Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
01KFAGK
Difesa del suolo e gestione delle acque
Corso di L. Specialistica in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Ambientale - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Mosca Paolo ORARIO RICEVIMENTO     24 0 0 0 6
De Maio Marina ORARIO RICEVIMENTO AC GEO/05 24 0 0 0 6
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
GEO/05
GEO/05
ICAR/02
ICAR/02
2
2
 
B - Caratterizzanti
B - Caratterizzanti
 
 
Ingegneria e scienze del territorio
Ambiente
 
Obiettivi dell'insegnamento
PARTE A
Fornire strumenti adeguati per la valutazione dei rischi di inquinamento, depauperamento, sovrasfruttamento, etc. delle risorse idriche sotterranee connessi con attività antropiche.
PARTE B
Il corso intende fornire allo studente le conoscenze dei principali argomenti di carattere idraulico relative alle acque superficiali, nelle indagini di pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale.
Competenze attese
PARTE A
Analisi territoriale relativa ai rischi di inquinamento delle acque sotterranee.
PARTE B
Le competenze che lo studente acquisirà alla fine del corso sono quelle dell''ambiente idraulico territoriale' e delle Infrastrutture Idrauliche che devono/possono essere realizzate.
Lo studente deve aver la capacità di lavorare su una cartografia fisico ' tematica ed eseguire calcoli semplici (calcolatrice scientifica tascabile)
Prerequisiti
PARTE A
Tutti gli argomenti trattati nel corso di Gestione delle risorse idriche (01FRAEH).
PARTE B
Conoscenze utili sono quelle principali dei settori idraulico e strutturale.
Programma
Within the course of territory planning, we intend to give to the students the essential elements about the 'hydraulic characterization' of study subjects, such as the study of hydrology, catchment basins, hydrographic networks, and all the infrastructures for the water quality and the defence from flooding.
Programma: informazioni integrative
PARTE A
Protezione delle risorse idriche sotterranee: definizioni, l'inquinamento delle acque sotterranee, prevenzione dell'inquinamento delle acque sotterranee, contenuti dei principali provvedimenti di legge relativi alla salvaguardia delle captazioni, esempi di applicazione. Metodi per la determinazione del peso di impatto dei centri di pericolo (LeGrand, Holman). Problemi idrogeologici in grandi opere in sotterraneo: casi studio. Tecniche di controllo delle acque sotterranee.
PARTE B
1. Cenni di idrologia: grandezze idrologiche:precipitazioni e portate; bacino imbrifero e reti idrografiche; ciclo dell'acqua; caratterizzazioni delle portate, sotto i due aspetti principali. Risorsa idrica e difesa del suolo.
2. Usi delle risorse idriche superficiali: idropotabile (acquedotti, fognature, ciclo integrato dell'acqua, legislazione), industriale, energetico e irriguo. Aspetti ambientali.
3. Difesa idraulica del territorio: aspetti generali delle difese fluviali; interventi strutturali (ricalibratura d'alveo, arginature, serbatoi, casse di espansione, diversivi e scolmatori) e non strutturali); strategie di intervento; dighe, traverse e casse di espansione.
Laboratori e/o esercitazioni
PARTE A
Vengono svolte 2 esercitazioni applicative del metodo LeGrand e del metodo Holman.
PARTE B
E' previsto lo svolgimento di alcuni temi pratici su alcuni dei seguenti argomenti:
- definizione delle aree soggette a rischi di inondazione;
- individuazione delle aree con limitata soggiacenza degli acquiferi;
- localizzazione delle reti dei servizi idrici (acquedotti e fognature);
- verifica della sicurezza idraulica delle infrastrutture;
- inserimento ambientale compatibile delle infrastrutture idrauliche
Bibliografia
PARTE A
Civita M. (2005) - Idrogeologia Applicata ed ambientale. CEA, pp. 784.
Civita M., Zavatti A. (2006) ' Un manuale per l'analisi di sito e la valutazione del rischio di inquinamento. Pitagora Editrice, pp. 367.
PARTE B
Non è prevista una bibliografica su un corso così sintetico: verrà indicata di volta in volta quella specifica prima degli argomenti.
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame
PARTE A
L'esame consta di una prova orale e non sono previste prove intermedie.
PARTE B
E' previsto un esame orale della durata di circa 30 minuti su almeno 3 argomenti
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti