Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01JGTCY
Architettura del software di controllo per l'automazione di fabbrica
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Informatica - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Menga Giuseppe ORARIO RICEVIMENTO     3 2 0 0 7
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-INF/04 5 B - Caratterizzanti Ingegneria informatica
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso prende in esame il sistema di automazione nella produzione manifatturiera, ed in particolare studia l'architettura del software di controllo che presiede alle funzioni decisionali, manuali e automatiche, in atto ai diversi livelli del sistema produttivo:
' Pianificazione a livello di stabilimento
' Schedulazione a livello di linea di produzione
' Monitoragggio e controllo a livello di officina.

Il corso Ŕ rivolto sia a studenti dell'indirizzo di automazione, sia pi¨ in generale a studenti informatici che vi troveranno applicazioni della moderna ingegneria del software orientata alla progettazione ad oggetti.

La problematica dell'automazione di fabbrica Ŕ affrontata sia sotto l'aspetto delle funzioni (logiche) di controllo, che del sistema informativo che le realizza, con un duplice obiettivo metodologico e realizzativo.
' Sotto l'aspetto metodologico, partendo da esempi, sono analizzati i problemi di controllo, richiamati i modelli matematici che portano alla loro soluzione, e studiata la loro integrazione ai diversi livelli.
' Sotto l'aspetto informatico sono applicati i metodi dell'ingegneria del software secondo l'approccio di progetto orientato agli oggetti per modellare e realizzare l'architettura software del sistema informativo di controllo.
Prerequisiti
Sono prerequisiti per poter seguire il corso una cultura generale sui sistemi dinamici ad eventi discreti, quale quella fornita dal corso di automazione discreta, ed una conoscenza dell'ingegneria del software. ╚ suggerita, inoltre, una conoscenza di base nel campo della pianificazione e schedulazione della produzione derivante dai corsi di ricerca operativa.
Programma
' Problematiche e struttura gerarchica di un sistema di pianificazione, schedulazione e controllo della produzione, l'interazione dinamica fra le diverse funzioni e le loro scale temporali.
' Le funzioni di controllo ai diversi livelli della gerarchia.
' Il progetto dell'architettura del software con un approccio orientato agli oggetti, basato su modelli di riferimento (Pattern) e librerie di classi (framework).
' L'adozione di un framework applicativo realizzato dal docente per la soluzione di problemi di studio tratti dal controllo della lavorazione di pezzi in officina, dalla pianificazione di lotti di produzione nella fabbrica e dall'interazione attraverso gli ordini fra fabbriche nella logistica interaziendale.
Bibliografia
Donato Carlucci, Giuseppe Menga, Teoria dei sistemi ad eventi discreti, UTET 1998
Articoli scientifici del docente
Controlli dell'apprendimento / ModalitÓ d'esame
5 - Controlli dell'apprendimento :
Risultato del corso sarÓ lo sviluppo di un progetto personale. La verifica dell'apprendimento sarÓ fatta sia attraverso la discussione di questo progetto, sia attraverso un esame orale.
6 ' ModalitÓ dell'esame :
Se il voto attribuito al progetto Ŕ compreso fa 19 e 24 lo studente Ŕ di norma esonerato dall'orale, le votazioni inferiori richiedono un orale per poter superare l'esame, le votazioni superiori richiedono un orale per la conferma del voto.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2007/08
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti