Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Disegno tecnico industriale

14APGMN, 14APGPI, 14APGPL

A.A. 2018/19

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 39
Esercitazioni in aula 21
Tutoraggio 21
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Sasso Alessandro - Corso 1   Tecnico Amministrativo   39 42 0 0 3
Tornincasa Stefano - Corso 2 Professore Ordinario ING-IND/15 39 21 0 0 21
Zanovello Fabrizio Paolo - Corso 3 Docente esterno e/o collaboratore   39 0 0 0 3
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/15 6 C - Affini o integrative Attività formative affini o integrative
2018/19
Il linguaggio base di tutte le attività ingegneristiche è rappresentato, nella maggior parte dei casi, dal disegno che coinvolge l'ingegnere in due attività distinte: la modellazione e la comunicazione. Nell'attività di progettazione ed analisi di sistemi, processi ed impianti industriali, tipici dell'ingegneria industriale, l'ingegnere utilizza il disegno per la scelta della soluzione costruttiva, l'effettuazione dei calcoli di progetto, con le analisi tecnico-economiche comparate delle diverse soluzioni; in questo senso il disegno non si presenta solo come un'attività puramente grafica, ma come la sintesi dell'elevato patrimonio conoscitivo dell'ingegnere in un prodotto rispondente a delle specifiche funzionali, produttive ed economiche. Nella realtà produttiva attuale, il disegno tecnico è un documento per comunicare, in maniera completa, precisa, univoca e rigorosa, tutte le informazioni di un componente industriale con l'obiettivo principale della sua fabbricazione. Il corso fornisce le nozioni teoriche relative alla formalizzazione della forma, delle dimensioni e delle informazioni tecnologiche, dimensionali e geometriche che permetteranno allo studente di redigere il disegno tecnico completo un qualunque particolare meccanico.
The basic language of all engineering activities is represented, in the majority of cases, by design processes that involve the engineer in two distinct activities: modeling and communication. In areas such as systems design and analysis, industrial plants and processes, which are typical fields of automotive engineering, the engineer uses technical drawings in order to identify construction solutions, carry out design calculations, and perform a technical-economic comparative analysis of the various solutions. In this sense, technical drawing is not merely a graphical exercise, but becomes a synthesis of the engineer's expertise about a product which must respect economic, manufacturing and functional specifications. Today, the engineering drawing is a document to communicate, in a complete, precise, unambiguous and rigorous way, all information of an industrial component with the main objective of its manufacturing. The course provie the theoretical notions related to the formalization of shape, dimensions, technological, dimensional and geometrical information that will permit the student to make the technical drawing of any mechanical part.
L'insegnamento si propone di fornire agli allievi ingegneri le conoscenze e le metodologie necessarie alla modellazione ed alla rappresentazione grafica di elementi di macchine, con particolare riferimento alla normativa nazionale ed internazionale. In particolare il corso tratterà gli aspetti della normazione del disegno, dei metodi proiezione e sezione, della rappresentazione degli errori dimensionali e geometrici. Verranno inoltre descritti i principali organi meccanici, la loro normativa di rapresentazione e quotatura. Lo studente dovrà acquisire la capacità di interpretare in modo univoco e corretto disegni di particolari e complessivi, di rappresentare e quotare i più comuni organi di macchine, scegliendo autonomamente: - il numero di viste necessario alla completa rappresentazione del pezzo, - la tecnica di sezione più adatta alla morfologia del pezzo, - il sistema di quotatura più opportuno in base alle esigenze funzionali, tecnologiche o di controllo ed il calcolo dei parametri di conicità, inclinazione e rastremazione, - le tolleranze dimensionali di accoppiamento ed il loro calcolo di caratterizzazione, - le tolleranze dimensionali per quote funzionali definite mediante calcolo catena tolleranze di allocazione, - le tolleranze geometriche ed i riferimenti, - l'applicazione e il disegno degli organi meccanici di collegamento. I casi studio affrontati durante le esercitazioni offrono un background di applicazioni indirizzato a problemi comuni riscontrabili nella pratica professionale.
The students are expected to acquire the ability to represent and to dimension the most common industrial components, considering their functional and manufacturing requirements, as well as interpreting unambiguously and correctly drawings of parts and assemblies. The module therefore intends to provide undergraduate engineers the knowledge and methodologies necessary for components modeling and graphic description, in accordance to national and international Standards. In more detail, the course deal with the drawing norms, the projection and section methods, the representation of dimensional and geometrical errors. The main mechical parts will be described, with the corresponding norms for representation and dimensioning. Students need to acquire the abilities of interpreting univocally and correctly drawings of parts and assemblies, of representing and dimensioning common machine parts, and choosing autonomously: - the required number of views for a complete representation of the part, - the section techninque more fitting to the part morphology, - the dimensioning method more suitable for describing the functional, techinological and checking requirements and to calculate taper and inclination parameters, - the dimensional tolerances for fits, and their characterization, - the dimensionale tolerances for functional dimension defined by tolerance stack-up analysis - then geometrical tolerances and their datums, - the application and drawing of mechanical connection parts. The study cases proposed during the practice hours offer an application background oriented to common problems that can be found in the professional career.
Informatica. Conoscenze di base dei principali metodi di rappresentazione.
Basic IT knowledge. Basic principles of orthographic representations.
INTRODUZIONE AL DISEGNO TECNICO [6 ore]: Il disegno come linguaggio grafico per la comunicazione di informazioni tecniche. Collocazione del disegno nel ciclo di vita del prodotto. Il prototipo digitale. Normazione ed unificazione nell'ambito del disegno tecnico: scale, formati dei fogli, linee e simbologia grafica. PROIEZIONI ORTOGONALI E SEZIONI [12 ore]: Le proiezioni ortografiche di solidi e loro compenetrazione. Le sezioni e relative norme di rappresentazione. Le proiezioni assonometriche. QUOTATURA E LA RAPPRESENTAZIONE DEGLI ERRORI [12 ore]: La disposizione delle quote e relative normative. I sistemi di quotatura. La quotatura funzionale e tecnologica. Le tolleranze dimensionali. Il sistema di tolleranze secondo la normativa ISO. I collegamenti foro-base ed albero-base. Finitura superficiale, rugosità e sua indicazione a disegno. Catene di tolleranze. Tolleranze geometriche. ORGANI E COLLEGAMENTI MECCANICI [9 ore]: Organi filettati: definizioni. Sistemi di filettature e relative norme di rappresentazione e quotatura. Viti, bulloni, ghiere filettate e dispositivi antisvitamento. Collegamenti albero-mozzo. Spine, anelli elastici. Cenni sulla rappresentazione di cuscinetti, cinghie e pulegge.
INTRODUCTION TO TECHNICAL DRAWING [6h]: Technical Standards, drawing conventions ORTHOGRAPHIC REPRESENTATIONS [12h]: Orthographic projections, solid intersections, sections. Axonometric projections. DIMENSIONING AND ERROR REPRESENTATION [12h]: Dimensioning, standards, functional dimensioning and tolerancing, surface roughness. Basic hole and basic shaft systems. Tolerance stack-up and geometric tolerancing. MECHANICAL PARTS [9h]: Fastening and joining. Threaded fasteners, definition and standards. Standard pins, retaining rings. Threading systems: screws, bolts, studs and nuts. Introduction on bearings, belts and pulleys.
Sito di riferimento del corso http://www.polito.it/disegno/
Web site: http://www.polito.it/disegno/
Le lezioni si svolgono in aula convenzionale e forniscono le nozioni teoriche indicate nel programma. Le esercitazioni a squadre si svolgono nelle aule da disegno e consistono nella rappresentazione grafica tradizionale in assonometria ed in proiezione ortogonale quotata di parti o organi presentati singolarmente, o estratti da complessivi. I componenti devono essere rappresentati nelle viste e sezioni più opportune, indicando quote, tolleranze e rugosità. Devono inoltre essere calcolati giochi ed interferenze. Viene richiesto il metodo di quotatura funzionale. Mediante un software di disegno assistito 2D e 3D parametrico, nelle esercitazioni di laboratorio si realizzano i modelli tridimensionali dei componenti, che verranno poi assemblati con opportune relazioni di accoppiamento per formare un complessivo. Attraverso il software devono essere generate le tavole 2D dei particolari e la distinta dei materiali.
Lessons are held in conventional rooms and provide the theoretical notions defined in the course contents. Practice, divided by two groups, are held in the drawing rooms and consists in the traditional representation of parts using orthographic or Axonometric projections. Parts can be presented stand-alone or are to be extracted from assemblies. Parts must be represented using the best views and sections, completed with dimensions, tolerances and roughness. The functional dimensioning is required. Clearance and interference of fits are to be calculated. The parts are also modelled using a 3D parametric CAD system and many parts are to be assembled with the appropriate mating constraints to form an assembly. Through the software, the 2D drawings for parts and assemblies are produced.
Le lezioni si svolgono in aula convenzionale e forniscono le nozioni teoriche indicate nel programma. Le esercitazioni a squadre si svolgono nelle aule da disegno e consistono nella rappresentazione grafica tradizionale in assonometria ed in proiezione ortogonale quotata di parti o organi presentati singolarmente, o estratti da complessivi. I componenti devono essere rappresentati nelle viste e sezioni più opportune, indicando quote, tolleranze e rugosità. Devono inoltre essere calcolati giochi ed interferenze. Viene richiesto il metodo di quotatura funzionale. Mediante un software di disegno assistito 2D e 3D parametrico, nelle esercitazioni di laboratorio si realizzano i modelli tridimensionali dei componenti, che verranno poi assemblati con opportune relazioni di accoppiamento per formare un complessivo. Attraverso il software devono essere generate le tavole 2D dei particolari e la distinta dei materiali. TESTI RICHIESTI O RACCOMANDATI: LETTURE, DISPENSE, ALTRO MATERIALE DIDATTICO E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, vol. I e II, Ed. Il Capitello, Torino. S. Tornincasa, A. Zompì, E. Vezzetti, S. Moos: Quotatura funzionale degli organi di macchine, Ed. CLUT, Torino.
1)S. Tornincasa,Technical product documentation using ISO GPS - ASME GD&T standards, Ed. Il Capitello 2018 2) B. Griffith, Engineering drawing for manufacture, Kogan page science 3) C. Jensen, J. D. Helsel, Engineering drawing and design, Mc Graw-Hill
Modalità di esame: Prova scritta (in aula); Prova orale facoltativa;
La prova grafica accerta che l'allievo possieda le capacità di rappresentare e quotare i più comuni organi di macchine, scegliendo autonomamente il numero di viste necessario alla completa rappresentazione del pezzo, la tecnica di sezione più adatta alla morfologia del pezzo, il sistema di quotatura più opportuno in base alle esigenze funzionali, tecnologiche o di controllo, le tolleranze dimensionali di accoppiamento, le tolleranze geometriche ed i riferimenti, applicare, rappresentare e disegnare gli organi meccanici di collegamento, applicando le opportune normative di riferimento. Contestualmente verranno testate le capacità di eseguire calcoli di accoppiamento dimensionale, con tolleranze geometriche, caratterizzazione dei parametri di conicità, inclinazione e rastremazione ed il calcolo catena tolleranze su semplici assiemi. La prova è valutata in base alla qualità della rappresentazione grafica, alla correttezza della rappresentazione grafica, delle quote, alla capacità di effettuare i calcoli richiesti. La verifica delle competenze teoriche possedute dall'allievo, con particolare riferimento alla normativa nazionale ed internazionale è valutata con una serie di domande allegate alla prova grafica. La durata della prova non supera le 3h e consente di ottenere la valutazione massima di 30L/30. Durante il corso, sono previsti degli esercizi di verifica che contribuiranno alla composizione del voto finale. L'ultimo test avrà validità di esonero dalla prova scritta. Alla fine del corso, a ogni allievo verrà assegnato un punteggio in base ai seguenti criteri (in ordine di importanza): 1) media pesata dei voti dei test (l’ultimo ha peso maggiore); 2) valutazione delle tavole eseguite; 3) rispetto scadenze previste; 4) consegne e valutazione elaborati CAD La prova orale è facoltativa, su approvazione del docente e può essere richiesta dallo studente quando ha conseguito un voto non inferiore a 18/30 nella prova grafica e potrà far variare il risultato dello scritto al massimo di +/- 3/30. Lo svolgimento delle esercitazioni è obbligatorio e le tavole devono essere consegnate per la valutazione. Il risultato finale potrà variare di max +/- 1/30.
Exam: Written test; Optional oral exam;
A graphical test assesses the abilities for representing and dimensioning the common machine parts, autonomously choosing the views required for a complete representation of the part, the section technique more suitable to the part morphology, the more appropriate dimensioning sytem following the functional, technological or checking requirements, the geometrical tolerances and their datums, to apply and represent the mechnical connection parts using the proper technical standards. Contextually the ability of calculate dimensional fits, with geometrical tolerances, the taper and inclination and the tolerance stack-up analysis on simple assemblies. The exam paper evaluation is based on the graphical quality, on the correctness of the graphical representation, of the dimensions, tolerances and on the ability of performing the required calculation. The theoretical competencies about graphical representation, with particular references to the technical standards is assessed with a set of question attached to the graphical test. The duration of the graphical test does not exceed 3h and permits to achieve the maximum score of 30L/30. During the course, some tests are carried out that will be evaluated and remain valid for the final exam. The final score is based on the following criteria (in order of importance): 1) Average weighted of the votes of the test (the last one weighs the most); 2) evaluation of the graphical test; 3) respect expected deadlines; 4) CAD exercises evaluation. The oral test is facultative by request of the students and with the professor's approval. It is possible to accede to it only if the score of the graphic test is equal or grater than 18/30. As a result, the score of the graphical test can be modified within a +/- 3/30 limit. The practice drawings are mandatory and the papers must be delivered for evaluation. The final score can be varied of +/- 1/30 maximum.


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il