Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
01BOTDR
Meccanica applicata alle macchine
Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica - Vercelli
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Vigliani Alessandro ORARIO RICEVIMENTO AC ING-IND/13 34 20 2 0 8
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/13 5 B - Caratterizzanti Ingegneria meccanica
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso affronta tematiche relative alla concezione funzionale e della caratterizzazione di componenti meccanici e della loro integrazione nei sistemi meccanici, con particolare attenzione alle applicazioni connesse alla trasmissione del moto.
Vengono fornite le metodologie per l'analisi cinematica e dinamica dei sistemi di trasmissione, dei dispositivi ad attrito e dei supporti per organi rotanti. Inoltre vengono presentati i principali componenti meccanici descrivendone le tipologie costruttive e le caratteristiche funzionali.
Competenze attese
Le competenze riguardano la capacità di analizzare i vari dispositivi per la trasmissione del moto e di integrarli in sistemi meccanici complessi, nonché nel progetto e nell'analisi delle prestazioni di sistemi di accoppiamento motore-utilizzatore.
Prerequisiti
Nozioni di analisi, fisica e meccanica teorica impartire nei corsi di Analisi, Fisica, Meccanica e Fondamenti di Meccanica Teorica e Applicata.
Programma
SUPPORTI: cuscinetti a rotolamento radiali, assiali ed obliqui; teoria elementare della lubrificazione,lubrificazione idrostatica e idrodinamica, pattini e perni lubrificati in condizioni stazionarie.
COMPONENTI MECCANICI AD ATTRITO: ruote ad attrito, frizioni e freni.
COMPONENTI PER LA TRASMISSIONE DEL MOTO: giunti elastici, articolati, giunto di Cardano,trasmissioni omocinetiche; trasmissioni con flessibili.
RUOTE DENTATE E ROTISMI: ruote cilindriche a denti diritti ed elicoidali e ruote coniche: elementi geometrici, interferenza, proporzionamento modulare, numero minimo di denti, forze scambiate e spinte sui supporti; coppia vite senza fine e ruota elicoidale (rendimento, reversibilità); rotismi ordinari ed epicicloidali,differenziali.
ACCOPPIAMENTO MOTORE-UTILIZZATORE: accoppiamento diretto, accoppiamento con riduttore,accoppiamento con frizione, studio dei transitori in sistemi con caratteristiche meccaniche assegnate; macchine a regime periodico, influenza del volano sull'irregolarità del moto.
Laboratori e/o esercitazioni
Esercitazioni in aula a corso riunito: soluzione di problemi riguardanti i sistemi meccanici.
Laboratorio a squadre: determinazione sperimentale del rendimento di diversi riduttori (ordinario; epicicloidale; ingranaggio a vite).
Bibliografia
Testo di riferimento:
G. Jacazio, S. Pastorelli, 'Meccanica Applicata alle Macchine', Levrotto e Bella, Torino, 2001.
Testi di approfondimento:
G. Jacazio, B. Piombo, 'Meccanica Applicata alle Macchine, vol II: la trasmissione del moto',Levrotto e Bella, Torino,.1992
R. Malvano, F. Vatta, 'Fondamenti di Lubrificazione', Levrotto e Bella, Torino,.1990
R. Malvano, F. Vatta, 'Dinamica delle Macchine', Levrotto e Bella, Torino,.1993
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame
Esame finale scritto: soluzione di esercizi relativi ai sistemi meccanici.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti