Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Protezione idraulica del territorio

03CCSNF

A.A. 2018/19

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 50
Esercitazioni in aula 30
Tutoraggio 40
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Claps Pierluigi Professore Ordinario ICAR/02 20 0 0 0 8
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/02 8 B - Caratterizzanti Ingegneria per l'ambiente e il territorio
2018/19
L'obiettivo del corso Ŕ quello di illustrare gli aspetti fondamentali relativi alla identificazione, valutazione e mitigazione del rischio alluvionale sia dal punto di vista idrologico che idraulico.
The aim of the course consists in giving the fundamental concepts about identification, assessment and mitigation of hydro-geological risks, both from the hydraulic and the hydrologic point of view.
Al termine del corso lo studente dovrÓ conoscere e padroneggiare i diversi metodi per la pianificazione e la gestione del rischio alluvionale. Sono previste esercitazioni in laboratorio informatico.
The student is expected to understand and apply the tools and methods used in the flood risk assessment and management. Computer practice is foreseen.
Idraulica, Idrologia, ProbabilitÓ e Statistica
Hydraulics, Hydrology, Probability and Statistics
1. Principi introduttivi Fasi della pianificazione e gestione del Rischio Alluvionale. Tipologie di interventi: strutturali e non strutturali, distribuiti e localizzati, attivi e passivi Articolazione e organizzazione della difesa del suolo in Italia. Funzione ed effetti dei principali interventi normativi 2. Percezione-Identificazione del rischio Approccio preliminare: Le grandi alluvioni in Italia Progetti sistematici. Mappe delle aree vulnerate (AVI). Fonti per la ricostruzione di eventi critici occasionali e modalitÓ di valutazione del corrispondente periodo di ritorno. 3. Previsione - Mappe di pericolositÓ PericolositÓ Idrologica: Analisi statistica di estremi idrologici. Analisi regionale degli eventi estremi. Applicazioni al territorio italiano e piemontese. PericolositÓ idraulica: Valutazione delle aree inondabili Controllo idraulico sui picchi di piena Stima dei volumi di piena (curve di riduzione dei colmi di piena). Metodi idrologici di propagazione delle piene Laminazione delle onde di piena. Mappe di rischio e Piani di Assetto Idrogeologico 4. Fase di Prevenzione (Interventi Non Strutturali) Preannuncio e gestione dell'emergenza Protezione civile per i rischi idraulici. Il servizio di piena: Elementi del sistema e loro interconnessioni Il preannuncio di piena Soglie pluviometriche di preavviso Modelli di simulazione di piena: Uso a scala di evento ed in fase di progetto. Strumenti ed organi per il controllo del rischio di alluvione. I centri Funzionali. Gli strumenti e le procedure del Centro Funzionale ARPA Piemonte 5. Fase di Prevenzione (Interventi Strutturali) - Opere di difesa passiva (Argini e scolmatori) - Opere di difesa attiva (casse di espansione): 6. La sicurezza idrologica delle dighe Principali caratteristiche funzionali e tipologiche delle dighe di ritenuta. Normativa italiana in materia di dighe Condizioni di esercizio e procedure di gestione delle dighe Effetti delle dighe sulla rete idrografica a valle
1.Introduction: risk perception Preliminary knowledge: Extreme flood events and hydro-geological disasters in Italy. Phases of flood risk assessment and management Organization of the protection from hydro-geological dissasters in Italy. Role and effects of the most important laws and regulations. Flood mitigation measures: structural and non-structural, distributed and localized, active and passive. 2. Hazard identification Systematic projects: Maps of areas affected by natural disasters (AVI). Reconstruction and frequency estimation of extreme hydrological events of the past (big rainstorms) 3. Prediction ľ Flood Hazard Maps Hydrologic hazard: Regionale statistical analysis of extreme events. Case studies in Piedmont and Italy. Hydraulic Hazard: identification of flood prone areas. Flood volume estimation (flood peak intensity-duration curves). Hydrologic and hydraulic methods for flood routing. Flood attenuation measures and structures. Flood Risk Maps and PAI projects in Italy. 4. Prevention (Non-structural measures) Flood forecasting and early warning systems. Civil protection against flooding Organization of the Flood warning systems Rainfall threshold for early warning. Flood simulation models for design and forecasting. Methods, measures and regulations in flood risk management. ARPA Piemonte case study 5. Prevention (Structural measures) Passive defense structures (levees and diversions) Active defense structures (flood attenuation systems) 6. Hydrological safety of dams Types of dams and main functional elements. Italian legislation about dams. Dams operating conditions and management plans. Dam effects downstream.
Il corso prevede un minimo di 2 visite tecniche di opere ed infrastrutture collegate alla difesa idraulica del territorio
The course includes a minimum of 2 technical visits of works and infrastructures related to the hydraulic risk management
Gli allievi, suddivisi in gruppi di 3-4 persone, svolgeranno esercitazioni di tipo numerico. Tali esercitazioni saranno raccolte in relazioni individuali che saranno oggetto di valutazione ai fini dell'esame, (fornendo max 2 punti). I gruppi saranno chiamati a svolgere un progetto su una tematica di loro scelta che darÓ la possibilitÓ di conseguire un massimo di 6 punti validi ai fini della valutazione finale di esame. Anche la votazione sul progetto di gruppo Ŕ individuale, ed Ŕ basata sulla competenza maturata sull'argomento, cosi' come risultante dalle revisioni periodiche e dalle risposte alle domande durante la presentazione finale.
The students, divided into groups of 3-4 people, will perform numerical exercises. These exercises will be collected in individual reports that will be evaluated for the examination, (providing max 2 points). The groups will be asked to carry out a project on a thematic of their choice that will give the possibility to achieve a maximum of 6 valid points for the final evaluation of the exam. Also the voting on the group project is individual, and is based on the competence matured on the subject, as well as the result of the periodic reviews and the answers to the questions during the final presentation.
Alcune dispense relative agli argomenti trattati e copia delle slides usate durante le lezioni sono disponibili sul portale della didattica e sul sito www.idrologia.polito.it/didattica. il riferimento bibliografico principale Ŕ: R. Rosso, 'Manuale di protezione idraulica del territorio. Appendice sulla normativa italiana in materia di difesa del suolo, protezione civile e dighe', CUSL Milano, 2002.
Material from lessons and suggestions for additional reading will be available to registered students in the student web portal of the Politecnico and in the hydrology group website (www.idrologia.polito.it/didattica). Main reference: - R. Rosso, 'Manuale di protezione idraulica del territorio. Appendice sulla normativa italiana in materia di difesa del suolo, protezione civile e dighe', CUSL Milano, 2002. (available at the Politecnico copy center)
ModalitÓ di esame: prova scritta; progetto individuale; progetto di gruppo;
La verifica dell'apprendimento si svolgerÓ in forma di prova scritta, della durata di 2 ore, nella quale saranno proposte domande brevi, tese a valutare le competenze di base (idraulica, idrologia, terminologia tecnica sull'esame) e domande aperte, finalizzate a valutare la capacitÓ di riassumere gli elementi fondamentali delle tematiche presentate durante il corso. Il voto massimo ottenibile nella prova scritta Ŕ pari a 26/30. Alla valutazione dello scritto si sommano le valutazioni individuali derivanti dalle attivitÓ di gruppo.
Exam: written test; individual project; group project;
The learning assessment will take place in the form of a written test, lasting 2 hours, in which short questions will be proposed, aimed at evaluating the basic skills (hydraulics, hydrology, technical terminology related to the course topic) and open questions, aimed at evaluate the ability to summarize the fundamental elements of the themes presented during the course. The maximum achievable rating in the written test is 26/30. The evaluation of the written text will sum up to the individual evaluations deriving from the group activities.


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il