Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01ALTGC
Costruzione di materiale ferroviario
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Meccanica - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Roccati Giovanni ORARIO RICEVIMENTO     70 42 0 0 5
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/14 10 B - Caratterizzanti Ingegneria meccanica
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso intende fornire agli allievi le nozioni occorrenti per l'applicazione dei principi dell'Ingegneria Meccanica nella costruzione dei rotabili ferroviari, illustrando a tal fine le caratteristiche dei rotabili in esercizio ed in via di realizzazione.
Competenze attese
Le conoscenze acquisite tramite il corso renderanno più rapido l'inserimento nel mondo del lavoro a quanti troveranno occupazione nel settore delle costruzioni di rotabili ferroviari, nell'esercizio del trasporto ferroviario o nella produzione di componentistica ferroviaria. Più in generale, fornendo esempi concreti (esaminati criticamente) di soluzioni a problemi di progettazione meccanica, integra la preparazione nel settore della progettazione meccanica.
Prerequisiti
Per i contenuti fortemente applicativi il corso trova corretta collocazione al termine del corso di studi.
Programma
Cenni storici e generali sui sistemi di trasporto ferroviario.
I principali vincoli al progetto del rotabile ferroviario: pesi limite, sagome limiti, scartamento, collegamento dei veicoli e dei loro impianti.
Ruote, assili, boccole, sospensioni, carrelli.
Casse e telai, sistemi di trazione e repulsione.
I problemi della frenatura ferroviaria: requisiti del freno ideale, freni a vuoto e ad aria compressa, e componenti degli impianti; l'equilibrio dell'asse frenato e particolari situazioni: impianti con sistemi Vuoto-Carico o a due stadi di frenatura; impianti a comando elettrico.
Il cabraggio delle locomotive e la trazione bassa.
Sistemi di Trazione Elettrica ed influenza sul progetto generale della locomotiva
Trasmissioni per locomotive ed automotrici elettriche o a trazione Diesel con trasmissione elettrica
Trazione Diesel: trasmissioni idromeccaniche ed idrauliche
Cenni sulla qualità di marcia, sul comportamento dinamico del veicolo e sull'interazione ruota-rotaia
Cenni sui problemi specifici delle carrozze: accesso, riscaldamento, illuminazione, climatizzazione
Laboratori e/o esercitazioni
L'ampiezza degli argomenti sopra esposti impone di destinare ad esercitazione un numero molto limitato di ore, che saranno dedicateai seguenti argomenti: classificazione del materiale rotabile, illustrazione delle forze agenti sui convogli e valutazione delle prestazioni del materiale motore, valutazioni numeriche relative al cabraggio delle locomotive, ed ai fenomeni legati al contatto ruota-rotaia. Potranno anche essere organizzate conferenze o visite ad aziende o impianti.
Bibliografia
Il docente fornirà un minimo di documentazione, che dovrà essere completata con gli appunti dalle lezioni.
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame
L'esame non prevede prove scritte tradizionali, ma la capacità di illustrare in maniera ingegneristica gli argomenti esposti nel corso, ricorrendo quindi anche a semplici disegni schematici, scrittura di formule rilevanti.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2007/08
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti