Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
01FMVAY
Riabilitazione strutturale I
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Civile - Vercelli
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Rossi Ivano       50 0 0 0 6
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/09 5 D - A scelta dello studente A scelta dello studente
Obiettivi dell'insegnamento
I contenuti dell'insegnamento riguardano le principali problematiche diagnostiche, tecnologiche e progettuali che attengono agli interventi sulle strutture esistenti.
Il corso si propone di indurre l'acquisizione dei criteri metodologici per l'analisi delle condizioni statico-deformative di edifici esistenti, con attenzione anche per quelli monumentali, e la progettazione dei conseguenti interventi di recupero e conservazione strutturale. Č, inoltre, obiettivo specifico del corso l'esposizione e l'analisi dell'approccio scientifico ai possibili approfondimenti teorici ed operativi della riabilitazione strutturale delle strutture civili esistenti.
Nel corso delle esercitazioni č prevista la redazione di singole operazioni progettuali di rilevanza metodologica, quali, per esempio, la progettazione delle indagini preliminari e conseguente confezionamento di ipotesi di intervento su casi specifici reali.
Competenze attese
Anche sulla base delle esercitazioni di laboratorio, lo studente, al termine del corso di studi specialistico, sarą in grado di intessere utili relazioni e, quindi, colloquiare con grande dignitą, con tutti gli altri specialisti che concorrono alla completa definizione di interventi riabilitativi su strutture esistenti, oltre che confezionare, immediatamente, corrette procedure di approccio alle relative progettazioni.
Prerequisiti
I prerequisiti sono contenuti nei corsi di base di matematica, fisica ed ingegneria strutturale. In particolare, č prerequisito essenziale il superamento dell'esame di Tecnica delle Costruzioni.
Programma
1 ' Rilievi, indagini, prove e monitoraggio di edifici esistenti. (12h)

Il progetto del rilievo. Rilievo metrico, fotografico e fotogrammetrico. La ricerca storica. Tecniche costruttive. Sopralluoghi ed osservazione dell'opera. Il programma delle indagini e delle prove.

Prove non distruttive o parzialmente distruttive. Caratteristiche dei materiali e scelta delle prove. Prove non distruttive: radiografia e gammagrafia, termografia, prove soniche, auscultazione sonica, ultrasuoni a bassa ed alta frequenza, magnetometria, tomografia sonica e computerizzata a raggi X, ground penetrating radar. Prove parzialmente distruttive: martinetti piatti, prova dilatometrica, endoscopia, rimbalzo elastico e durezza della superficie.

Prove distruttive. Prelievi e prove in laboratorio, compressione monoassiale e triassiale, point load, taglio diretto, trazione, caratterizzazione mineralogica-petrografica, dispersione energetica, analisi spettrofotometrica a raggi infrarossi e difrattometrica ai raggi X, caratterizzi one chimica e fisica, permeabilitą, caratterizzazione cromatica.

Monitoraggio statico. Posizionamento delle strumentazioni, tipi diversi di controlli, fasi ed interpretazioni, strumentazioni per il controllo statico strutturale. Tecniche di indagine sulle fondazioni. Costo delle indagini.

2 ' Analisi e classificazione dei dissesti strutturali. (6h)

Principi strutturali dei monumenti e delle costruzioni storiche. Approccio storico-critico. Esame empirico-qualitativo. Criterio analitico-quantitativo.

Dissesti e degradi. Il degrado dei materiali. I dissesti delle costruzioni: introduzione, tipi di dissesto, dissesti nei vari elementi strutturali. Stima del processo di degrado. Degrado e sicurezza strutturale. Scelta e tempi degli interventi.

3 ' Criteri e tecniche di riabilitazione e consolidamento. (12h)

Miglioramento e adeguamento. Quadro normativo di riferimento. Normativa specialistica per edifici monumentali. La reversibilitą ed il criterio del minimo intervento. Scavi archeologici.

Tipi di dissesti, prevenzione, ripristino, tecniche di rinforzo. Cenni di statica delle strutture in muratura. Archi, solai, volte e cupole. Criteri generali, tecniche, protezioni ed interventi per edifici in muratura e in legno. Tecniche ed interventi per edifici in conglomerato cementizio armato. Riabilitazione e consolidamento di fondazioni e interventi sui terreni fondali. Materiali, tecnologie e tecniche recenti. Interventi di carattere preventivo, temporaneo o urgente: opere provvisionali. Il collaudo degli interventi e la normativa relativa.

Studio di casi specifici. Risanamento di solai degradati, interventi di adeguamento statico dell'800 e del '900. Il caso della torre di Pisa.
Laboratori e/o esercitazioni
Durante il corso, dato un caso reale di manufatto storico da consolidare, gli studenti redigeranno un semplice progetto delle indagini preliminari necessarie e, conseguentemente, procederanno, effettuata un'ipotesi sui risultati delle indagini e sulla base delle acquisizioni teoriche a mano a mano ottenute durante le lezioni, effettueranno un'ipotesi progettuale sull'intervento di miglioramento. (20h)
Bibliografia
Oltre al diario delle lezioni e ad appunti forniti dal docente, viene segnalata, durante il corso, la dettagliata bibliografia afferente alle singole lezioni del corso (si veda l'indirizzo Internet: http://www.vercelli.polito.it/civili/sismi020105.htm).
Controlli dell'apprendimento / Modalitą d'esame
L'esame verte su un colloquio e, per accedervi, gli studenti devono aver completato, con giudizio positivo, la tesina svolta nell'ambito dell'esercitazioni e dei laboratori.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti