Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01IHRFC, 01IHRFA, 01IHRFI
Fondamenti di meccanica strutturale
Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica - Alessandria
Corso di Laurea in Ingegneria Delle Materie Plastiche - Alessandria
Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica - Alessandria
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Goglio Luca ORARIO RICEVIMENTO O2 ING-IND/14 56 28 0 0 14
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/14 7.5 B - Caratterizzanti Ingegneria meccanica
Obiettivi dell'insegnamento
Fornire le nozioni di base necessarie alla comprensione dei problemi di verifica degli organi delle macchine, definendo i parametri che descrivono gli sforzi applicati e la resistenza dei materiali.
Competenze attese
Il corso fornisce allo studente le nozioni necessarie per eseguire calcoli di verifica e dimensionamento su elementi strutturali elementari assoggettati a semplici configurazioni di carico. Fornisce inoltre le conoscenze di base sui fondamenti del calcolo delle strutture.
Prerequisiti
Comprendere i problemi caratteristici del calcolo strutturale applicato a elementi di macchine e impianti.
Programma
1. Statica
Richiami e completamento delle nozioni fondamentali di statica (forze, momenti, risultanti, equivalenza di sistemi), carichi concentrati e distribuiti, vincoli fondamentali, grado di iperstaticitā. Distacco del corpo libero, equazioni di equilibrio alla traslazione e alla rotazione.

2. Stato di tensione
Componenti normali e tangenziali, vettore e tensore delle tensioni. Tensioni e direzioni principali; cerchi di Mohr per le tensioni: proprietā e significato fisico.

3. Stato di deformazione
Moto rigido e deformativo, dilatazioni e scorrimenti, deformazioni e direzioni principali, cerchi di Mohr per le deformazioni. Relazione tra tensioni e deformazioni (legge di Hooke), energia elastica. Estensimetria elettrica a resistenza: funzionamento e caratteristiche degli estensimetri, circuiti, rosette.

4. Resistenza statica dei materiali
Prova di trazione: provette, macchine, caratteristiche determinabili; comportamento duttile e fragile. Ipotesi di cedimento e tensioni ideali; grado di sicurezza. Nozioni fondamentali su scorrimento viscoso, effetti di intaglio, cricche.

5. Elemento strutturale monodimensionale
Proprietā geometriche delle aree: momenti statici, baricentro, momenti d'inerzia e centrifugo, assi e momenti principali d'inerzia. Solido di Saint Venant: ipotesi e limiti di validitā, caratteristiche di sollecitazione, comportamenti estensionale, flessionale e torsionale (sezioni circolari). Soluzioni approssimate per le sezioni a parete sottile soggette a torsione. Tensioni dovute al taglio in sezioni a parete sottile, centro di taglio.

6. Strutture elementari
Caratteristiche di sollecitazione negli elementi e loro rappresentazione grafica. Equazione della linea elastica e sua soluzione. Cenni sul calcolo delle strutture iperstatiche. Cenni su casi tridimensionali. Strutture reticolari: determinazione delle forze normali (poligono delle forze, sezione di Ritter). Instabilitā elastica: asta di Eulero.

7. Resistenza a fatica dei materiali
Sollecitazione ciclica, nascita e propagazione della cricca, diagrammi per la presentazione dei risultati. Applicazione al calcolo dei componenti, fattori riducenti la resistenza. Cenni sui casi di cicli di ampiezza diversa e fatica multiassiale.

Laboratori e/o esercitazioni
Esercizi assegnati settimanalmente sugli argomenti presentati a lezione.
Bibliografia
Dispensa del corso (scaricabile da sito).
Controlli dell'apprendimento / Modalitā d'esame
Esame scritto comprendente esercizi e quesiti, che consente di raggiungere una votazione fino a 27/30. Esame orale facoltativo per ottenere voti superiori.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti