Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01KQYFM
Ingegneria della tintura
Corso di Laurea in Ingegneria Tessile - Biella
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Rovero Giorgio ORARIO RICEVIMENTO     40 16 0 0 3
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/25 5 B - Caratterizzanti Ingegneria chimica
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso desidera fornire le basi sulle quali si basano i processi tintoriali. Sono inizialmente considerati i principali tipi di fibre, le classi di coloranti che si legano ad esse e le condizioni generali di applicazione. Vengono descritti i meccanismi di trasferimento di materia dalla fase liquida alla fase solida: convezione, diffusione, adsorbimento e formazione di legami chimici veri e propri. E' considerata la termodinamica che relaziona la concentrazione del colorante nel bagno con quella sulla fibra. Si descrive la cinetica di tintura limitata dai processi diffusivi nello stato solido e l'influenza delle variabili che modificano la diffusività nella matrice polimerica. Si descrivono le principali tecnologie di applicazione dei coloranti secondo i metodi ad esaurimento ed impregnazione. Vengono considerati i modelli dinamici di trasferimento del colorante nello spazio e nel tempo.
Si considerano le principali tecnologie di tintura e le variabili operative connesse all'impiego dei macchinari più comuni e di maggiore interesse industriale.
Il corso si conclude con un'analisi dell'impatto ambientale dei processi tintoriali e delle possibilità di avanzamento tecnologico associato al riuso dei bagni esausti e al riciclo delle acque reflue.
Programma
Inquadramento generale dei processi tintoriali nell'ingegneria tessile.
Tintura delle fibre cellulosiche, proteiche, acriliche, poliamidiche e poliestere.
Meccanismi di trasporto liquido-solido del colorante.
Isoterme di adsorbimento e termodinamica degli equilibri tintoriali. Calore di tintura ed effetto della temperatura.
Concetto di diffusione: 1a e 2a legge di Fick. Effetto delle variabili operative sulla diffusività.
Profili di concentrazione del colorante nello spazio e nel tempo per coloranti a bassa ed alta affinità tintoriale. Concetto di esaurimento del bagno e di ugualizzazione nel substrato tessile.
Componenti principali di un'autoclave di tintura e circuiti tipici.
Tipologie di macchine di tintura ad esaurimento per fiocco, nastri di pettinato, filati in rocche e matasse, tessuti in largo ed in corda.
Tintura mediante impregnazione fisica ed affinità chimica colorante-fibra, fissazione del colorante mediante trasferimento di calore
Concetto e prove di solidità della tintura.
Analisi idraulica ed energetica di una tintoria modello. Valutazione dei consumi idrici mediante lavaggi a stadi ed in continuo. Riuso dei bagni esausti. Riciclo delle acque con breve panoramica tecnologica per il trattamento dei reflui. Possibilità e costi del riciclo delle acque di processo.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2007/08
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti