Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Etica delle tecniche

01SAULZ, 01SAUJM, 01SAULI, 01SAULM, 01SAULN, 01SAULP, 01SAULS, 01SAULU, 01SAULX, 01SAUMA, 01SAUMB, 01SAUMC, 01SAUMH, 01SAUMK, 01SAUMN, 01SAUMO, 01SAUMQ, 01SAUNX, 01SAUOA, 01SAUOD, 01SAUPC, 01SAUPI, 01SAUPL, 01SAUPM, 01SAUPN, 01SAUPW

A.A. 2018/19

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (Mechanical Engineering) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dell'Autoveicolo (Automotive Engineering) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Informatica (Computer Engineering) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dell'Autoveicolo - Torino
Corso di Laurea in Electronic And Communications Engineering (Ingegneria Elettronica E Delle Comunicazioni) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dei Materiali - Torino
Corso di Laurea in Architettura (Architecture) - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Chimica E Alimentare - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Civile - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Energetica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio - Torino
Corso di Laurea in Matematica Per L'Ingegneria - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Informatica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Fisica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Del Cinema E Dei Mezzi Di Comunicazione - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale - Torino
Corso di Laurea in Architettura - Torino
Corso di Laurea in Design E Comunicazione Visiva - Torino
Corso di Laurea in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 60
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Tripodi Vera Docente esterno e/o collaboratore   60 0 0 0 2
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
M-FIL/03 6 D - A scelta dello studente A scelta dello studente
2018/19
Il corso si prefigge l’obiettivo di introdurre gli studenti alla riflessione sulle principali questioni morali legate a) alla riprogettazione dell’ambiente e della natura umana attraverso l’uso delle nuove tecnologie e b) alla produzione di robot in grado di svolgere attività che sembravano tipicamente umane. Questo scenario solleva importanti questioni morali che il corso intende analizzare e discutere. 1) Con lo sviluppo della robotica e degli interventi sul codice genetico potremmo riprogettare il nostro mondo. Le generazioni future potrebbero nascere senza anomalie genetiche e con una biologica potenziata. 2) Quali sono i rischi di riprogettazione dell’ambiente e della natura umana attraverso l’uso delle biotecnologie? È giusto ibridare l’umano con geni animali e vegetali o con dispositivi meccanici e/o digitali? A quali problemi andremo incontro una volta che avremo robot in grado di sostituirci in molte attività? 3) Inoltre, le persone che vorranno avere un figlio saranno libere se scegliere gli interventi di potenziamento oppure avranno il dovere di trasmettere ai loro figli particolari caratteristiche e disposizioni? 4) Infine, il programma di riprogettazione della natura umana può avere un costo che non tutti potranno permettersi. Come possiamo evitare che alcune persone nascano con opportunità che altre non possono avere? Che tipo di responsabilità morale avremo nei confronti di robot sempre più simili agli esseri umani?
The course aims to introduce students to philosophical reflection on the main moral issues relating to the use of technologies that allow the redesigning of human nature and environment and producing robot. The theme of designing human nature and environment and producing robot involves morality on different levels. 1) We have the moral responsibility to prevent future generations from being born with serious anomalies and to bring them into the world with the best genetic endowment and with enhanced biology. With the development of robotics and interventions on genetic code we could redesign our world. 2) What are the risks of a redesign program of human nature and environment? Is it right to hybridize humans and plants with synthetic or new genes or with mechanical and / or digital devices? Which are the main moral issues relating to the use of autonomous robots? 3) In addition, will people who want to have a child be free to choose their enhancement or will they have the duty to pass on particular features and dispositions to their children? 4) Finally, the redesign program of human nature may have a cost that not everyone can afford. How can we avoid some people being born with opportunities that others cannot have? What kind of moral responsibility do we have for robots that are ever more similar to human beings?
Al termine del corso lo studente dovrà acquisire una conoscenza delle principali questioni morali che emergono dallo sviluppo delle biotecnologie e dei fondamenti teorico-concettuali dei problemi bioetici trattati. Inoltre, dovrà elaborare una visione critica delle questioni di filosofia morale esaminate ed essere in grado di sviluppare una propria concezione ragionata circa l’accettabilità morale degli interventi che potranno essere impiegati in futuro per programmare, correggere o potenziare la natura umana.
At the end of the course, the student will have to acquire knowledge of the main moral issues emerging from the development of biotechnology and the theoretical and conceptual foundations of the bioethical problems dealt with. In addition, he or she will have to elaborate a critical view of the questions of moral philosophy examined and be able to develop a reasoned concept of the moral acceptability of interventions that may be employed in the future to plan, correct or enhance human nature.
La partecipazione al corso non richiede una preparazione propedeutica. Tuttavia gli argomenti che verranno affrontati presuppongono una buona disposizione alle letture e alle discussioni di natura teorica e filosofica, insieme agli strumenti minimi di elaborazione di un testo critico.
Participation in the course does not require preliminary preparation. However, the topics that will be addressed will presuppose good disposition for reading and discussion of a theoretical and philosophical nature, along with the minimal tools for elaborating a critical text.
La parte introduttiva del corso sarà dedicata all’etica: la morale è una questione di ragionamento o di sentimenti? Cos’è che rende una persona virtuosa e come distinguiamo le azioni giuste da quelle sbagliate? II. La «vita» come progetto (10 ore) In futuro potremmo avere tecnologie capaci di rendere la nascita delle nuove generazioni sempre meno un evento casuale e sempre più il risultato di una scelta, di una progettazione e di un disegno consapevoli. Potremmo essere in grado, inoltre, di produrre robot quasi indistinguibili dagli esseri umani. Infine potremmo ibridare qualsiasi organismo con geni di altre specie o sintetici e modificare anche l’ambiente. III. Quali regole per la progettazione della «vita»? (10 ore) In futuro non soltanto potremo selezionare in laboratorio gli embrioni che presentano le caratteristiche migliori, ma potremo anche progettare il loro patrimonio genetico e quello degli animali e della natura. Attraverso, poi, protesi ed impianti potremmo potenziare e/o cambiare nel corso del tempo la nostra identità. Con l’introduzione dei robot, infine, potremmo accrescere le nostre capacità e la nostra intelligenza. A quali regole e principi morali dovrà ispirarsi un programma di riprogettazione della nostra society? IV. Qual è il futuro dell’umanità? (10 ore) In questa parte si esamina come potrebbe cambiare il nostro concetto di responsabilità morale una volta che avremo a disposizioni tecnologie che permettono di modificare il genoma e di produrre robot autonomi. Chi agisce sarà responsabile delle proprie azioni o la responsabilità morale sarà del progettista? È giusto, inoltre, eliminare la disabilità o la disabilità è diversità e per questo va conservata? Abbiamo il diritto di ibridare gli organismi viventi con nuove sequenze geniche o con parti meccaniche e digitali? IV. A chi spetta decidere? (10 ore) Chi ha la responsabilità di decidere riguardo all’uso delle nuove tecnologie: i singoli individui o la società? Sono gli esperti che devono decidere o si tratta di scelte in cui anche i cittadini devono essere coinvolti? VI. Quali questioni di giustizia? (10 ore) C’è il rischio che accanto a persone con capacità normali vengano al mondo individui con capacità potenziate? È giusto che alcune persone abbiano, per nascita, opportunità che altre persone non hanno? E quale sarà la nostra responsabilità morale nei confronti di robot autonomi sempre più simili agli esseri umani?
I. The introductory part of the course will be devoted to ethics: is morality a matter of reasoning or has it to do with feelings? What makes a virtuous person and how do we distinguish right action from wrong? II. «Life» as a project (10 hours) In the future, we could have technologies capable of making the birth of new generations less and less random, and increasingly the result of choice and conscious design. We could also be able to produce robots almost indistinguishable from human beings. Then, we could hybridize any organism with new genes or genes of other species and also change the environment. III. What rules for «life» design? (10 hours) In the future we will not only be able to select embryos with the best features in the lab, but also design their genetic heritage and the genome of animals and plants. Then, through prostheses and implants, we could change our identity over time. With the use of robots, we could increase our capabilities and our intelligence. Which moral rules and principles will inspire a program to redesign our society? IV. What is the future of humanity? (10 hours) This section examines how our concept of moral responsibility could change when we have the technology that allows us to intervene on the genome and produce robots. Will the robot or one born be responsible for his actions or is it the designer's responsibility? Is it also right to eliminate disability, or is disability diversity to be preserved? Do we have the right to hybridize humans and environment with new genes? IV. Who should decide? (10 hours) Who has the responsibility to decide on the new technologies’ use: individuals or society? Experts or citizens? V. What issues of justice? (10 hours) Is there a risk that people with normal abilities come into the world alongside more powerful individuals? Is it fair that some people have, by birth, opportunities that other people do not have? And what will our moral responsibility be for robots ever more similar to human beings?
Il corso si compone di lezioni frontali arricchite da esemplificazioni e discussioni, finalizzate all’immediata applicazione delle nozioni apprese. La frequenza è vivamente consigliata.
Student work evaluation will be based on written exercises and the final oral exam, which starts from individual work and will also have to demonstrate study of the texts. Students will also be asked to elaborate philosophical arguments on the main moral questions presented and discussed during the course.
I testi presi in esame e le bibliografie dovranno essere integrati nel corso delle lezioni. Tuttavia è possibile dare in via preliminare alcuni riferimenti bibliografici. Testi di riferimento: M. Mori, Manuale di bioetica. Verso una civiltà biomedica secolarizzata, Firenze, Le Lettere, 2010 E. Lecaldano, Prima lezione di filosofia morale, Laterza, Roma-Bari 2011. Testi per l’approfondimento: M. Balistreri, Il futuro della riproduzione umana, Fandango, Roma, 2016. R. Dworkin, Il dominio della vita. Aborto, eutanasia e libertà individuale, Torino, Edizioni di Comunità, 1994 M. Ghisleni, Bioetica e informazione. Genetica e problemi etici, Genova, Name, 2006 J. Harris, Wonderwoman e Superman. Manipolazione genetica e futuro dell’uomo, Milano, Baldini & Castoldi, 1997 J. S. Mill, Saggio sulla libertà, Milano, Il Saggiatore, 2014. H. Jonas, Tecnica, medicina ed etica. Prassi del Principio Responsabilità, Torino, Einaudi, 1997. P. Singer, Ripensare la vita e la morte. La vecchia morale non serve più, Milano, Il Saggiatore, 1996 V. Tripodi, Filosofia della sessualità, Carocci, 2011.
The texts discussed and the bibliographies will have to be integrated into the lessons. However, some bibliographical references can be given preliminarily. Handbooks: M. Mori, Manuale di bioetica. Verso una civiltà biomedica secolarizzata, Firenze, Le Lettere, 2010 E. Lecaldano, Prima lezione di filosofia morale, Laterza, Roma-Bari 2011. Other texts: M. Balistreri, Il futuro della riproduzione umana, Fandango, Roma, 2016. R. Dworkin, Il dominio della vita. Aborto, eutanasia e libertà individuale, Torino, Edizioni di Comunità, 1994 M. Ghisleni, Bioetica e informazione. Genetica e problemi etici, Genova, Name, 2006 J. Harris, Wonderwoman e Superman. Manipolazione genetica e futuro dell’uomo, Milano, Baldini & Castoldi, 1997 J. S. Mill, Saggio sulla libertà, Milano, Il Saggiatore, 2014. H. Jonas, Tecnica, medicina ed etica. Prassi del Principio Responsabilità, Torino, Einaudi, 1997. P. Singer, Ripensare la vita e la morte. La vecchia morale non serve più, Milano, Il Saggiatore, 1996 V. Tripodi, Filosofia della sessualità, Carocci, 2011.
Modalità di esame: prova scritta;
L’esame consiste in una prova scritta obbligatoria consistente in un test con quesiti a risposta multipla e a risposta aperta. In casi da concordare con il docente sarà possibile sostituire la prova scritta con una prova orale.
Exam: written test;
Student work evaluation will be based on written exercises and the final oral exam, which starts from individual work and will also have to demonstrate study of the texts. Students will also be asked to elaborate philosophical arguments on the main moral questions presented and discussed during the course.


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il