Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01JESCJ, 01JESBN, 01JESBT, 01JESCX
Filtri e reti non lineari
Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Delle Telecomunicazioni - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dell'Informazione - Torino
Espandi...
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Biey Mario ORARIO RICEVIMENTO     3 2 0 0 8
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/31 5 D - A scelta dello studente A scelta dello studente
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso si propone di fornire i fondamenti per lo studio ed il progetto di filtri elettrici analogici e di circuiti elettrici non lineari. ╚ organizzato in lezioni ed esercitazioni che completano da un punto di vista applicativo gli argomenti teorici trattati nelle lezioni, in modo da facilitare il loro apprendimento.
Programma
- Introduzione ai filtri elettrici:

GeneralitÓ. Filtro ideale passa basso. Il problema di approssimazione. Approssimazioni alla Butterworth e alla Chebyshev; cenni su altri criteri di approssimazione (filtri ellittici, a fase lineare ecc.).
Progetto di filtri LC mediante manuali. Trasformazioni di frequenza.

- Circuiti RC-attivi lineari:

GeneralitÓ. Funzioni di trasmissione elementari di ordine 2. SensibilitÓ: definizioni e regole di calcolo. Analisi delle variazioni di una funzione di rete. Caso di realizzazione in cascata. SensibilitÓ di circuiti LC caricati dai due lati. Realizzazione di filtri RC-attivi con celle in cascata. Celle biquadratiche con un solo OA. Criteri di confronto tra celle biquadratiche. Il prodotto guadagno-sensibilitÓ. Generazione e classificazione delle
celle biquadratiche con un solo OA. Criteri di progetto. Realizzazione di filtri RC-attivi a bassa sensibilitÓ.

- Circuiti elettrici non lineari:

Descrizione e proprietÓ dei pi¨ comuni dispositivi elettrici non lineari. Metodi per la scrittura delle
equazioni di stato in reti elettriche composte da bipoli e doppi bipoli lineari e non lineari. Richiami sui sistemi di equazioni differenziali lineari. Sistemi di equazioni differenziali non lineari: teoremi fondamentali, interpretazione geometrica, comportamento asintotico e nomenclatura.
Classificazione dei comportamenti asintotici e tecniche per lo studio della dinamica di circuiti elettrici non lineari.
Comportamento stazionario (punti di equilibrio): definizioni e metodi per lo studio della stabilitÓ;
applicazioni.
Comportamento periodico (cicli limite): teoremi fondamentali, tecniche di analisi nel dominio del tempo e della frequenza; stabilitÓ; applicazioni.
Comportamento non periodico: attrattori toroidali e caotici. StabilitÓ strutturale e biforcazioni.

- Elementi di "Computer Aided Network Analysis":

Formulazione delle equazioni del circuito con le tecniche della matrice sparsa e del metodo nodale modificato. Esempi. Scrittura delle equazioni e implementazione nel programma Spice nel caso di circuiti non lineari.
Laboratori e/o esercitazioni
Le esercitazioni consistono nella soluzione, da parte degli allievi, di problemi di analisi e progetto di circuiti elettrici sfruttando i metodi illustrati a lezione.
Sono previste dimostrazioni sperimentali per illustrare il comportamento dinamico di oscillatori e circuiti non lineari.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2007/08
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti