Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
01FOHDS
Economia e organizzazione industriale
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Meccanica - Vercelli
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/35 5 D - A scelta dello studente A scelta dello studente
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso mira a fornire una visione dell'economia d'impresa nel suo complesso attraverso nozioni sul funzionamento delle aziende di produzione di beni/servizi ( evidenziando specificità) e sulla loro gestione con riferimento al sistema di pianificazione controllo (strategia e piano operativo) nonche' attraverso l'applicazione di tali nozioni in problemi che si incontrano nell'esercizio d'impresa.
Competenze attese
L'allievo viene posto in grado di :
. a) valutare la redditività di una proposta di investimento in macchine-impianti , nelle
condizioni di vita uguale o diversa dei beni industriali a confronto;
. b) comprendere come è formato il piano di ammortamento di un debito;
. c) apportare la correzione , nell'ambito di una procedura di controllo di budget, agli
investimenti proposti, al fine di mantenere l'obiettivo di utile del conto economico di
previsione;
. d) dimensionare l'organico nei casi ove il carico di lavoro è razionalizzabile in quantità di
tempo, nonchè acquisire un senso critico e di attenzione ove il carico di lavoro non sia
razionalizzabile ;
. e) scegliere correttamente nei limiti della spesa di gestione la fonte energetica da utilizzare
( la completezza della scelta viene operata nell'ambito della valutazione della redditività degli
investimenti relativa agli utilizzatori d'energia; è quindi riconducibile al punto a) ) ;
. f) valutare i principali indici di struttura (stato patrimoniale) e di redditività economica;
. g) valutare indicatori utili alla gestione dei materiali ed alla scelta di priorità da assegnare
in un mix di beni servizi prodotti;
. h) evitare equivoci di interpretazione conoscendo i diversi significati attribuibili ad uno
stesso termine utilizzato in economia (es. : ammortamento) e i diversi termini (es.:
reddito, risultato , margine, utile relativamente al concetto di redditività economica)
secondo cui viene indicato uno stesso concetto economico, per i casi più significativi nella
vita dell'impresa;
. i) conoscere nozioni economiche ricorrenti nella vita dell'impresa e nell'ambiente esterno (
Pil, elementi di contabilità nazionale, imposte e tasse, azione, obbligazione, fonti di
finanziamento, principali aggregazioni d'impresa -gruppi, franchising, joint venture,etc.-
, societa' consociata e società controllata, meccanismo di controllo a cascata, principali
forme di mercato, concentrazione, economia di scala) ;
. l) comprendere il flusso del processo di pianificazione strategica ed operativa, quale
meccanismo operativo dell'organizzazione per la gestione economica dell'impresa,
nonché la questione della definizione della organizzazione necessaria al suo funziona-
mento;
. m) acquisire una sensibilizzazione sulla influenza della legislazione della tutela ambientale e
della sicurezza sul lavoro nell'esercizio industriale per la produzione di beni/servizi
Prerequisiti
E' preferibile che l'allievo abbia seguito un corso propedeutico sull'economia applicata all'ingegneria. L'attenzione dell'allievo nel corso viene comunque focalizzata sulle voci di bilancio influenzate direttamente dall'attività di lavoro dell'ingegnere, in cui si originano le proposte di investimento in macchine-impianti.
Programma
Il funzionamento d'impresa: generalità sull'impresa, forme giuridico-contrattuali per l'esercizio delle attività economiche, generalità sulla organizzazione aziendale, definizione della struttura organizzativa, modelli di divisione del lavoro, funzioni fondamentali nell'impresa, riferimenti legislativi per l'esercizio di attività industriali nell'ambito della tutela ambientale, il bilancio ambientale; produzione di serie e su commessa.
Pianificazione-controllo come premessa teorica per lo svolgimento di esercizi sulla gestione d'impresa: classificazione dei costi, conto economico e stato patrimoniale di bilancio , pianificazione strategica ed operativa (piano/budget), semplificazioni e differenze tra bilancio di esercizio e bilancio di previsione.
Elementi di macroeconomia (contabilità nazionale, imposte, regolamentazione del monopolio naturale) e di microeconomia (forme di mercato, economia di scala, concentrazione).
Laboratori e/o esercitazioni
Esercizi relativi a casi ricorrenti nelle pratica industriale dell'ingegnere : valutazione di organico (posti di lavoro); redditività degli investimenti nelle condizioni di vita utile uguale e diversa di beni a confronto; ammortamento di un debito; controllo di budget con riferimento alle azioni correttive per il mantenimento dell'obiettivo di utile e sulle variabili che condizionano costi-ricavi e quantità di produzione; margine di contribuzione di beni/servizi prodotti, indici di struttura e di redditività per la validazione di piano/budget; indice di rotazione dei materiali ; scelta nei limiti della spesa di gestione per l'utilizzazione di fonti d'energia.
Bibliografia
. Dispense a cura del docente: supporto didattico per la preparazione alla verifica
dell'apprendimento
. Bibliografia per gli approfondimenti:
- Manuale di economia ed organizzazione d'impresa, S. Rossetto, Ed. Utet
- Aspetti economici del organizzativi dei servizi del settore energetico, P.A. Chiara , Ed.
Coppo (terzo e quarto capitolo con esercizi)
- Il controllo budgettario, S.Launois-J.Meyer, Ed. Angeli
- Economia, R.Dornbush-S.Fischer, Ed. Hoepli.
- Le cento parole dell'economia, 'Il sole-24 ore', Ed. 'Il sole-24 ore'
- La gestione strategica dell'impresa, A.Hax-N.S. Majluf, Ed. Scientifiche Italiane
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame
Modalità a) : l'esame si basa su una prova scritta consistente :

a.1) nella risoluzione di esercizi tipo svolti in aula
a.2) nella risposta a domande orientate sui concetti fondamentali trattati di pratica corrente per l'ingegnere industriale; la durata della prova è di tre ore

Modalità b):l'allievo può optare a sua scelta sullo svolgimento orale della parte a.2) sub Modalità a);
in tal caso la durata della prova scritta parte a.1) è di 2 ore e 30 e l'ammissione all'orale avviene solo se il compito scritto sia risultato sufficiente
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti