Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
01BLNEH
Laboratorio di progettazione urbanistica
Corso di Laurea in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Ambientale - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Bonicco Claudio ORARIO RICEVIMENTO     24 0 0 0 3
Cauda Roberto       24 0 0 0 1
Chicco Paolo       84 0 0 0 7
Mutani Guglielmina ORARIO RICEVIMENTO RC ING-IND/11 12 0 0 0 6
Devecchi Marco       24 0 0 0 6
Bassani Marco ORARIO RICEVIMENTO AC ICAR/04 24 0 0 0 6
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
BIO/03
ICAR/04
ICAR/14
ICAR/17
ICAR/21
ING-IND/11
2
2
2
2
7
1
C - Affini o integrative
B - Caratterizzanti
B - Caratterizzanti
A - Di base
B - Caratterizzanti
C - Affini o integrative
Cultura architettonica, ingegneristica e dell'ambiente
Architettura e ingegneria
Architettura e ingegneria
Rappresentazione
Architettura e ingegneria
Cultura architettonica, ingegneristica e dell'ambiente
Obiettivi dell'insegnamento
Fare acquisire familiaritą con i modi e gli strumenti della pianificazione urbanistica locale.
Competenze attese
Capacitą di progettare al livello del piano urbanistico locale, generale ed esecutivo/particolareggiato; capacitą di comprenderne i limiti e le potenzialitą.
Prerequisiti
Conoscenza del sistema della pianificazione urbanistica locale: piano generale e piano esecutivo.
Programma
The course will begin with identification of a part of the urban environment which includes both parts of the territory already built up and consolidated ( with less possibility and speed of transformation) and parts of the territory without buildings, or which could be freed of buildings,
( in which radical urban transformations would be possible).
The course will continue with:
- identification of the correlation between these different parts of the territory and between the different transformations that could be foreseen;
- redesigning of part of the already consolidated urban environment;
- detailed town-planning projects for the radical transformation areas;
- parallel definition of a variant of the urban development plan.

Programma: informazioni integrative
Si procederą alla individuazione di una parte del tessuto urbano in cui siano comprese sia porzioni di territorio gią edificate e consolidate (a minore possibilitą e velocitą di trasformazione) e porzioni di territorio libere o liberabili (in cui siano possibili trasformazioni urbanistiche radicali).
Si procederą:
- alla individuazione delle relazioni fra le diverse porzioni del territorio e fra le trasformazioni in esse ipotizzabili;
- alla riprogettazione di parte del tessuto urbano consolidato;
- alla progettazione urbanistica particolareggiata delle zone a trasformazione radicale;
- alla parallela traduzione dei progetti in una variante del piano regolatore generale (alcuni elementi cartografici e normativi).
Nel procedere alla progettazione particolareggiata delle zone a trasformazione radicale, si farą una attenzione particolare: alla progettazione della morfologia e tipologia dell'insediamento da realizzare, della rete viabilistica, delle infrastrutture primarie, delle aree a verde pubblico, delle performances bioclimatiche degli insediamenti progettati..
Questi settori della progettazione saranno l'oggetto di contributo specialistico da parte della docenza. Tale contributo si articolerą in un insieme di lezioni introduttive e di assistenza al lavoro di progettazione svolto dagli studenti. Altre lezioni saranno dedicate ad alcune nozioni fondamentali di tecnica urbanistica che dovranno essere trasferite nella attivitą di progettazione urbanistica.
Laboratori e/o esercitazioni
Gli studenti saranno suddivisi in piccoli gruppi di lavoro.
I temi da sviluppare nella attivitą dei gruppi:
- norme per la riqualificazione di parti del tessuto edificato consolidato,
- dimensionamento dell'intervento da realizzare nelle zone a trasformazione radicale;
- morfologia e destinazione degli insediamenti da realizzare in questa parte del territorio: aree pubbliche ed aree private, tipologie edilizie e morfologia del nuovo tessuto costruito, sagome degli edifici e destinazioni urbane previste, dimensionamento e sistemazione degli spazi pubblici (rete stradale, parcheggi e spazi aperti), infrastrutture primarie;
- traduzione del progetto urbanistico particolareggiato nel formato di una variante di piano regolatore generale.
Una parte delle esercitazioni saranno dedicate all'addestramento alla progettazione assistita (in autocad).
Bibliografia
Chicco P. (a cura di), 2006, Dispensa per il Laboratorio di Progettazione Urbanistica, datt.
Caniggia G., Maffei G.L., 1984, Composizione architettonica e tipologia edilizia (vol. 1, Lettura dell'edilizia di base; vol. 2, Il progetto nell'edilizia di base), Milano;
Cambi & al., 1984, Tipologie residenziali in linea, Milano;
Cambi & al.,1980, Tipologie residenziali a schiera, Milano;
Cambi & al.,1985, Tipologie residenziali a torre, Milano;
Zaffagnini M. (a cura di), 1993, Progettare nel tessuto urbano, Firenze;
Macchi Cassia C., 1991, Il grande progetto urbano, Roma;
Gasparrini C., 1999, Una frontiera ambigua fra urbanistica e architettura, Napoli.
Coombes A.J, Alberi. Fabbri Editori, Milano;
Ferrari M., Medici D., Arbusti e alberi in Italia. Ed agricole, Bologna;
Phillips R., Rix M., Riconoscere gli arbusti decorativi. Istituto Geografico De Agostani, Novara,
Piccarolo P., Spazi verdi pubblici e privati. Progetto, manutenzione e gestione. Hoepli,
Prockter N., Arbusti e piccoli alberi. Zanichelli, Bologna,
Tesoriere G., Strade, Ferrovie Aeroporti, UTET.
Esposito T., Mauro R., Fondamenti di infrastrutture viarie, vol.1, ed. Hevelius.
Controlli dell'apprendimento / Modalitą d'esame
I controlli sullo svolgimento del lavoro di progettazione avverranno in aula con continuitą: si tratta sia di correzioni individuali rivolte al lavoro dei singoli gruppi, sia di correzioni collettive che serviranno anche al confronto della impostazione del progetto fra i gruppi stessi. Si stabiliranno alcune tappe, e relative verifiche, che dovranno essere rispettate nella costruzione del progetto.
L'esame finale consisterą nella discussione del progetto predisposto.
Note

E' richiesta la regolare presenza in aula alle attivitą del laboratorio.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti