Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01KUREO
Storia della cittą e dell'architettura del medioevo
Corso di Laurea in Scienze Dell'Architettura - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Longhi Andrea ORARIO RICEVIMENTO A2 ICAR/18 45 0 0 0 3
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/18 4.5 D - A scelta dello studente A scelta dello studente
Obiettivi dell'insegnamento
- obiettivi formativi generali: estendere, nel percorso formativo dello studente, il quadro di periodizzazione dei processi storici che hanno assunto rilevanza materiale e riconoscibilitą a scala territoriale, urbana e architettonica;
- obiettivi didattici disciplinari: avviare alla capacitą di riconoscere e descrivere con lessico adeguato i complessi architettonici, i tessuti edilizi a scala urbana e le strutture territoriali realizzate nell'arco temporale oggetto del corso (tra l'etą tardoantica e la formazione degli stati territoriali nel basso medioevo, ossia tra i secoli IV e XV), con una prima introduzione alle fonti specifiche per lo studio;
- obiettivi didattici professionalizzanti: avviare ad un intervento consapevole in contesti urbani o edilizi stratificati con prevalenza di fasi medievali (con cenni metodologici al tema della lettura stratigrafica degli elevati e all'archeologia urbana)
Competenze attese
Capacitą di:
- riconoscere, descrivere (anche graficamente) e periodizzare edifici e tessuti urbani con fasi di impianto e di trasformazione prevalentemente medievali;
- effettuare una prima selezione di fonti (materiali, bibliografiche e ' in prima approssimazione ' archivistiche) per lo studio e l'interpretazione di edifici e cittą medievali;
- individuare, ai fini di progetti di conservazione e valorizzazione, gli elementi formali e strutturali caratterizzanti un'architettura medievale.
Prerequisiti
Prerequisiti minimi di cultura generale e scolastica sulla periodizzazione storica e storico-artistica italiana ed europea tra IV e XV secolo.
Programma
Parte generale:
Le cittą romane, le sedi imperiali e la cristianizzazione dello spazio urbano in etą tardoantica; la crisi urbana altomedievale e le nuove forme insediative; la formazione del linguaggio architettonico bizantino e islamico; la rinascita carolingia, il monachesimo, l'architettura imperiale ottoniana; l'incastellamento e la mobilitą insediativa; la committenza vescovile e comunale nei grandi centri urbani italiani (complessi episcopali, fortificazioni, luoghi del potere civico, infrastrutture e servizi, spazi per il commercio); le cittą di fondazione (bastides, villenove, terre nuove); gli ordini mendicanti; cittą e architetture dei latini in Oriente durante le Crociate; la committenza dinastica e i luoghi del potere delle signorie bassomedievali.

Parte monografica ed esercitazione:
L'architettura dei battisteri medievali italiani, letti nel contesto urbano (fisico, sociale, culturale), con approfondimenti di casi-studio
Programma: informazioni integrative
Il corso intende presentare la costruzione dell'architettura nel medioevo, partendo da un inquadramento dei contesti urbani, territoriali ampi e geopolitici, con particolare riferimento alle dinamiche storico-istituzionali.
Struttura del corso:
- periodizzazione del rapporto tra territorio/cittą/architettura e soggetti istituzionali ed economici (0,5 crediti)
- approfondimento di temi urbani e architettonici (3 crediti), come da programma di seguito dettagliato
- seminario monografico con esercitazione (1 credito).

Programma della parte generale del corso:
Le cittą romane, le sedi imperiali e la cristianizzazione dello spazio urbano in etą tardoantica; la crisi urbana altomedievale e le nuove forme insediative; la formazione del linguaggio architettonico bizantino e islamico; la rinascita carolingia, il monachesimo, l'architettura imperiale ottoniana; l'incastellamento e la mobilitą insediativa; la committenza vescovile e comunale nei grandi centri urbani italiani tra XI e XIV secolo (complessi episcopali, fortificazioni, luoghi del potere civico, infrastrutture e servizi, spazi per il commercio); le cittą di fondazione (bastides, villenove, terre nuove); gli ordini mendicanti e le cittą; cittą e architetture dei latini in Oriente durante le Crociate; la committenza dinastica e i luoghi del potere delle signorie bassomedievali; le corti del gotico internazionale e la nascita della cultura rinascimentale nel centro-Italia.
Laboratori e/o esercitazioni
Nel quadro della parte monografica-seminariale del corso (parallela alla parte generale, di cui segue la periodizzazione e costituisce approfondimento), č previsto un seminario monografico sul tema dell'architettura dei battisteri medievali nel proprio contesto urbano (fisico, sociale, culturale): si prevede che ogni studente imposti e sviluppi l'analisi di uno o pił casi-studio, mediante la redazione di bibliografie e tavole grafiche interpretative e di sintesi (in alternativa all'esercitazione, lo studente potrą presentare un approfondimento di studio sul tema, su bibliografia da concordare con il docente).
Si prevede inoltre la possibilitą di concordare uscite e visite didattiche in centri urbani del territorio piemontese, compatibilmente con la struttura dell'orario.
Bibliografia
Letture per la periodizzazione storica istituzionale e di introduzione alla cittą medievale
GIUSEPPE SERGI, L'idea di medioevo. Fra storia e senso comune, Donzelli, Roma 2005 (2a edizione ampliata).
GIOVANNI TABACCO, Le ideologie politiche nel medioevo, Einaudi, Torino 2000.
JACQUES LE GOFF, voce Cittą, in Dizionario dell'Occidente medievale. Temi e percorsi, a cura di J. LE GOFF E J.C. SCHMITT, 2 voll., Einaudi, Torino 2003 (ed. orig. Paris 1999), vol. I, pp. 235-252.

Manuali e opere di riferimento sulla cittą medievale
CHIARA FRUGONI, FRANCESCA BOCCHI, GIAMPIETRO BROGIOLO, SILVIA LUSUARDI SIENA, ENRICO GUIDONI, voce Cittą, in Enciclopedia dell'arte medievale, vol. V, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, Roma 1994, pp.1-33.
JACQUES HEERS, La cittą nel Medioevo in Occidente. Paesaggi, poteri e conflitti, Jaca Book, Milano 1995 (ed. orig. Paris 1990).
FRANCESCA BOCCHI, MANUELA GHIZZONI, ROSA SMURRA, Storia delle cittą italiane. Dal Tardoantico al primo Rinascimento, Utet libreria, Torino 2002
ANDREA LONGHI, L'Occidente medievale. Cittą e luoghi del potere, Quaderni di storia dell'urbanistica 2, Celid, Torino 2006, con relative indicazioni bibliografiche di approfondimento sui casi-studio e con riferimenti alla manualistica.

Manuali e opere di riferimento sull'architettura
Voci dell' Enciclopedia dell'arte medievale, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, Roma 1994-quali 'architettura', 'casa', 'abbazia', 'castello'.
Per un inquadramento generale: un volume di storia dell'arte delle scuole superiori o ANGIOLA MARIA ROMANINI (a cura di), Il Medioevo, Storia dell'arte classica e italiana diretta da Giulio Carlo Argan, vol. II, Sansoni, Firenze 1988.
RENATO BONELLI, CORRADO BOZZONI, VITTORIO FRANCHETTI PARDO, Storia dell'architettura medievale. L'Occidente europeo, Laterza, Roma-Bari 1997.
CARLO TOSCO, Il castello, la casa, la chiesa. Architettura e societą nel medioevo, Einaudi, Torino 2003.

Approfondimento monografico ed esercitazione
ANDREA LONGHI (a cura di), L'architettura del battistero. Storia e progetto, Skira, Milano 2003.
Controlli dell'apprendimento / Modalitą d'esame
Esame orale. Esercitazione o approfondimento bibliografico sul tema del seminario monografico
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2007/08
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti