Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01GOOCY, 01GOODV
Automazione discreta
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Informatica - Torino
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Meccatronica - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Menga Giuseppe ORARIO RICEVIMENTO     3.4 1.1 1 0 8
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-INF/04 5 B - Caratterizzanti Ingegneria informatica
Esclusioni:
04EIM; 01GOX; 01GQY
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso affronta lo studio dei modelli di sistemi dinamici ad eventi discreti presenti in applicazioni di automazione di fabbrica, ed introduce le tecniche di controllo.
Gli obiettivi del corso sono tre:
1. Fornire agli studenti gli strumenti matematici per rappresentare il modello di sistemi dinamici ad eventi discreti;
2. Valutare le prestazioni in fase di analisi e dimensionare il sistema in fase di progetto.
3. Tradurre le specifiche di un problema di automazione nella sua logica di controllo ed imparare a programmarle su calcolatore.

In particolare i risultati sono impiegati per modellare e simulare semplici esempi di automazione tratti dal controllo di macchine, carrelli e robot in officine flessibili di lavorazione meccanica.
Programma
- Modellistica dei sistemi dinamici ad eventi discreti.
- Richiami di teoria delle probabilitā.
- Sistemi dinamici ad eventi discreti, macchine a stati temporizzate, formalismi di specifica.
- La simulazione dei sistemi dinamici ad eventi discreti.
- Catene di Markov.
- Teoria delle code e reti di code.
- Esempi di problemi tratti dalla robotica mobile e dall'automazione di officina
Laboratori e/o esercitazioni
Le esercitazioni ed i laboratori utilizzeranno Statetra e LegoStatetra: sono questi due specifici strumenti di sviluppo software realizzati appositamente per questo corso, basati su editor grafici di macchine a stati.
Statetra permette di specificare attraverso macchine a stati, in un'impostazione ad oggetti, processi concorrenti e di realizzare simulazioni ad eventi discreti. LegoStatetra traduce le specifiche in codice da scaricare, in parte su calcolatore, ed in parte su Lego MindStorms, permettendo di realizzare un'interazione per monitoraggio e controllo fra calcolatore e robot o macchina operatrice.
Le esercitazioni al Laib avranno come obiettivo l'apprendimento all'uso di un linguaggio di specifica e simulazione applicato ad esempi di controllo di officina basati su reti di code.
Il laboratorio al Ladispe ha come obiettivo di programmare e sperimentare sistemi elementari di automazione mediante calcolatore con applicazioni a robotica, logistica e controllo di officina.
Gli elementi essenziali sono acquisire dati da sensori, rispondere ad eventi, controllare in tempo reale.
Il sistema si fonda sull'interazione fra un calcolatore ed un'unitā di controllo programmabile rappresentate da sistemi Lego Mindstorms. Questi sistemi sono dotati di una unitā di elaborazione programmabile che comunica con il calcolatore attraverso una porta a raggi infrarossi, e sono in grado di pilotare motori elettrici ed acquisire dati da una varietā di sensori, comprese le telecamere.

La frequenza alle esercitazioni e laboratori č obbligatoria e si conclude con la realizzazione di un progetto funzionante la cui relazione finale sarā un titolo che permetterā di incrementare il voto ottenuto durante l'esame.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2007/08
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti