare le potenzialità della metodologia BIM rispetto a procedure di elaborazione di disegni e documenti tra loro non interoperabili. Abilità: lo studente dovrà dimostrare di possedere un approccio professionale al lavoro, basato su competenze adeguate sia per ideare e sostenere argomentazioni che per risolvere problemi nel proprio campo di applicazione. Inoltre, lo studente sarà in grado utilizzare tutti i dati elaborati in maniera digitale per incrementare le proprie abilità comunicative in maniera efficace rivolte a interlocutori specialisti e non. Know-how: lo studente dovrà sviluppare un metodo di apprendimento che gli consenta di continuare ad apprendere in modo autonomo approfondendo tematiche in continua evoluzione, sia sotto gli aspetti pratici che metodologici.
The student will have to demonstrate to be able to acquire the theoretical knowledge necessary to critically develop the topics proposed during lectures and practical exercises using BIM methodology (BIM). At the end of the course the student will be able to summarize the advantages and disadvantages of the proposed method in relation to the traditional one based on the elaboration of drawings and documents that are not interoperable with each other. In this way the student will prove to have a professional approach to work. Finally, the student will develop a learning method that allows him to continue studying on their own.
Per seguire il corso sono necessari i saperi acquisiti lungo il percorso formativo della laurea triennale, in termini del corretto controllo tra scala di rappresentazione e contenuti grafici (e informativi) associabili alle diverse fasi di progettazione. Per la filiera italiana (Modellazione Digitale Parametrica), è necessaria una certa padronanza della lingua inglese per poter studiare e comprendere la letteratura internazionale che verrà proposta durante le lezioni teoriche.
It is preferred a good knowledge of the tools provided by CAD software for architectural design and 3D modelling. Then, it is needed a good mastery of the English language.
Si è ipotizzato di suddividere il corso in 8 moduli di durata diversa, secondo un'organizzazione flessibile ed adattabile alle esigenze di carattere logistico. Ogni lezione sarà caratterizzata dalla illustrazione di risultati specifici derivanti da progetti di ricerca e casi studio in corso o già realizzati in ambito nazionale ed internazionale. Inoltre, per la visualizzazione dei dati verrà proposto l’utilizzo della realtà aumentata per sperimentare nuovi canali di comunicazione in ambito tecnico in arricchimento delle tavole grafiche tradizionali. 1/8 – Indagine sullo stato dell’arte del BIM e dell’interoperabilità tra i software in ambito internazionale e individuazione di casi di Studio (10 ore) 2/8 – Definizioni del BIM e dell’interoperabilità e ricerca applicati a casi di studio reali. (6 ore) 3/8 - CAD vs BIM in base alla letteratura internazionale e assegnazione dell’esercitazione (6 ore) 4/8 – Introduzione alla modellazione parametrica in ambito architettonico (interfaccia grafica, template, correlazione tra informazioni grafiche, numeriche e tabellari, personalizzazione di librerie esistenti e creazione di nuove librerie, etc.) e applicazione al caso studio assegnato. (8 ore) 5/8 - Introduzione alle simulazioni energetiche e applicazione al caso studio assegnato con diversi test di interoperabilità.(10 ore) 6/8 – Condivisione dell’informazione e capacità di revisione del progetto in fase di elaborazione in base ai risultati ottenuti dalle simulazioni energetiche e confronto dei costi tra differenti soluzioni perseguibili. (6 ore) 7/8 – Comunicazione dei dati di progetto (relazione, tavole grafiche e utilizzo dei modelli con realtà aumentata). (4 ore) 8/8 - Il BIM per la gestione del patrimonio edilizio e revisione generale degli elaborati relativi al caso studio assegnato. (10 ore)
It is assumed to divide the course into 8 modules. Each lesson will be characterized by the explanation of specific issues resulting from research projects and case studies in progress or already closed, of national and international level. 1/8 - Survey on the state of the art of BIM and software interoperability. 2/8 - Definitions of BIM and interoperability and searching for a real case study. 3/8 - CAD vs. BIM according to the international literature and assignment of a case study. 4/8 – Use of the parametric modeling in architecture (graphical user interface, templates, correlation between visual information, both numerical and graphic, customization of existing libraries and the creation of new ones etc..) 5/8 - Introduction to energy simulations. 6/8 - Sharing information and audit processes. 7/8 - Communication of the design data (report, schedules, drawings derived from the 3D models) 8/8 - BIM for the building management and the general revision of the documents.
La didattica sarà suddivisa in: • lezioni teoriche inerenti la trasmissione di conoscenze scientifiche finalizzate a fornire strumenti culturali e critici agli studenti (50% circa); • seminari specifici di approfondimento (con eventuale coinvolgimento di esperti esterni provenienti dal mondo accademico e professionale) finalizzati a focalizzare l’attenzione su tematiche particolari (10% circa); • esercitazione pratica finalizzata all'uso di strumenti specifici da parte degli studenti per l'acquisizione del metodo proposto durante le lezioni e i seminari. Queste esercitazioni sono essenziali per la verifica della comprensione profonda e permanente dei contenuti trasmessi (40% circa). L’esercitazione verrà svolta in gruppi da massimo 3 persone. La valutazione è indicata nei criteri e regole per sostenere l’esame.
The teaching will be divided into: • Theoretical lessons, about scientific knowledge aimed at providing students with critical and cultural tools (50%); • Specific seminars, (with the possible involvement of external experts from the profession world) aimed to focus attention on specific issues (about 10%); • Practical exercises devoted to the use of specific tools for the acquisition of the BIM approach. These exercises are essential for checking the understanding of general technical contents (about 40%).
Lo Turco M., Il BIM e la rappresentazione infografica nel processo edilizio. Dieci anni di ricerche e applicazioni - BIM and infographic representation in the construction process. A decade of research and applications. Aracne, Ariccia (RM). 2015. Osello A. (a cura di) Building Information Modelling, Geographic Information System, Augmented Reality per il Facility Management, Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2015. Osello A., Il Futuro del disegno con il BIM per ingegneri e architetti - The Future of Drawing with BIM for Engineers and Architects, DARIO FLACCOVIO EDITORE, Palermo, 2012. Garzino G. (a cura di), Disegno (e) in_formazione : disegno politecnico, G. Maggioli, Santarcangelo di Romagna, 2011. Dispense del docente
Reference texts on specific issues of BIM are: C. EASTMAN, K. LISTON, R. SACKS, P. TEICHOLZ, BIM Handbook: A guide to Building Information Modeling for Owners, Managers, Designers, Engineers and Contractor, Hardcover, Marzo 2008. G. GARZINO G., (editor). Disegno (e) in_formazione. Disegno Politecnico. Drawing (and) Information. Polytechnic drawing, Maggioli, Santarcangelo di Romagna, 2011. A. OSELLO, Il futuro del disegno con il BIM per ingegneri e architetti. The future of Drawing with BIM for Engineers and Architects, Flaccovio Editore, Palermo, Maggio 2010. Then, some lecture notes and some website references will be given during the course”
Modalità di esame: prova scritta; prova orale obbligatoria; elaborato grafico prodotto in gruppo;
1. Modalita' di esecuzione dell'esame. La prova finale è scritta e orale, divisa in due parti: la prima, scritta, di carattere più teorico, verte sui temi affrontati durante le lezioni. La seconda è un colloquio direttamente riferibile agli esiti dell'esercitazione condotta. Le domande teoriche sono riportate su un documento reso disponibile agli studenti. La lunghezza media dell’esame orale è di circa 20 minuti. - l'esercitazione verte sulla elaborazione in ambiente BIM di un caso studio concordato con il docente. L'esito finale è una tavola di sintesi in formato A1 e un book in formato A3 contenente gli elaborati grafici e alfanumerici richiesti. 2. Criteri di valutazione. Il peso dell'approfondimento teorico costituisce circa il 40% della valutazione finale. Il restante 60% è il valore dell'esercitazione. Condizione necessaria per il superamento dell'esame è l'ottenimento della sufficienza in entrambe le prove. Per la maturazione del voto finale si terrà infine conto della chiarezza espositiva, della proprietà di linguaggio, della capacità di sintesi, nonché della qualità grafica degli elaborati prodotti.
Exam: written test; compulsory oral exam; group graphic design project;
The exam will be divided in two parts (written + oral): • Writing test: the candidate will be expected to answer to specific topics developed during the lectures and seminars (max 12/30); • Oral test: The candidate has to present the work done during exercises using the material required to pass the exam and will have to answer the questions posed by the teacher inert submitted papers (max 18/30). The final evaluation will result from the sum of the tests. The grade will take into account the correctness of the documents produced, in addition to the clarity, the ability to synthesis and properties of language demonstrated during the conversation.


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il