Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Scienza e tecnologia dei materiali

14CFRPM

A.A. 2019/20

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea in Architettura - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 60
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Janner Davide Luca - Corso 2   Professore Associato ING-IND/22 20 0 0 0 5
Montanaro Laura - Corso 3 Professore Ordinario ING-IND/22 60 0 0 0 14
Pagliolico Simonetta Lucia - Corso 1 Ricercatore ING-IND/22 60 0 0 0 14
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/22 6 C - Affini o integrative A13
2019/20
L’insegnamento si propone di fornire i fondamenti tecnico-scientifici per una scelta consapevole ed un impiego responsabile dei materiali nel progetto architettonico, in quanto agli edifici e, conseguentemente, ai materiali con i quali sono realizzati sono richieste sempre nuove e complesse prestazioni, non solo strutturali, ma anche fisiche, di durabilità in esercizio, di sostenibilità economica ed ambientale, ecc. L’architetto, pertanto, pur non dovendo essere necessariamente un esperto in materiali, deve acquisire strumenti di dialogo con altre culture ed altri professionisti del mondo delle costruzioni, capacità affidabili di selezione dei materiali e del loro corretto impiego in architettura, sia per le nuove strutture che per la conservazione ed il restauro delle esistenti.
The course is aimed at supplying the technical-scientific fundamentals necessary for the correct choice and responsible use of building materials in architecture. Buildings, and consequently their constituent materials, are continuously requested to present new and more complex functionalities: both increased structural performances and better functional properties, in terms of physical and thermal behaviour, economic and environmental sustainability, etc. The Architect, therefore, should possess the proper tools to discuss with different cultures and professional roles in the construction field, should be able to properly select materials and correctly use them, both in new structures and in restoration and conservation projects.
L’insegnamento è finalizzato a fornire agli studenti appropriate conoscenze sulle principali classi di materiali di impiego comune nel mondo dell’architettura, nonché gli adeguati strumenti per poter comprendere la natura dei materiali stessi e saperla correlare alle loro principali proprietà chimiche, fisiche e meccaniche. L’insegnamento si propone inoltre di fornire un panorama dei materiali più comunemente impiegati nell’architettura, collegando le principali applicazioni alle loro prestazioni meccaniche e funzionali, con una particolare attenzione allo sviluppo di una adeguata consapevolezza nei confronti delle problematiche di degrado e deterioramento dei materiali per esposizione ad ambienti aggressivi, nonché dei criteri di sostenibilità economica ed ambientale. L’analisi dei principali materiali impiegati oggi nel campo dell’architettura costituirà un ulteriore strumento culturale e metodologico da applicarsi opportunamente ai futuri nuovi materiali, consentendone un impiego responsabile ed un’ottimale fruibilità.
The course is aimed at providing students the proper knowledge about the main materials used in architecture, as well as the proper tools to understand the material structure and correlate it with their main chemical, physical and mechanical properties. The whole panorama of the mainly used materials in architecture will be given within the classes, by establishing meaningful properties-applications relationships. Particular attention will be paid to materials degradation phenomena due to environmental exposition. Basic knowledge about economic and environmental impact will be supplied. The analysis of the main materials used today in Architecture will provide a further cultural and methodological tool to be properly used for future, new materials, allowing their responsible use and optimal exploitation.
Nozioni di base di fisica, chimica e matematica sono utili per poter seguire e comprendere l’insegnamento in modo efficace. Vengono in ogni caso forniti, soprattutto nella prima parte della trattazione in aula degli argomenti dell’insegnamento, alcuni strumenti culturali di base necessari ad una fruizione attiva dei contenuti.
Rudiments of mathematics, chemistry and physics can be useful for an effective understanding of the course. In any case, in the frame of the first part of the program, basic concepts are provided to the students for a deeper fruition of the contents.
L’insegnamento, corrispondente a 6 CFU, é strutturato secondo il seguente programma: - Parte 1: Introduzione alla Scienza e Tecnologia dei materiali (circa 2 crediti). In questa parte vengono illustrati la struttura, la composizione ed i criteri di classificazione dei materiali; segue la discussione delle principali proprietà dei materiali, dal punto di vista meccanico, fisico (densità, proprietà termiche, ottiche e acustiche) e chimico (interazione materiali con l’ambiente di esposizione); - Parte 2: I materiali per l’architettura (circa 4 crediti). Saranno trattati i materiali leganti aerei e idraulici, quali gesso, calce aerea e idraulica, i cementi (portland, di miscela). Un particolare approfondimento viene quindi dedicato al calcestruzzo. Segue la trattazione dei materiali lapidei, dei materiali ceramici tradizionali, dei vetri, dei materiali metallici (un particolare approfondimento viene dedicato all’acciaio, ma verranno trattate anche la ghisa, le leghe di alluminio, rame, ecc.), del legno, dei materiali polimerici e dei materiali compositi. Per ciascuna classe di materiali la trattazione riguarda il ciclo produttivo, le proprietà, la durabilità, la sostenibilità ambientale nonché le possibili soluzioni tecnologiche finalizzate all’ottenimento di materiali caratterizzati dalle dovute prestazioni meccaniche e di durabilità.
The program of the course (6 CFU) is here detailed: Part 1: Introduction to Material Science and Technology (about 2 CFU). The structure, composition and classification criteria of building materials are illustrated and discussed. Then, the main materials properties will be analysed on mechanical, functional (physical, thermal, optical and acoustic properties) and chemical (interaction with the environment and possible degradation phenomena) points of view. Part 2: Materials for architecture (about 4 CFU). Building materials (aerial and hydraulic binders, such as gypsum, lime, hydrated lime, Portland and blended cements) will be analysed. Particular attention will be paid to concrete. Stones, traditional ceramics, glasses, metallic materials (mainly steel, but also cast iron and some other metal alloys – such as aluminium, copper and titanium alloys will be discussed), wood, polymeric and composite materials. For each class of materials, the processing (production and shaping), the properties, the durability, the environmental impact, the possible technological solutions to maximize the materials performance and durability will be explained.
L’insegnamento è improntato unicamente sulla didattica frontale. E' prevista la proiezione di filmati, per meglio illustrare alcune specifiche parti della materia trattata, l'uso di strumenti interattivi e possono essere previsti interventi seminariali tenuti da esperti dell’industria.
The course is only based on ex-cathedra classes. Additionally, videos and interactive tools are used to deepen some aspects of the program; seminars by experts from the industry could be organized.
Testo principale di riferimento: M. Gastaldi, L. Bertolini "Introduzione ai materiali per l’architettura", Città Studi Edizioni (2011); Ulteriore bibliografia consigliata: A. Negro, J.M. Tulliani, L. Montanaro, "Scienza e Tecnologia dei Materiali", Ed. Celid (2005); M. Collepardi, Il Nuovo calcestruzzo, Ed. Tintoretto (2002); J. F. Shackelford. Scienza e ingegneria dei materiali, Pearson Paravia Bruno Mondadori Editore (2009); B. Berge. The ecology of building materials. Elsevier Architectural Press, Oxford (2009); S. Pagliolico, R. Morra, Brevi cenni sulle proprietà chimiche e sull’elasticità dei materiali, Ed. Celid (2008); S. Pagliolico, R. Morra, Il legno, Ed. Celid (2008); Ulteriore materiale didattico potrà essere reso disponibile dal docente sul Portale della didattica.
M. Gastaldi, L. Bertolini "Introduzione ai materiali per l’architettura", Città Studi Edizioni (2011); Other recommended readings: Negro, J.M. Tulliani, L. Montanaro, "Scienza e Tecnologia dei Materiali", Celid (2001); M. Collepardi, Il Nuovo calcestruzzo, Ed. Tintoretto (2002); J. F. Shackelford. Scienza e ingegneria dei materiali, Pearson Paravia Bruno Mondadori Editore (2009); B. Berge. The ecology of building materials. Elsevier Architectural Press, Oxford (2009); S. Pagliolico, R. Morra, Brevi cenni sulle proprietà chimiche e sull’elasticità dei materiali, Ed. Celid (2008); S. Pagliolico, R. Morra, Il legno, Ed. Celid (2008);
Modalità di esame: prova scritta;
L’apprendimento dei contenuti del corso da parte degli studenti sarà verificata tramite una prova scritta, della durata di 1,5 ore, composta da dieci domande che verteranno sugli aspetti culturali, scientifici e tecnologici di maggiore rilievo per lo studente di Architettura. A ciascuna domanda, a cui si richiede una risposta puntuale, articolata, esauriente ma nello stesso tempo e sintetica, viene assegnato un punteggio massimo di 3/30; il voto finale sarà fornito dalla somma delle votazioni parziali conseguite per ciascuna domanda. In sede d’esame, allo studente sarà fornita la traccia, in cui a ciascuna domanda seguirà uno spazio congruo per lo svolgimento della risposta (una decina di righe, al massimo). Un facsimile della prova d’esame viene reso disponibile e commentato dal docente in aula.
Exam: written test;
The learning and grading will be assessed through a written examination, which lasts 1.5 hours, consisting of ten questions related to the cultural, scientific and technological aspects which are more relevant for the Architectural students. For each question is required a precise, Comprehensive, even if concise response, to which may be assigned a maximum score of 3/30. The final grade will be provided by the sum of the partial scores obtained for each question. A test will be available and commented during the lessons.


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il