Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
01KPQBF
Statistica socio economica
Corso di Laurea in Ingegneria Del Cinema E Dei Mezzi Di Comunicazione - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Bossi Vittorio       2 0 0 0 3
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
SPS/07 2 F - Altre (art. 10, comma 1, lettera f) Totale
Programma
1. Introduzione alla statistica
2. Elementi di base della statistica descrittiva
Variabili e osservazioni
Tipologie di variabili
Matrice delle osservazioni
3. Statistica descrittiva univariata
Le frequenze: assolute, relative, cumulate
Rappresentazione grafica delle distribuzioni di frequenza
La variabilitÓ: concetto generale
Indici assoluti di variabilitÓ: intervalli di variazione, varianza, scarto quadratico medio
Indici relativi di variabilitÓ: coefficiente di variazione
4. La concentrazione
5. Statistica descrittiva bivariata
Distribuzioni di frequenze bivariate.
' La dipendenza in media.
La situazione di indipendenza in media.
La misurazione del grado di dipendenza in media
La covarianza e le sue proprietÓ
Il coefficiente di correlazione e le sue proprietÓ
La regressione (generalitÓ)
6. Elementi di calcolo delle probabilitÓ
' I modelli probabilistici.
Esperimenti casuali e costruzione dei modelli probabilistici.
Algebra degli eventi.
ProbabilitÓ dell'unione e dell'intersezione di eventi. ProbabilitÓ condizionata.
' Variabili casuali.
Concetto generale. Variabili casuali discrete e continue.
Valore atteso e varianza di una variabile casuale e loro proprietÓ.
7. La verifica di ipotesi (generalitÓ)
8. Elementi di inferenza statistica
' Campionamento da popolazioni finite: con sostituzione / senza sostituzione
' Campione e distribuzione campionaria
' Stima puntuale.
Stimatore e stima per un parametro della popolazione.
ProprietÓ desiderabili per uno stimatore: non distorsione e efficienza
Stima della media di una popolazione o del valore atteso di una variabile casuale.
Stima di una proporzione (frequenza relativa).
Varianza campionaria e intervallo di confidenza
La determinazione dell'ampiezza campionaria in considerazione dell'efficienza degli stimatori e dell'errore di stima.
9. L'utilizzo della statistica per le ricerche sulla comunicazione
' Le indagini quantitative
Il questionario
Le interviste
L'elaborazione dei dati


Bibliografia
G. Landenna, "Fondamenti di statistica descrittiva", Il Mulino, Bologna, 1994
G. Landenna, D. Marasini, P. Ferrari, "Teoria della stima", Il Mulino, Bologna, 1997 G. Landenna, D. Marasini, P. Ferrari, "ProbabilitÓ e variabili casuali", Il Mulino, 1997
Controlli dell'apprendimento / ModalitÓ d'esame
ESAME SCRITTO
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti