Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
01KQHHN
Effetti speciali
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Del Cinema E Dei Mezzi Di Comunicazione - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Boeri Chiara ORARIO RICEVIMENTO     2.8 1 1.2 0 8
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-INF/05 5 B - Caratterizzanti Ingegneria informatica
Programma
Gli effetti speciali costituiscono, dalla nascita del cinema, una parte importante del linguaggio cinematografico. Da parecchi anni sono strettamente collegati, nell'immaginario popolare, alle grandi produzioni hollywoodiane o al mondo della pubblicità.

L'avvento della televisione prima ed in seguito del digitale hanno in qualche sorta reso più complesso, ma anche più abbordabile e comprensibile, l'universo molto vasto degli Effetti Speciali.

Lo sviluppo delle tecnologie, soprattutto nelle ultime due decadi, il passaggio ancora in fieri dall'analogico al digitale, l'avvento del web, l'apparizione dei cross-media rendono importante la conoscenza approfondita dei vari aspetti degli Effetti Speciali, perché richiedono urgentemente nuove professionalità e knowhow, molto ambite in vari mercati, oltre a quelli di Cinema e Televisione.

Il Corso si propone non solo di spiegare gli Effetti Speciali (Special Effects ' SFX) e gli Effetti Speciali Visuali (Visual Special Effects ' VFX) con molteplici esempi, approfondendone i vari aspetti e sfaccettature tecniche e artistiche, ma in particolar modo di rendere gli studenti capaci di valutare come si esegue un particolare effetto, quali tipi di hardware e software sono necessari, quali budget sono richiesti e perché, quali sono le professionalità coinvolte.

A tale scopo, durante le ore di Laboratorio, gli studenti dovranno, divisi in gruppi, realizzare una serie di effetti speciali, utilizzando i software del Laboratorio: una sorta di introduzione e spiegazione di come si può realizzare un effetto e delle possibili varianti a seconda dei media finali, del tempo e del budget disponibili, che potrà far parte di un più ampio progetto di Story-telling.

Estremamente importante è uno sguardo al futuro o futuri possibili in questo campo.

Il Corso intende dunque porre delle basi di conoscenza chiare, in un campo molto vasto e spesso confuso dalla quantità di informazioni, anche inesatte, per non dire contraddittorie, che i vari media, dalla stampa al web, diffondono.

Laboratori e/o esercitazioni
Adobe production studio premium (Adobe After Effects, Adobe Premiere Pro, Encore DVD, Audition, Photoshop, Illustrator)
Maya PLE
Bibliografia
Mitch Mitchell - Visual Effects for Film and Television - Focal Press, 2004

Réjane Hamus-Vallée - Gli effetti speciali. Forma e ossessione del cinema ' Lindau- Collana Strumenti. Cahiers cinema, 2006

Giulietta Fara e Andrea Romeo - Vita da pixel. Effetti speciali e animazione digitale -
Il Castoro, Gli imprevisti, 2000

Vittorio Storaro - Scrivere con la luce - Electa, 2002

Vari articoli e white papers in prevalenza dell'ACM (Association for Computing Machinery).

Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti