Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
01FEBFR
Tecniche del freddo
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Meccanica - Mondovi'
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Torchio Marco Filippo ORARIO RICEVIMENTO A2 ING-IND/10 40 14 0 0 7
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/10 5 B - Caratterizzanti Ingegneria meccanica
Obiettivi dell'insegnamento
Il primo obbiettivo Ŕ quello di evidenziare il fondamentale ruolo delle basse temperature nel campo della conservazione. Saranno poi analizzate le principali metodologie per la refrigerazione e particolare approfondimento sarÓ dedicato a quelle pi¨ diffuse per il settore agroalimentare.
Competenze attese
L'allievo sarÓ in grado di:
- riconoscere le peculiaritÓ dei principali impianti frigoriferi a compressione in particolare quale ciclo Ŕ pi¨ adatto all'applicazione in esame;
- scegliere i componenti degli impianti;
- scegliere i fluidi frigorigeni pi¨ adatti sia sotto gli aspetti termodinamici che ambientali;
- valutare i principali carichi termici con particolare attenzione ai magazzini frigoriferi;
- stimare le proprietÓ termofisiche degli alimenti;
Prerequisiti
Al fine di comprendere al meglio i temi trattati nell'insegnamento sono necessarie le nozioni di base della termodinamica applicata (equazioni di stato, sistemi bifase liquido-vapore, principi della termodinamica classica, ecc.) e della trasmissione del calore (meccanismi di trasporto del calore e scambiatori di calore)
Programma
IMPIANTI A COMPRESSIONE DI VAPORE
Cicli termodinamici caratteristici: monostadio, bistadio, in cascata.
Componenti principali:
- compressori frigoriferi (trasformazioni, rendimenti, tipologie);
- organi di laminazione (effetto Joule-Thomson, tipologie, regolazioni);
- condensatori (ad acqua, ad aria, evaporativi);
- evaporatori (per gas, per liquidi, sistemi di alimentazione).
Fluidi frigorigeni:
- tipi e classificazioni;
- proprietÓ (chimico-fisiche, termodinamiche e ambientali, sicurezza);
- fluidi termovettori.

ELEMENTI SU ALTRE TIPOLOGIE DI IMPIANTI FRIGORIFERI

CONSERVAZIONE CON IL FREDDO:
- Azione delle basse temperature nella conservazione agroalimentare.
- Comportamento termico degli alimenti e loro proprietÓ termofisiche.
- Metodi industriali di refrigerazione e congelamento.
Laboratori e/o esercitazioni
Studio di un impianto frigorifero ad ammoniaca con accumulo di ghiaccio per un industria casearia.
Studio di un magazzino per prodotti refrigerati di un industria ortofrutticola e dimensionamento di un impianto a compressione bistadio di vapore per prodotti congelati.
Bibliografia
- Stoeker W. F., MANUALE DELLA REFRIGERAZIONE INDUSTRIALE,Ed. Tecniche Nuove, Milano, 2001
- ASHRAE, REFRIGERATION HANDBOOK, Atlanta, Ga., USA, 1998 (American Society of Heating, Refrigerating, Air-Conditioning Engineers)
- Anglesio P., ELEMENTI DI IMPIANTI TERMOTECNICI, Ed. Pitagora, Bologna, 1998
- Alfano G., Filippi M., Sacchi E., IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE PER L'EDILIZIA, Ed. Masson, Milano, 1997
- Torchio M.F., ESERCITAZIONI DI TECNICA DEL FREDDO, Ed. Politeko, Torino, 2003
Verifica la disponibilita in biblioteca
Controlli dell'apprendimento / ModalitÓ d'esame
Prova scritta con domande sia sulla parte teorica e sia sulle esercitazioni svolte durante il corso.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti