Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Progettare a livello urbano (Atelier)

02NSOPW

A.A. 2018/19

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 64
Esercitazioni in aula 16
Tutoraggio 40
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Rolfo Davide
Progettare a livello urbano (Atelier) (Analisi e progettazione della morfologia urbana)
Ricercatore a tempo det. L.240/10 art.24-B ICAR/14 48 12 0 0 3
Voghera Angioletta
Progettare a livello urbano (Atelier) (Progettazione urbanistica)
Professore Associato ICAR/21 64 16 0 0 4
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
2018/19
L’Atelier ha carattere multidisciplinare ed è composto da due insegnamenti che affrontano in forma integrata, sotto il doppio profilo del piano urbanistico e del progetto architettonico, i temi e le tecniche del progetto urbano, evidenziandone caratteri e potenzialità attraverso un’esperienza di studio e di progettazione, simulando un intervento in un’area urbana reale.
The Atelier is a multidisciplinary course and consists of two teaching units that address the issues and techniques of urban design, highlighting its character and potentiality through a workshop activity.
- Conoscenza dei concetti urbanistici principali (forma urbana, funzioni urbane, tessuto urbano, isolato ecc.) e dei parametri urbanistici correnti (standard urbanistico, indice di edificabilità, densità edilizia, destinazione d’uso ecc.). - Capacità di individuare nelle loro linee generali gli obiettivi, i contenuti e le componenti del piano regolatore e del piano particolareggiato esecutivo. - Capacità di individuare i principali elementi formali, funzionali, socio-economici e ambientali che caratterizzano la struttura urbana di un preciso ambito, con la finalità di valutarne le condizioni e le potenzialità di trasformazione. - Capacità di inquadrare le problematiche della progettazione architettonica e dello spazio urbano, intese come strumenti di messa in opera e verifica delle previsioni del piano urbanistico generale. - Capacità di presentare il lavoro effettuato con scritti e disegni e spiegarne in modo appropriato i contenuti.
- Basic knowledge of principal planning concepts (urban form, urban functions, urban fabric, urban block etc.), and the current planning parameters (urban standard, building ratio, building density, zoning, etc. ); - Ability to identify in broad terms the objectives, content and components of both the master plan and the executive plan; - Ability to identify the main factors (formal, functional, socio-economic and environmental) that characterize the structure of a specific urban context, in order to assess their conditions and their potential for transformation; - Ability to frame the issues and practices of building design as an instrument of implementation and verification of the Master plan predictions; - Ability to present the released work in reports and drawings, and properly explain its contents.
- Capacità di redigere le tavole di analisi e progetto con adeguati software di elaborazione grafica e cartografica. - Conoscenza della pianificazione locale: piano generale e piano attuativo. - Conoscenza dei principali parametri urbanistici. - Capacità di leggere, nelle linee generali, un sistema insediativo nei suoi vari aspetti (storico, edilizio, infrastrutturale, paesaggistico, ambientale...).
- Ability to compose the analysis and design tables with related software for graphic elaboration and mapping. - A broad knowledge of local planning system: the general plan and the implementation plan; - A broad knowledge of urban planning and design standards. - Ability to read, in rough terms, a settlement system in its various aspects (related to history, built fabric, landscape, environment, etc.).
I due moduli didattici dell’Atelier affrontano in maniera autonoma alcuni aspetti teorici della propria disciplina, mettendo a fuoco quelli funzionali alla messa a punto di un progetto urbano elaborato congiuntamente. L’obiettivo è quello di costruire plausibili scenari di trasformazione, sotto il profilo spaziale e funzionale, entro la città esistente. A tal fine verranno esplorate coerenti forme di intervento a molteplici livelli: nell’assetto morfologico funzionale; nella prefigurazione di trasformazioni sostenibili sotto il profilo ambientale e socio-economico; nella coerenza con le altre strategie di trasformazione del territorio; nell’adeguata dotazione e definizione dello spazio pubblico. Gli apporti didattici riguardano in particolare la progettazione urbanistica comunale, la progettazione della forma urbana e dell’assetto funzionale, la progettazione architettonica. Le attività svolte in aula saranno ripartite tra lezioni frontali (circa 40%) e esercitazioni (circa 60%), con le lezioni frontali concentrate nella prima parte del corso. 1) Programma del modulo ‘Progettazione urbanistica’. Il corso tratta i caratteri e gli elementi conoscitivi di base del piano e del progetto urbanistico, intesi come strumenti volti alla riqualificazione della città contemporanea. Le lezioni forniscono agli studenti i riferimenti concettuali e operativi atti a: - leggere la composizione dei sistemi urbani in termini di morfologie (tessuto, isolato, unità edilizie) e tipologie; - avviare analisi e inquadramenti progettuali per la formazione di progetti, piani e programmi di riqualificazione urbana; - inquadrare un progetto di trasformazione urbana di scala intermedia, attento allo sviluppo sostenibile; - elaborare un inquadramento regolativo, misure di intervento e soluzioni formali per le opere di trasformazione e conservazione dell’area di studio individuata. 2) Programma del modulo ‘Analisi e progettazione della morfologia urbana’ Il corso si articola in lezioni sul tema del riconoscimento e della progettazione di alcuni aspetti della ‘forma urbana’ attraverso la lettura morfologica e tipologica dei contesti urbani. La finalità è quella di individuare gli elementi formali e funzionali che caratterizzano l’ambito di studio e che ne definiscono il carattere specifico ma anche di leggere la composizione dei sistemi architettonici che ne disegnano lo spazio urbano. Le lezioni forniscono agli studenti strumenti concettuali e operativi atti a formulare una proposta progettuale alla scala architettonica e del disegno urbano per l’area di studio individuata, strettamente integrata con il progetto urbanistico. Tale proposta focalizzata è sull’approfondimento del modo in cui la definizione architettonica contribuisce alla definizione dei caratteri formali, funzionali e spaziali dell’ambiente urbano.
The two teaching modules face autonomously some theoretical aspects of related discipline focusing on those that are better related to the development of an urban project jointly developed. The goal is to build valid scenarios of transformation under the spatial and functional profiles, within the existing city. To this end, consistent forms of intervention will be explored under different point of view: the morphological frame, the sustainability of the transformations, the coherence with the other strategies of development, the role given to the public space. Lessons are related in particular to the municipal urban planning, the design of urban form and the functional system, the building design. Classroom activities will be divided in teaching /lectures (approximately 40%) and exercises (approximately 60%). 1) Teaching Unit ‘Urban Design’: programme: The course covers the basic elements of the Urban Design as a mean aimed at upgrading the contemporary city. The lessons provide students with conceptual and operational tools devoted to: - Understanding the composition of urban systems in terms of morphology (fabric, blocks, building units) and typology; - Initiating analysis and design frameworks for the elaboration of projects, plans and programs of urban regeneration; - Addressing a project of urban transformation at the intermediate scale caring about its sustainability; - Developing a regulatory frameworks, formal solutions and measures for the transformation of the chosen study area ; 2) Teaching Unit ‘Analysis and design of urban morphology’: programme: The course consists of lectures and tutorials on the recognition and design of the 'urban form' through the morphological and typological reading of urban contexts . The aim is to identify the formal and functional elements that characterize the field of study, giving the image of its 'genius loci', but also to read the composition of architecture systems that compose the urban space. The lessons provide students with conceptual and operational tools in order to formulate a project proposal at the architectural scale for a portion of the chosen study area. This proposal is not focused on the definition of a project under a purely aesthetic and constructive logic, but on the deepening of the way in which the architectural definition contributes to a better definition of the formal and functional character of urban space.
Il lavoro verrà svolto in gruppi di massimo tre studenti. L’area di studio/progetto è individuata entro un settore di trasformazione urbana nell'area metropolitana di Torino, per la quale il PRG esistente prevede specifici interventi di riqualificazione; l’esercizio progettuale proposto è condotto con riferimento alla teoria e alle pratiche del ‘progetto urbano’. L’insegnamento è svolto per mezzo di differenti attività didattiche: - lezioni frontali, introduttive e di approfondimento, dedicate ai contenuti teorici e tecnici del progetto urbano; - visite di studio al luogo d’intervento; - attività di laboratorio, svolte in aula. Le attività di laboratorio sono articolate in funzione di alcune esercitazioni, corrispondenti a consegne effettuate durante l’anno, intese come momenti di verifica intermedia dell'apprendimento in relazione ai diversi contributi disciplinari forniti; gli elaborati prodotti per ciascuno di essi vengono consegnati e sottoposti a una valutazione che inciderà sul voto d’esame finale.
Students are required to work in groups of three people max. The study area is located within an area of urban transformation in Turin metropolitan area, for which the existing PRG forecasts a scenario of regeneration. The work to develop is framed taking as reference the theory and the practices of 'urban project'. The teaching unit is carried out by means of different teaching activities: - lectures, introductory and in-depth, dedicated to the theoretical and technical content of urban design; - study visits to the study area; - workshop activities; The workshop activities are organized in different exercises defined as steps of mid-term learning (on the urban context, on the regulatory plan, on the urban project, on the final project); the related outcomes are delivered in order to get an evaluation that will count for the final grade.
- R. Ingaramo and A. Voghera (eds), Topics and methods for urban and landscape design. From the river to the project, Springer, 2016 - F. Selicato, F. Rotondo, Progettazione urbanistica, teorie e tecniche, McGraw-Hill, 2010 (pp. 1-16, 30-37, 44-72) - P. Gabellini, Tecniche urbanistiche, Carocci, Roma, 2001. (capp. 4, 5, 6, 8, 9) - R. Ingaramo and A. Voghera, Planning and architecture. Searching for an approach,Alinea International, Firenze, 2012. - G. Cullen, Concise Townscape, The Architectural Press, Londra 1971. - K. Lynch, L’immagine della città, Marsilio, Padova 1964. - M. Romano, L’estetica della città europea. Forme e immagini, Einaudi, Torino 1993. - C. Sitte, L’arte di costruire la città. L’urbanistica secondo i suoi fondamenti artistici, Jaca Book, Milano 1980. - R. Venturi, D. Scott Brown, S. Izenour, Imparare da Las Vegas, Quodlibet, Macerata 2010. - B. Zevi, Saper vedere l’architettura. Saggio sull’interpretazione spaziale dell’architettura, Einaudi, Torino 1948.
- R. Ingaramo and A. Voghera (eds), Topics and methods for urban and landscape design. From the river to the project, Springer, 2016 - F. Selicato, F. Rotondo, Progettazione urbanistica, teorie e tecniche, McGraw-Hill, 2010 (pp. 1-16, 30-37, 44-72) - P. Gabellini, Tecniche urbanistiche, Carocci, Roma, 2001. (capp. 4, 5, 6, 8, 9) - R. Ingaramo and A. Voghera, Planning and architecture. Searching for an approach,Alinea International, Firenze, 2012. - G. Cullen, Concise Townscape, The Architectural Press, Londra 1971. - K. Lynch, L’immagine della città, Marsilio, Padova 1964. - M. Romano, L’estetica della città europea. Forme e immagini, Einaudi, Torino 1993. - C. Sitte, L’arte di costruire la città. L’urbanistica secondo i suoi fondamenti artistici, Jaca Book, Milano 1980. - R. Venturi, D. Scott Brown, S. Izenour, Imparare da Las Vegas, Quodlibet, Macerata 2010. - B. Zevi, Saper vedere l’architettura. Saggio sull’interpretazione spaziale dell’architettura, Einaudi, Torino 1948.
Modalità di esame: prova orale obbligatoria; elaborato grafico prodotto in gruppo;
L’esame consiste in un colloquio di discussione degli elaborati finali, presentati da ciascun gruppo di studenti; il colloquio durerà indicativamente 30 minuti; il giudizio sarà individuale, benché in un contesto di gruppo, e terrà conto dell’intero percorso svolto durante l’anno in relazione ai diversi contributi forniti.
Exam: compulsory oral exam; group graphic design project;
The final examination consists in a talk to discuss the final outcomes released by each group of students, and will last approximately 30 minutes; the evaluation will be individual altough in a group setting and will take into account the whole process of learning and related evaluations for each component of the group.


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il