Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Pianificazione paesaggistica

01RMXPZ, 01RMXQA

A.A. 2019/20

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea Magistrale in Progettazione Delle Aree Verdi E Del Paesaggio - Torino/Genova/Milano
Corso di Laurea Magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 40
Esercitazioni in aula 20
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Gottero Enrico   Docente esterno e/o collaboratore   40 20 0 0 1
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/21 6 C - Affini o integrative Attività formative affini o integrative
L’Atelier costituisce l’esperienza conclusiva del percorso formativo offerto dal Corso di laurea magistrale prima della tesi. Lo studente esercita ed approfondisce le conoscenze acquisite attraverso un terreno concreto di sperimentazione progettuale: sull’area di studio, di dimensione sub-regionale, svolge analisi, propone interventi, valuta i loro effetti sul paesaggio. L’approccio è transdisciplinare e transcalare (dalla pianificazione di area vasta alla progettazione di un luogo). L’esercitazione integra diversi aspetti: territoriale, paesistico, ambientale, urbanistico e strategico; a tal fine l’Atelier si avvale della convergenza dei contributi riguardanti la pianificazione territoriale e paesistica, l’analisi e la progettazione paesistica (con particolare attenzione ai metodi dell’ecologia del paesaggio) e i modelli matematici per la pianificazione e i decision making. N.B.: Il corso prevede un percorso apposito per gli studenti stranieri (Erasmus, Bilateral Agreement, Double Degree), in lingua inglese. Nelle diverse sezioni della scheda, quando necessario, tale percorso è preceduto dalla sigla EN (English). Per la versione in inglese della scheda nel suo complesso si rimanda alla versione in lingua della stessa.
The Studio, which marks the conclusion of the Master Course before the final dissertation, aims at developing the acquired student’s abilities by means of a project experience: the student will analyse a sub-region, will propose interventions and evaluate their expected effects on landscape. Transdiciplinarity and transcalarity are fundamental approaches. Regional, landscape, environmental and strategic planning are conceived as integrated tools. The contributions to the central theme - Territorial and Landscape Planning - concern Landscape Analysis and Design (including Landscape Ecology) and Mathematical Models for Decisions.
Capacità di comprendere e integrare paradigmi disciplinari eterogenei e di applicare le conoscenze generali con modalità interdisciplinari adeguate alle esigenze di progettazione integrata dei casi studio. Autonomia nella ricerca e nel reperimento di informazioni e metodologie adatte a completare ed integrare il quadro conoscitivo necessario per la soluzione di temi progettuali. Autonomia nel formulare valutazioni e quadri strategici sostenibili di azioni, orientati alla soluzione dei temi di politica e di governo del territorio emersi dai casi studio, e di riflettere sulle responsabilità sociali legate a politiche e strategie territoriali. Capacità di comunicazione efficace e sintetica degli aspetti propositivi del progetto e degli apparati tecnico-scientifici e valutativi a sostegno delle tesi progettuali proposte, da esporre a tecnici, amministratori locali e anche soggetti non esperti.
Knowledge and understanding of heterogeneous paradigms (theoretical and applicative aspects), within a multidisciplinary contexts to support integrated planning and design of the case-study; Ability to integrate, by autonomous research, the informative pattern required for the characterization of the case-study and for the elaboration of proposals; Ability to formulate judgements reflecting on social responsibilities linked to territorial strategies and policies; Ability to represent and communicate the knowledge, the rationale and the proposed scenarios to specialist and non-specialist audiences.
Conoscenza dei metodi di analisi territoriale, conoscenza del sistema istituzionale di governo del territorio e delle modalità di pianificazione urbanistica. Conoscenza delle tecniche analisi e rappresentazione del territorio tramite GIS, e della lingua inglese almeno scritta. Conoscenze di matematica secondo il programma del corso di Calcolo del primo anno della laurea triennale.
Knowledge of territorial analysis methods, knowledge of the institutional framework for territorial government, implementation techniques of spatial planning, ability to use GIS software for territorial analysis and representation, and knowledge of at least written English language. Knowledge of the mathematical principles and tools studied in the first course of mathematics (Calculus) studied in the first year of the degree.
Pianificazione del paesaggio e delle aree naturali protette: obiettivi, metodi, sfondi nazionali ed internazionali, analisi di esperienze. Le fasi del processo di pianificazione, le interpretazioni e rappresentazioni di sintesi. La tutela del paesaggio e della natura, i beni paesaggistici: normative, disciplina, procedure. Approfondimenti sugli aspetti scenico-percettivi del paesaggio (analisi e disciplina). La valutazione ambientale, l’uso di indicatori. Le politiche per lo sviluppo rurale. I soggetti del processo di pianificazione e valutazione e il ruolo delle popolazioni. Masterplans e progetti per il paesaggio: contenuti, scale, approcci; esempi. La pianificazione e la progettazione del verde urbano e degli spazi aperti. Il paesaggio urbano. Politiche e piani in ambito rurale; il paesaggio rurale e il problema del consumo di suolo. L’ecologia del paesaggio: principi generali, ambiti operativi, esempi a diverse scale di applicazione, criteri per la progettazione, esempi di interventi di miglioramento del sistema ambientale. Attenzione approfondita è data al tema delle reti ambientali con funzione ecologica e alle reti ambientali multifunzionali, ai servizi ecosistemici e a criteri di progettazione per l’equipaggiamento ambientale dei territori attraverso strumenti tecnici della pianificazione territoriale e urbanistica. Rappresentazione e comunicazione degli scenari progettuali e delle prospettive di pianificazione. Definizione di modello matematico di evoluzione, sua costruzione e importanza per la valutazione della sostenibilità di un progetto. Definizione di equazione differenziale, sue possibili soluzioni ed esempi in scienze territoriali. Analisi qualitativa di un modello, determinazione delle soluzioni di equilibrio e analisi di stabilità delle stesse. Modelli rappresentati da sistemi differenziali e relativa analisi di stabilità. Applicazioni a problemi di consumo del suolo e di valutazione economica e ecologica del paesaggio.
Landscape planning and natural park planning: objectives, methods, international and national legislative references, case studies. Planning process; landscape characterization and evaluation methods. Landscape and nature conservation, protected assets. Focus on scenic characters of landscape (analysis and regulative measures). Environmental assessment and indicators. Rural Development Policies. Urban landscape, rural landscape, soil consumption and the role of rural development policies and agro-environmental measures. Role of populations, stakeholders and various actors. Landscape masterplans and projects: contents, scales, approaches, examples. Design of open and green spaces, ecosystem services and greening. Landscape ecology: fields of application, scales, examples. Theories, methods and models for analysis, evaluation and proposal of ecological interventions. Tools for designing and managing multifunctional landscape. Ecosystem services management by means of regional and urban planning technical tools. Representation and communication of planning proposals. Definition of mathematical models of evolution, their construction and importance in understanding planning proposals. Definition of systems of differential equations, their equilibrium solutions and the relevant stability analysis. Examples in territorial sciences Applications for the ecological and economical evaluation of an environmental system and of its landscape.
L’attività in aula alterna una serie di lezioni introduttive alle diverse fasi dell’esercitazione. L’esercitazione consiste nella simulazione di un processo di pianificazione territoriale-paesaggistica e di un progetto di paesaggio a diverse scale su un’area di studio sub-regionale. Si compone di tre fasi: costruzione del quadro conoscitivo; costruzione del quadro strategico, elaborazione di scenari progettuali (nota: le proposte possono riguardare politiche, piani, interventi, o prevedere altre modalità attuative); valutazione, rappresentazione, comunicazione. Gli studenti lavorano in gruppi; i gruppi condividono le elaborazioni relative al quadro conoscitivo e strategico, mentre ciascun gruppo svolge un proprio approfondimento nella fase progettuale.
The Atelier will simulate the process of elaboration of a territorial and landscape plan on a sub-regional area, and, further, will develop a project, focusing on the implementation of the planning directives. The proposal may include a system of planning rules at local level, or a landscape project. The activities are articulated in some phases, introduced by lessons. The process is articulated in three phases: knowledge (description, assessment); strategic framework, quality objectives and scenarios; evaluation, representation and communication. The students work in team, sharing the knowledge and the outcomes of their analyses, and carrying on a common strategic framework, then each team focuses on a different area. Tutoring, essays and works to be done during the lessons will be done in English for foreign students. Lessons will be in Italian, but slides, specific tutoring and explanations will be given in English. Furthermore, topics of the lessons will be coherent with texts, readings and lecture notes as signalled in the course programme.
Bibliografia essenziale: Cassatella C., Peano A. (a cura di), 2011, Landscape Indicators, Springer, Dordrecht Cassatella C., Seardo BM, 2014, “In search for multifunctionality. The contribution of scenic landscape assessment”. In: Rega C. (ed) Landscape Planning and Rural Development: Key Issues and Options Towards Integration, Springer, Dordrecht Gambino R., 1997, Conservare Innovare. Ambiente, territorio, paesaggio, Utet, Torino Peano A. (a cura di), 2011, Fare paesaggio. Dalla pianificazione di area vasta all’operatività locale, Alinea, Firenze Monaco R., Servente G., 2011, Introduzione ai modelli matematici nelle scienze territoriali, nuova edizione, Celid, Torino Sarà fornita una bibliografia ragionata in funzione dei temi di approfondimento progettuale e indicazioni specifiche relative alle singole lezioni. Inoltre, si farà riferimento a testi legislativi in materia e a strumenti amministrativi e di pianificazione, reperibili come risorse elettroniche.
For foreign students texts to be studied are the following: General references Council of Europe, European Landscape Convention (ETS 176), 20 oct. 2000 Regione Lombardia, LOTO Project, GUIDELINES for a landscape reading and interpretation aimed at steering the choices of territorial transformations, 2004 (?), http://www.regione.lombardia.it/shared/ccurl/860/429/linee_guida_inglese.pdf Cassatella C., Peano A. (a cura di), 2011, Landscape Indicators, Springer, Dordrecht Cassatella C., Seardo BM, 2014, “In search for multifunctionality. The contribution of scenic landscape assessment”. In: Rega C. (ed) Landscape Planning and Rural Development: Key Issues and Options Towards Integration, Springer, Dordrecht Murray J.D., 2002, Mathematical Biology. An Introduction, Springer, New York Naveh Z, Lieberman A, 1984, Landscape Ecology: Theory and Applications, Springer, New York Gobattoni F et al. 2011, A procedure for mathematical analysis of landscape evolution and equilibrium scenarios assessment, Landscape and Urban Planning, 103, pp. 289-302. References on specific subjects will be presented during the lessons, also depending on the projectual focuses. Moreover, electronic resources on legislative and administrative texts will be indicated.
Sono previste tre verifiche intermedie a conclusione di ciascuna fase, che offrono l’opportunità agli studenti di presentare il proprio lavoro (attraverso prodotti scritti e grafici e presentazione orale), confrontarsi reciprocamente e ricevere indicazioni dal gruppo di docenti. La valutazione finale è concordata tra tutti i docenti in sede di esame. Tiene conto, oltre che dei prodotti finali dell’esercitazione, dell’assiduità e dell’impegno in aula, della capacità di presentazione (orale, scritta, grafica). Per il modulo di matematica gli studenti dovranno presentare una relazione contenente i risultati delle valutazioni per i casi studio a loro assegnati.
Evaluation of the interim works that students have prepared during the course, and interaction with the professor while working and in debating the topics of the lessons, will constitute the basis for evaluating the student’s preparation in itinere and towards the final exam. A specific outcome is expected at the end of each phase of the process. Each team shows its elaboration by written and oral presentation, facing a collective discussion about its proposal, and feedback from the teachers. The exam will consist in a discussion on exercises and on the final essay in which a correct reference to themes of the lessons would be needed. The teachers’ team will express a collective final evaluation during the final examination. Final results, but also frequency, commitment, team working, communication skills may contribute to the final evaluation. The exam on the part of mathematics consists in presenting a report containing the funamental aspects of the models that have been used and the results concerning the study cases examined.