Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01IPSFY
Indicatori ecologici e tossicologici
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Della Protezione Del Territorio - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Comino Elena ORARIO RICEVIMENTO A2 ICAR/03 64 20 0 0 11
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
BIO/07 7.5 B - Caratterizzanti Ingegneria per l'ambiente e il territorio
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso si propone di fornire le conoscenze necessarie ad una corretta applicazione delle metodologie del biomonitoraggio e del bioaccumulo. Si articola in una parte generale sugli indicatori ambientali, sui bioindicatori, bioaccumulatori come parte integrante dei programmi di valutazione e gestione della qualità ambientale e in una parte specialistica, di ecotossicologia sia sui comparti abiotici che biotici.
Durante lo svolgimento del corso verranno forniti gli elementi utili per meglio comprendere il rapporto esistente tra sostanze immesse nell'ambiente e loro interazione con gli organismi viventi ( sia animali che vegetali).
Una parte del corso è dedicata alla presentazione di casi pratici nei quali sono state utilizzate (o sono in fase di sperimentazione) le metodologie di bioaccumulo e di phytodepurazione.
Un argomento del corso verrà fornito in lingua inglese, grazie all' invito di esperti esterni.
Competenze attese
Conoscenze di chimica di base
Prerequisiti
Ecologia applicata
Programma
Significato degli indici di qualità dell'ambiente. Indicatori ambientali. Funzione ed applicabilità. Gli indicatori biologici. Criteri di scelta. Individui e popolazioni come indicatori; struttura della comunità e cambiamenti funzionali come indicatori. Indicatori di bioaccumulo. Applicazioni in situ di bio-accumulatori. Il biomonitoraggio nel controllo e gestione della qualità dell'ambiente. Metodi di prelievo, strategie di campionamento, integrazione con gli altri parametri della qualità dell'ambiente. Bioindicatori ambientali. Uso dei test ecotossicologici nel biomonitoraggio. Aspetti ecologici. Destino degli inquinanti immessi nell'ambiente e loro effetti sugli organismi. Effetti acuti, cronici, letali, subletali; bioaccumulo. Misura della tossicità (EC50, Unità di tossicità, LOEC, NOEC) e significato ambientale. Criteri di scelta degli organismi test.
Laboratori e/o esercitazioni
Verranno presentate prove sperimentali e ricerche attualmente in corso.
Gli studenti dovranno preparare un breve elaborato relativo ad un argomento svolto a lezione ed illustrarlo durante l'attività didattica.
Previa verifica della disponibilità è prevista una visita ad un impianto di fitodepurazione
Bibliografia
Appunti delle lezioni

a) Per approfondimenti
M. Vighi, Ecotossicologia, UTET, 1998.
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame
L'esame nel primo dei due appelli che seguono immediatamente la conclusione delle lezioni è scritto, mentre è orale in tutti gli altri appelli dell'anno accademico.
L'esame scritto consiste nella risposta a domande, alcune presentate in forma di questionario altre che richiedono una risposta estesa. Il tempo massimo a disposizione è di 90 minuti.
Il risultato positivo dell'esame scritto vale per un intero anno solare, è possibile la registrazione del voto anche nelle sessioni successive. Qualora il candidato che ha sostenuto l'esame nel primo appello (scritto) lo richieda, è possibile una ulteriore verifica orale, questo non vale per gli appelli successivi al primo.
Gli esami orali consistono in domande poste ad ogni candidato sugli argomenti trattati a lezione o comunque oggetto di materiale fornito agli studenti.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2005/06
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti