Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Fisica I

12AXODC

A.A. 2022/23

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
FIS/01 5 A - Di base Fisica e chimica

Scopi

Il corso intende fornire gli elementi di base della metodologia fisica, a partire dagli argomenti tradizionalmente affrontati nell'ambito della Fisica I.

Scopi

Il corso intende fornire gli elementi di base della metodologia fisica, a partire dagli argomenti tradizionalmente affrontati nell'ambito della Fisica I.

Sono previste le seguenti precedenze di acquisto:

Sono previste le seguenti precedenze di acquisto:

Argomenti generali:

  • grandezze fisiche
  • sistemi di coordinate
  • unità di misura
  • misure ed incertezze

Meccanica:

  • il moto di un oggetto puntiforme in una o più dimensioni
  • velocità ed accelerazione
  • quantità di moto e velocità
  • urti e centro di massa;
  • la forza
  • la conservazione della quantità di moto e le leggi di Newton
  • energia cinetica ed energia elastica
  • la forza di gravità
  • forze dissipative
  • l'oscillatore armonico;
  • risonanza
  • quantità di moto angolare e velocità angolare
  • inerzia angolare
  • il momento delle forze
  • la conservazione della quantità di moto angolare
  • energia di rotazione
  • equilibrio e stabilità

Meccanica dei fluidi:

  • fluidi in quiete, la pressione
  • principio di Pascal
  • principio di Archimede
  • moto di fluidi ideali, la portata
  • l'equazione di Bernoulli
  • fluidi viscosi, l'attrito interno

Termodinamica:

  • calore e temperatura
  • il primo principio
  • cicli termodinamici, il ciclo di Carnot
  • l'entropia e il secondo principio

Argomenti generali:

  • grandezze fisiche
  • sistemi di coordinate
  • unità di misura
  • misure ed incertezze

Meccanica:

  • il moto di un oggetto puntiforme in una o più dimensioni
  • velocità ed accelerazione
  • quantità di moto e velocità
  • urti e centro di massa;
  • la forza
  • la conservazione della quantità di moto e le leggi di Newton
  • energia cinetica ed energia elastica
  • la forza di gravità
  • forze dissipative
  • l'oscillatore armonico;
  • risonanza
  • quantità di moto angolare e velocità angolare
  • inerzia angolare
  • il momento delle forze
  • la conservazione della quantità di moto angolare
  • energia di rotazione
  • equilibrio e stabilità

Meccanica dei fluidi:

  • fluidi in quiete, la pressione
  • principio di Pascal
  • principio di Archimede
  • moto di fluidi ideali, la portata
  • l'equazione di Bernoulli
  • fluidi viscosi, l'attrito interno

Termodinamica:

  • calore e temperatura
  • il primo principio
  • cicli termodinamici, il ciclo di Carnot
  • l'entropia e il secondo principio

Testi consigliati dal docente responsabile del corso:

  • D. Halliday, R. Resnick, J. Walker, FISICA 1, Casa Editrice Ambrosiana, Milano.

Le dispense delle esercitazioni sono disponibli presso la POLITEKO.

È disponibile, in formato cartaceo, il seguente materiale fornito dal Nettuno di Roma:

  • Dispense
  • Esercizi lezioni 18/19/20

Il materiale è depositato presso la segreteria didattica.

Videocorso utilizzato: Fisica generale I (DVD)

  • Prof. Angelo Tartaglia, Politecnico di Torino
  • [1.] Oggetto della Fisica
  • [2.] La misura di una grandezza fisica
  • [3.] L'indeterminazione di una misura
  • [4.] Sistemi di riferimento e coordinate
  • [5.] Il moto di un oggetto puntiforme
  • [6.] Moti ideali
  • [7.] I principi della dinamica
  • [8.] Lavoro ed energia
  • [9.] La forza peso
  • [10.] La forza elastica
  • [11.] La conservazione dell'energia
  • [12.] L'attrito
  • [13.] Meccanica del corpo rigido
  • [14.] Il momento d'inerzia
  • [15.] Dinamica del corpo rigido
  • [16.] Moto di un corpo rigido
  • [17.] La statica
  • [18.] Meccanica dei fluidi
  • [19.] Idrostatica dei fluidi pesanti
  • [20.] Il principio di Archimede
  • [21.] L'idrodinamica
  • [22.] I principi della termodinamica
  • [23.] Termologia
  • [24.] Le macchine termiche
  • [25.] Le onde

È possibile prendere visione delle domande che vengono utilizzate nel test informatizzato collegandosi all'indirizzo:
http://www.lamp.polito.it/fisica/domandetest
La base dati è quella complessiva e include anche la Fisica II.

Sono disponibili i seguenti temi d'esame svolti in formato .pdf:

Questi problemi sono preparati sulla base delle richieste e delle aspettative del corso di fisica di Agnes - Rasetti per i corsi a distanza, e sono orientati verso l'applicazione della fisica a situazioni possibilmente concrete.
Si richiede pertanto al solutore di operare delle scelte non solo di modelli e procedure, ma direttamente dei valori di grandezze fisiche.
Corrado Agnes, Dario Daghero

Testi consigliati dal docente responsabile del corso:

  • D. Halliday, R. Resnick, J. Walker, FISICA 1, Casa Editrice Ambrosiana, Milano.

Le dispense delle esercitazioni sono disponibli presso la POLITEKO.

È disponibile, in formato cartaceo, il seguente materiale fornito dal Nettuno di Roma:

  • Dispense
  • Esercizi lezioni 18/19/20

Il materiale è depositato presso la segreteria didattica.

Videocorso utilizzato: Fisica generale I (DVD)

  • Prof. Angelo Tartaglia, Politecnico di Torino
  • [1.] Oggetto della Fisica
  • [2.] La misura di una grandezza fisica
  • [3.] L'indeterminazione di una misura
  • [4.] Sistemi di riferimento e coordinate
  • [5.] Il moto di un oggetto puntiforme
  • [6.] Moti ideali
  • [7.] I principi della dinamica
  • [8.] Lavoro ed energia
  • [9.] La forza peso
  • [10.] La forza elastica
  • [11.] La conservazione dell'energia
  • [12.] L'attrito
  • [13.] Meccanica del corpo rigido
  • [14.] Il momento d'inerzia
  • [15.] Dinamica del corpo rigido
  • [16.] Moto di un corpo rigido
  • [17.] La statica
  • [18.] Meccanica dei fluidi
  • [19.] Idrostatica dei fluidi pesanti
  • [20.] Il principio di Archimede
  • [21.] L'idrodinamica
  • [22.] I principi della termodinamica
  • [23.] Termologia
  • [24.] Le macchine termiche
  • [25.] Le onde

È possibile prendere visione delle domande che vengono utilizzate nel test informatizzato collegandosi all'indirizzo:
http://www.lamp.polito.it/fisica/domandetest
La base dati è quella complessiva e include anche la Fisica II.

Sono disponibili i seguenti temi d'esame svolti in formato .pdf:

Questi problemi sono preparati sulla base delle richieste e delle aspettative del corso di fisica di Agnes - Rasetti per i corsi a distanza, e sono orientati verso l'applicazione della fisica a situazioni possibilmente concrete.
Si richiede pertanto al solutore di operare delle scelte non solo di modelli e procedure, ma direttamente dei valori di grandezze fisiche.
Corrado Agnes, Dario Daghero

...
  1. L'esame consta di una prova automatizzata a calcolatore e di un colloquio orale.
  2. La prova automatizzata consiste in 30 domande a risposta multipla prospettate da un calcolatore. Le domande, scelte casualmente all'interno di uno stock ampio, e le modalità di scelta sono articolate in modo da garantire una copertura uniforme di tutta la materia e si suddividono in tre categorie:
    • domande "conoscitive"
    • domande "logico-deduttive"
    • domande la cui risposta richiede l'effettuazione di calcoli.
    12 domande sono del primo tipo, 10 del secondo e 8 del terzo. In ogni caso chi si sottopone alla prova deve individuare, in una pluralità di possibili risposte (fino a 5), quella ritenuta giusta. La rosa delle possibilità contiene sempre anche la scelta "non so"; ogni risposta giusta vale 1, il "non so" vale 0, ogni risposta sbagliata vale -1/3 (la stessa probabilità, cambiata di segno, che si avrebbe, rispondendo a caso, di trovare la risposta giusta). La valutazione del risultato ┐ fatta in base alla somma algebrica dei punteggi (risposte esatte meno 1/3 di quelle sbagliate). La prova ha una durata massima di 1 ora. Il test non richiede alcuna conoscenza di informatica, né particolare dimestichezza coi calcolatori.
  3. In sede di colloquio col docente lo studente potrà scegliere se accettare il voto proposto a seguito della valutazione del test oppure procedere ad una verifica orale.
  4. Una volta sostenuta la prova il risultato deve essere registrato entro la medesima sessione; qualora la registrazione non avvenga, il risultato decade e la prova deve essere ripetuta in una delle sessioni successive.
Gli studenti e le studentesse con disabilitÓ o con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), oltre alla segnalazione tramite procedura informatizzata, sono invitati a comunicare anche direttamente al/la docente titolare dell'insegnamento, con un preavviso non inferiore ad una settimana dall'avvio della sessione d'esame, gli strumenti compensativi concordati con l'UnitÓ Special Needs, al fine di permettere al/la docente la declinazione pi¨ idonea in riferimento alla specifica tipologia di esame.
  1. L'esame consta di una prova automatizzata a calcolatore e di un colloquio orale.
  2. La prova automatizzata consiste in 30 domande a risposta multipla prospettate da un calcolatore. Le domande, scelte casualmente all'interno di uno stock ampio, e le modalità di scelta sono articolate in modo da garantire una copertura uniforme di tutta la materia e si suddividono in tre categorie:
    • domande "conoscitive"
    • domande "logico-deduttive"
    • domande la cui risposta richiede l'effettuazione di calcoli.
    12 domande sono del primo tipo, 10 del secondo e 8 del terzo. In ogni caso chi si sottopone alla prova deve individuare, in una pluralità di possibili risposte (fino a 5), quella ritenuta giusta. La rosa delle possibilità contiene sempre anche la scelta "non so"; ogni risposta giusta vale 1, il "non so" vale 0, ogni risposta sbagliata vale -1/3 (la stessa probabilità, cambiata di segno, che si avrebbe, rispondendo a caso, di trovare la risposta giusta). La valutazione del risultato ┐ fatta in base alla somma algebrica dei punteggi (risposte esatte meno 1/3 di quelle sbagliate). La prova ha una durata massima di 1 ora. Il test non richiede alcuna conoscenza di informatica, né particolare dimestichezza coi calcolatori.
  3. In sede di colloquio col docente lo studente potrà scegliere se accettare il voto proposto a seguito della valutazione del test oppure procedere ad una verifica orale.
  4. Una volta sostenuta la prova il risultato deve essere registrato entro la medesima sessione; qualora la registrazione non avvenga, il risultato decade e la prova deve essere ripetuta in una delle sessioni successive.
In addition to the message sent by the online system, students with disabilities or Specific Learning Disorders (SLD) are invited to directly inform the professor in charge of the course about the special arrangements for the exam that have been agreed with the Special Needs Unit. The professor has to be informed at least one week before the beginning of the examination session in order to provide students with the most suitable arrangements for each specific type of exam.
Esporta Word


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
Contatti