Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01EAIBK
Meccanica di base
Corso di Laurea in Ingegneria Dell'Autoveicolo - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Carello Massimiliana ORARIO RICEVIMENTO RC ING-IND/13 28 28 0 0 9
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/13 5 B - Caratterizzanti Ingegneria meccanica
Obiettivi dell'insegnamento
Il modulo intende far acquisire agli allievi le basi metodologiche per impostare l'analisi dei sistemi meccanici dal punto di vista cinematico, statico e dinamico. Il corso intende raggiungere l'obiettivo descritto adottando un taglio ingegneristico, pertanto la trattazione della cinematica, della statica e della dinamica si vale di esempi applicativi svolti considerando tipici sistemi meccanici, tratti in generale dall'ambito automobilistico.
Competenze attese
Lo studente deve acquisire le metodologie utili per impostare lo studio della cinematica, della statica e della dinamica di un sistema meccanico.
Prerequisiti
Sono ritenute necessarie le conoscenze fondamentali di calcolo integrale e differenziale, i fondamenti del calcolo vettoriale e le conoscenze preliminari di cinematica e dinamica.
Programma
Introduzione agli organi costitutivi delle macchine. Esempi di sistemi meccanici con elementi di trasmissione rigidi e flessibili.
Cinematica del corpo rigido. Accoppiamenti tra corpi rigidi: cuscinetti, boccole, camme, vite-madrevite, guide lineari. Applicazioni a sistemi tipici dell'ambito autoveicolistico.
Cinematica dei moti relativi. Meccanismi articolati. Esempi finalizzati allo studio di sistemi per la trasmissione del moto.
Dinamica dei sistemi meccanici nel piano e nello spazio: forze e momenti, equazioni cardinali, diagramma del corpo libero. Esempi applicati allo studio di tipici sistemi meccanici. Meccanismi articolati.
Leggi fondamentali sull'attrito: attrito radente e volvente, impuntamento, guide a rulli. Esempi sul moto di ruote e veicoli.
Sistemi camme e punterie.
Applicazione dell'equazione dell'energia e dei teoremi della quantitą di moto e del momento della quantitą di moto. Studio dell'urto.
Riduzione delle azioni di inerzia. Azioni dinamiche su corpi rotanti. Cenni su velocitą critiche flessionali. Dimensionamento di volani ed equilibramento dei rotori.
Vibrazioni meccaniche. Vibrazioni lineari libere e forzate di sistemi ad un grado di libertą. Misura di vibrazioni. Esempi tratti dalle applicazioni automobilistiche.
Laboratori e/o esercitazioni
Sono previste esercitazioni in aula mirate alla soluzione di problemi inerenti agli argomenti trattati a lezione.
Bibliografia
G. Belforte, "Meccanica Applicata alle Macchine", Levrotto & Bella, Torino, 2007.
C. Ferraresi, T. Raparelli, "Meccanica Applicata", 3a edizione, CLUT, Torino, 2007.
G. Jacazio, S. Pastorelli, "Meccanica Applicata alle Macchine", Levrotto & Bella, Torino, 2001.
Controlli dell'apprendimento / Modalitą d'esame
L'esame consiste in una prova scritta e in una orale facoltativa/integrativa.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2007/08
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti