Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01IPIGD, 01IPIFY
Consolidamento di rocce e terreni
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio - Torino
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Della Protezione Del Territorio - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Manassero Mario ORARIO RICEVIMENTO PO ICAR/07 42 14 0 0 7
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/07 5 B - Caratterizzanti Ingegneria per l'ambiente e il territorio
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso si propone di fornire i principi teorici di base, le procedure di dimensionamento e le descrizioni tipologiche dei principali metodi di trattamento dei terreni. Vengono presentati sia gli interventi volti a migliorare le caratteristiche meccaniche dei terreni, sia gli interventi per il controllo ed il trattamento degli inquinanti del sottosuolo. Nelle parti introduttive del corso si richiamano i caratteri chimici, mineralogici e fisici dei terreni, mettendo in evidenza la loro natura multifase ed analizzando qualitativamente i vari processi di interazione tra lo scheletro solido e fluidi interstiziali. Vengono quindi ripresi i principi di base della fluidodinamica nei mezzi porosi, nonché i modelli costitutivi semplificati che consentono di quantificare i principali aspetti del comportamento meccanico dei terreni. Il primo modulo applicativo del corso è volto ad illustrare i criteri di dimensionamento e verifica delle opere di sostegno in terra rinforzata e di chiodatura degli scavi e delle scarpate. Il secondo modulo applicativo del corso è dedicata principalmente allo sviluppo degli aspetti progettuali ed esecutivi dei sistemi barriera per il contenimento degli inquinanti e dei sistemi di trattamento dei siti inquinati.
Competenze attese
Capacità di operare con matrici e vettori e conoscenze di base del calcolo differenziale ed integrale. Conoscenza dei principi di Statica e Cinematica dei corpi rigidi, dei principi di Meccanica del Continuo e di Meccanica dei Fluidi. Principi di base della Chimica e conoscenza dei fondamenti di geotecnica.
Prerequisiti
Chimica, Scienza delle Costruzioni, Idraulica e Geotecnica.
Programma
- Comportamento tenso-deformativo dei terreni, deformabilità, resistenza al taglio, stato critico, parametri di base e di stato.
- Natura multifase dei terreni e principio delle tensioni efficaci, condizioni di drenaggio, consolidazione.
- Dimensionamento e verifica delle opere di sostegno in terra rinforzata.
- Dimensionamento e verifica dei sistemi di chiodatura di scavi e scarpate.
- Interazione fisico-chimico-meccanica dei fluidi interstiziali con lo scheletro solido alla scala microscopica ed a quella macroscopica.
- Flussi idraulici in regime stazionario e transitorio (richiami sui flussi monofase in mezzi porosi saturi, flussi nei terreni non saturi, flussi multifase di fluidi non miscibili)
- Trasporto dei contaminanti nei mezzi porosi (convezione, diffusione, dispersione, assorbimento, decadimento-degradazione)
- Sistemi di contenimento degli inquinanti degli impianti di smaltimento rifiuti (tipologie, procedure di dimensionamento, aspetti esecutivi)
- Messa in sicurezza e bonifica dei sottosuoli contaminati (tipologie di intervento, cenni sul dimensionamento geotecnico dei sistemi di sparging e venting)
Laboratori e/o esercitazioni
Esempi di dimensionamento di opere in terra rinforzata, di pareti rinforzate con chiodature e bulloni, di interventi di gettiniezione e di iniezione per permeazione, di sistemi di drenaggio.
Bibliografia
Il materiale didattico (testi in fascicoli, copie delle schede presentate nelle lezioni, articoli e memorie tecniche) sarà distribuito nel corso delle lezioni e/o reso disponibile sul portale della didattica.
Testi consigliati:
' Lancelotta R., Calavera J. (1999), Fondazioni, McGraw-Hill libri, Milano.
' Mitchell, J.K. & Soga, K.(2005), Fundamentals of soil behavior, John Wiley & Sons, New York.
' Clouterre (1991), Recommendations pour la conception, le calcul, l'exécution et le controle des soutènements réalisés par clouage des sols. Presses de l'école nationale des ponts et chaussées, Paris.
' Hausmann, M. R. (1990), Engineering Principles of Ground Modification. McGraw-Hill, New York.'Jones, C. J. F. P. (1996), Earth Reinforcement & Soil Structures. Thomas Telford ASCE Press, London.
' Charbeneau, R. J. (2000), Groundwater Hydraulics and Pollutant Transport, Prentice Hall, New York
' Daniel, D.E. (1993). Geotechnical Practice for Waste Disposal, Chapman & Hall, London.'Di Molfetta, A. (2003). Ingegneria degli Acquiferi. Politeko, Torino.
' Rowe, R. K., Quigley R. M., Brachman R. W. I., Booker, J. R. (2004), Barrier Systems for Waste Disposal Facilities. E & FN Spoon, London.'Suthersan, S. S. (1997), Remediation Engineering - Design Concepts, Lewis Publishers, London.
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame
L'esame consiste in una prova orale. In linea di principio si richiede l'illustrazione e lo svolgimento di esempi pratici. Si deve dimostrare di aver compreso gli aspetti di base delle procedure di dimensionamento dei manufatti considerati.

Note

Le esercitazioni proposte richiedono l'uso di calcolatrici tascabili. Gli studenti utilizzano inoltre le schede ed i testi di riferimento. Fotocopie di grafici e tabelle a fini esercitativi sono fornite dai docenti.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2006/07
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti