Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Storytelling and virtual animation

01UARLH

A.A. 2022/23

Course Language

Italian

Course degree

1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Design E Comunicazione - Torino

Course structure
Teaching Hours
Lezioni 20
Esercitazioni in aula 40
Tutoraggio 35
Teachers
Teacher Status SSD h.Les h.Ex h.Lab h.Tut Years teaching
Covino Riccardo Roberto - Corso 2   Docente esterno e/o collaboratore   10 20 0 0 3
Covino Riccardo Roberto - Corso 2   Tecnico Amministrativo   10 20 0 0 3
Covino Riccardo Roberto - Corso 4   Docente esterno e/o collaboratore   10 20 0 0 3
Covino Riccardo Roberto - Corso 4   Tecnico Amministrativo   10 20 0 0 3
Stabellini Barbara - Corso 1   Docente esterno e/o collaboratore   10 20 0 0 2
Stabellini Barbara - Corso 3   Docente esterno e/o collaboratore   10 20 0 0 2
Teaching assistant
Espandi

Context
SSD CFU Activities Area context
ICAR/13
ING-INF/05
3
3
A - Di base
B - Caratterizzanti
Formazione di base nel progetto
Discipline tecnologiche e ingegneristiche
2021/22
Il Laboratorio, multidisciplinare, è finalizzato a fornire la conoscenza degli elementi concettuali e metodologici di base relativi all’utilizzo della tecnica dello storytelling, e nello specifico del digital storytelling, nella narrazione e comunicazione di un progetto. Le competenze narrative sono sempre più necessarie per leggere, interpretare, comunicare e gestire le dinamiche odierne. Sebbene infatti il termine “storytelling” sia oggi sempre più di moda, al di là di questo la narrazione in generali si sta rivelando un potente strumento comunicativo capaci di trovare impiego nei campi più diversi, dalla pubblicità alla stampa, dalla pianificazione urbana al sociale. Il programma affronta dunque i concetti base dello storytelling, le strutture della narrazione e le metodologie esistenti, e si avvale dell’importante contributo offerto dalle competenze apprese precedentemente circa la realizzazione di modelli virtuali di artefatti (rendering digitale, fotografia e rappresentazione tridimensionale). Il Laboratorio è strutturato in lezioni frontali ed esercitazioni (individuali e collettive), e prevede lo svolgimento di una macro-esercitazione trasversale alle discipline che lo costituiscono.
The Laboratory, multidisciplinary, aims to provide knowledge of the basic and methodological elements related to the use of the storytelling technique, and specifically of digital storytelling, in the narration and communication of a project. Narrative skills are increasingly necessary to read, interpret, communicate and manage today's dynamics. Although the term "storytelling" is increasingly fashionable today, beyond this, narrative in general is proving to be a powerful communicative tool capable of finding employment in the most diverse fields, from advertising to the press, from urban planning to social planning. The program therefore addresses the basic concepts of storytelling, the structures of storytelling and existing methodologies, and makes use of the important contribution made by the skills learned previously about the creation of virtual models of artifacts (digital rendering, photography and three-dimensional representation). The Laboratory is structured in frontal lessons and exercises (individual and collective), and includes a macro-exercise transversal to the disciplines that constitute it.
Le competenze che si intendono sviluppare negli studenti sono guidate da una metodologia multidisciplinare teorica ed applicativa allo stesso tempo. Obiettivo ultimo è quello di conoscere e comprendere le più comuni tecniche narrative, dimostrando tali abilità apprese nella creazione di un prodotto comunicativo di digital/visual storytelling.
The skills to be developed in students are guided by a multidisciplinary methodology that is both theoretical and applicative at the same time. The ultimate goal is to know and understand the most common narrative techniques, demonstrating these skills learned in the creation of a communicative digital/visual storytelling product.
Si richiede attitudine alla narrazione e al disegno digitale, competenze di modellazione tridimensionale, conoscenze di base degli elementi della comunicazione visiva. È considerata fondamentale la predisposizione ai sistemi informatici fondamentali di base.
It requires an aptitude for narrative and digital drawing, three-dimensional modeling skills, basic knowledge of the elements of visual communication. The predisposition to basic computer systems is considered fundamental.
STORYTELLING (3 CFU, 30 ore) La disciplina si propone di fornire metodi, tecniche e strumenti utili alla realizzazione di video per la comunicazione e narrazione del prodotto. Verranno affrontati i concetti base dello storytelling, le strutture della narrazione e le metodologie esistenti attraverso lo sviluppo di esercitazioni in grado di affrontare i diversi canali narrativi (produzione testuale, visiva, animazione). ANIMAZIONE VIRTUALE (3 CFU, 30 ore) La disciplina Animazione Virtuale si propone di fornire metodi, tecniche e strumenti utili alla rappresentazione grafica di artefatti 3D dinamici, con particolare riferimento alla produzione di animazioni digitali. La disciplina si pone quindi l'obiettivo di preparare lo studente all'applicazione nel campo del design i concetti acquisiti in questo ambito per evidenziare le caratteristiche di un determinato prodotto in merito alla sua progettazione, produzione, funzionamento e assemblaggio/disassemblaggio. L'articolazione dei contenuti delle lezioni ed esercitazioni si sviluppa nel modo seguente: - principi di animazione in computer grafica - strumenti per la modellazione e l'animazione in 3D (Blender) - tecniche di animazione: fotogrammi chiave, catene cinematiche, animazione per deformazione, animazione tramite modificatori - aspetti di comunicazione per le animazioni di prodotto - montaggio video e post-produzione.
STORYTELLING (3 CFU, 30 hours) The discipline aims to provide methods, techniques and tools useful for the realization of videos for the communication and narration of the product. The basic concepts of storytelling, the structures of the narration and the existing methodologies will be addressed through the development of exercises able to deal with the different narrative media (textual, visual production, animation). VIRTUAL ANIMATION (3 CFU, 30 hours) The Virtual Animation discipline aims to provide methods, techniques and tools useful for the graphic representation of dynamic 3D artifacts, with particular reference to the production of digital animations. The discipline therefore aims to prepare the student for the application in the field of design of the concepts acquired in this field in order to highlight the characteristics of a given product with regard to its design, production, operation and assembly/disassembly. The articulation of the contents of the lessons and exercises is developed in the following way: - principles of animation in computer graphics; - tools for 3D modeling and animation; - animation principles - communication aspects for product animations; - video editing and post-production.
Il Laboratorio si compone di 2 discipline organizzate ciascuna in lezioni frontali ed esercitazioni individuali e collettive, a cui si aggiunge una macro-esercitazione di Laboratorio che coinvolge trasversalmente le 2 discipline. Ogni disciplina valuta l’apprendimento attraverso la revisione e le discussioni in aula degli elaborati prodotti. Nelle ore dedicate alla disciplina “Animazione Virtuale” verranno avviate le attività propedeutiche allo sviluppo della rappresentazione virtuale del prodotto oggetto dell'azione progettuale che si sviluppa nella macro-esercitazione interdisciplinare di Laboratorio. Lo sviluppo della rappresentazione grafica avverrà tramite la realizzazione di almeno una animazione (video) in computer grafica, utilizzando gli strumenti digitali della produzione 3D, dell'animazione e del rendering. Le attività verranno condotte all'interno dei gruppi di lavoro costituiti per lo svolgimento della macro-esercitazione interdisciplinare di Laboratorio.
The Laboratory is composed of 2 disciplines, each one organized in frontal lessons and individual and collective exercises, to which is added a Laboratory macro-exercise that involves transversally the 2 disciplines. Each discipline evaluates the learning through the revision and classroom discussions of the products produced.
Testi e indicazioni di lettura raccomandati: The animators survival kit. Richard Williams. (Faber & Faber) Beginning Blender: Open Source 3D Modeling, Animation, and Game Design. Lance Flavell. (Apress) Grafica 3D con Blender: Guida completa. Siddi (Apogeo) Sito ufficiale di Blender: http://www.blender.org Manuale e tutorial su http://wiki.blender.org Orzati, D. (2019). Visual storytelling: Quando il racconto si fa immagine. HOEPLI EDITORE. Iabichino, P. (2017). Scripta volant: un nuovo alfabeto per scrivere (e leggere) la pubblicità oggi. Codice edizioni. Queneau, R., Eco, U., & Eco, U. (1983). Esercizi di stile. Turin: Einaudi. Fontana, A. (2019). Storie che incantano: Il lato narrativo dei brand. Roi Edizioni. Ferraro, G. (2015). Teorie della narrazione: dai racconti tradizionali all'odierno" storytelling". Carocci. Ulteriore materiale e riferimenti bibliografici specifici saranno forniti dal docente all'inizio e durante il corso.
Recommended texts and reading suggestions: The animators survival kit. Richard Williams. (Faber & Faber) Beginning Blender: Open Source 3D Modeling, Animation, and Game Design. Lance Flavell. (Apress) Grafica 3D con Blender: Guida completa. Siddi (Apogeo) Blender website: http://www.blender.org Manual e tutorials: http://wiki.blender.org Orzati, D. (2019). Visual storytelling: Quando il racconto si fa immagine. HOEPLI EDITORE. Iabichino, P. (2017). Scripta volant: un nuovo alfabeto per scrivere (e leggere) la pubblicità oggi. Codice edizioni. Queneau, R., Eco, U., & Eco, U. (1983). Esercizi di stile. Turin: Einaudi. Fontana, A. (2019). Storie che incantano: Il lato narrativo dei brand. Roi Edizioni. Ferraro, G. (2015). Teorie della narrazione: dai racconti tradizionali all'odierno" storytelling". Carocci. Further material and specific bibliographical references will be provided by the teacher at the beginning and during the course.
Modalità di esame: Prova scritta (in aula); Elaborato progettuale in gruppo;
Exam: Written test; Group project;
La frequenza al corso è una condizione per poter sviluppare positivamente le attività previste, considerando che le attività svolte saranno monitorate attraverso momenti seminariali destinati all'esposizione e alla discussione collettiva degli elaborati intermedi. I giudizi su questi elaborati concorreranno al giudizio finale, basato sulla presentazione e discussione di un elaborato grafico (costituito da relazione di analisi, progetto, book, prototipi). Le attività sono svolte in gruppo, mentre il giudizio per ciascuno studente sarà individuale e terrà conto delle valutazioni conseguite in itinere nelle diverse discipline: - per Storytelling test esercitazioni da svolgere individualmente sui temi del corso - per Animazione Virtuale mediante lo svolgimento di una prova di animazione individuale svolta al calcolatore in laboratorio; durante la discussione orale contestuale alla consegna del progetto. Nella prova di animazione individuale, che ha durata indicativa di 90 minuti, viene richiesto allo studente di ricreare una o più animazioni di riferimento (video) realizzate dal docente a partire da una scena 3D fornita. Le animazioni sono ideate con l'obiettivo di stimolare lo studente rispetto ad obiettivi di apprendimento specifici relativi all'uso delle diverse tecniche di animazione oggetto della disciplina. La valutazione considera numericamente il livello di abilità raggiunto dallo studente per ciascun obiettivo. Durante la discussione orale, cui partecipano anche i docenti delle altre discipline del Laboratorio, viene nuovamente valutata, attraverso domande ai singoli componenti del gruppo, il livello di confidenza raggiunto nella realizzazione della/e animazione/i di prodotto attraverso l'uso delle tecniche illustrate, ma anche l'adozione dei principi di animazione e di comunicazione analizzati. Il peso della prova di animazione individuale e della discussione è pari rispettivamente ad 1/3 e 2/3 del voto assegnato per la disciplina. Il voto finale complessivo è la media dei voti delle due discipline e del progetto di laboratorio - valutando il carattere innovativo, la producibilità, l'attinenza al brief di progetto - e sull'attivismo, la partecipazione, la capacità propositiva, analitica e critica dimostrata da ciascuno studente nel corso dell’intero modulo, in particolar modo in occasione dei momenti di verifica intermedia e di confronto tra docenti e studenti.
Gli studenti e le studentesse con disabilità o con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), oltre alla segnalazione tramite procedura informatizzata, sono invitati a comunicare anche direttamente al/la docente titolare dell'insegnamento, con un preavviso non inferiore ad una settimana dall'avvio della sessione d'esame, gli strumenti compensativi concordati con l'Unità Special Needs, al fine di permettere al/la docente la declinazione più idonea in riferimento alla specifica tipologia di esame.
Exam: Written test; Group project;
In addition to the message sent by the online system, students with disabilities or Specific Learning Disorders (SLD) are invited to directly inform the professor in charge of the course about the special arrangements for the exam that have been agreed with the Special Needs Unit. The professor has to be informed at least one week before the beginning of the examination session in order to provide students with the most suitable arrangements for each specific type of exam.
Esporta Word


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
Contatti