Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01JJXFJ, 01JJXAL, 01JJXAS, 01JJXBK, 01JJXBL, 01JJXBX, 01JJXDL, 01JJXEK, 01JJXES, 01JJXET, 01JJXEU, 01JJXEV, 01JJXEX, 01JJXEZ, 01JJXFB, 01JJXFD, 01JJXFF, 01JJXFL, 01JJXFN, 01JJXFO, 01JJXFP, 01JJXFQ, 01JJXFS, 01JJXFT, 01JJXFU, 01JJXFW, 01JJXFY, 01JJXFZ, 01JJXGB, 01JJXGC, 01JJXGD, 01JJXGE, 01JJXGG
Filosofia della scienza
Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Chimica - Torino
Espandi...
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
D'Agostini Franca ORARIO RICEVIMENTO     56 0 0 0 12
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
M-FIL/06 5 D - A scelta dello studente A scelta dello studente
Obiettivi dell'insegnamento
Ragionare significa trarre, o inferire, conclusioni da premesse. Nella scienza, nello studio, nella vita quotidiana e nei rapporti sociali, l'attività di base compiuta dagli esseri umani è il ragionamento: in ogni caso si tratta di esaminare dati di partenza, e quindi cercare di capire ciò che ne deriva. La logica (in senso lato) studia i diversi modi in cui questo processo viene effettuato.
Il corso intende fornire agli studenti gli elementi basilari di logica funzionali alla comprensione e all'esercizio del ragionamento in ambito tecnico-scientifico, nelle deliberazioni personali e nel confronto intersoggettivo.
Competenze attese
Non c'è bisogno della logica per ragionare. In massima parte le inferenze che compiamo sono inconsapevoli, e in molti casi sono anche corrette. Per esempio la matematica, la fisica e altre discipline scientifiche mettono in opera livelli molto raffinati di ragionamento, e studiandole si ragiona istintivamente, senza neppure rendersi conto delle complicate strutture di pensiero che si stanno attivando. Ciò vale a maggior ragione nella pratica quotidiana: comprendiamo immediatamente che se c'è del liquido sotto il motore della macchina, e se il liquido non è denso e non ha odore, allora la macchina perde acqua.
Ma a volte (nella scienza, nella tecnica come nella vita quotidiana) si sbaglia, e non si riesce a vedere bene dove stia l'errore. A volte un ragionamento non sembra convincente, ma non si riesce a capire esattamente perché non lo è. Lo studio del ragionamento dovrebbe anzitutto servire a riconoscere e a evitare gli errori di inferenza, e dunque a individuare le fallacie (ossia le trappole argomentative). In secondo luogo, dovrebbe servire a potenziare le capacità inferenziali: a ragionare meglio, più consapevolmente e rapidamente. Una buona logica, sosteneva Bertrand Russell, non mette il pensiero 'in catene', ma 'gli dà le ali'.
Programma
Titolo del corso: Introduzione alla teoria del ragionamento

Argomenti delle lezioni (elenco indicativo):

Che cosa è la logica oggi
Ragionamento tecnico, filosofico e di senso comune
Deduzione
Induzione
Abduzione e altre inferenze non convenzionali
Vaghezza
Argomenti reali
Ricostruire e valutare gli argomenti
Errori e fallacie
Paradossi
Dilemmi
Dispute

Laboratori e/o esercitazioni
Ogni lezione sarà integrata da esercitazioni e discussioni, finalizzate alla messa in pratica delle nozioni apprese.
Bibliografia
Testi d'esame:
M. Frixione, Come ragioniamo, Laterza, Bari-Roma 2007
Dispense

Letture consigliate:
A. Varzi e aa., Logica, McGraw Hill Italia, Milano 2004
F. D'Agostini, Le ali al pensiero. Corso di logica elementare, Paravia, Torino 2003
T. Govier, A Practical Study of Argument, Wadsworth, Belmont CA 2001

Qualche settimana prima dell'esame verranno inserite le dispense del corso sul portale del Politecnico
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame
La valutazione finale sarà stabilita in base alla partecipazione alle lezioni e ai risultati del colloquio finale.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti