Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
01LZKID
Simulazione urbana per la valutazione e concertazione dei progetti
Dottorato di ricerca in Architettura E Progettazione Edilizia - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Caneparo Luca ORARIO RICEVIMENTO A2 ICAR/12 30 0 0 0 1
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
*** N/A ***    
Obiettivi dell'insegnamento
Finalità del corso:
Il Corso intende fare il punto sullo stato dell'arte nella simulazione per la valutazione e concertazione dei progetti di area vasta, particolarmente alla scala urbana e territoriale.
Il Corso introdurrà le basi epistemologiche, i fondamenti teorici, gli strumenti che ricerche nazionali ed internazionali hanno sviluppato negli ultimi 40 anni.
Il Corso approfondirà l'implementazione di teorie in strumenti, a supporto della progettazione, attraverso l'innovazione delle tecnologie dell'informazione e comunicazione. Computer e software non solo come strumenti di rappresentazione 'CAD, GIS, rendering', ma anche come strumenti per la simulazione a supporto del processo progettuale.
Programma
Programma del corso:
Il Corso è volto ad intergare in un quadro concettuale ed operativo:
' Analisi, intesa come individuazione dei punti chiave del processo progettuale e del sistema urbano/territoriale, quelli che possono consentire l'intervento ed essere decisivi per l'esito progettuale. Ad esempio è realizzata tramite l'analisi configurazionale, della natura spaziale e morfologica, collegando la sintassi dello spazio (space syntax) con strumenti di rappresentazione grafica, con database georiferiti, sistemi di analisi di immagini satellitari o aerofotogrammetrici.
' Simulazione, per lo studio, l'anticipazione e la definizione di strategie. È realizzata alla scala di area vasta tramite metodi e tecniche della sintassi dello spazio, alla scala urbana e territoriale tramite simulazione a software agents o automi cellulari. Per quest'ultime la città, il territorio evolve dal basso verso l'alto, dalla dinamica delle sue parti costituenti, ovvero singoli (famiglie, imprese, lavoratori, istituzioni ed amministrazioni etc.) o attività, rappresentate individualmente. Metodologicamente, nella simulazione dei sistemi urbani e territoriali il comportamento emerge dall'azione dei singoli, le cui decisioni evolvono e mutano nel tempo. Le simulazioni pongono in relazione dinamiche dal basso con quelle dall'alto, politiche, piani, infrastrutture etc., ovvero relazioni eteronomiche, delle organizzazioni e strutture macroscopiche, con relazioni alla micro-scala, delle decisioni e scelte individuali.
' Modellazione, intesa come 'scatola di attrezzi', metodologici ed operativi (software), in ciò presenta analogie con il lavoro artigianale: molto know-how, grande esperienza, ma anche intuizione e adattabilità. È realizzata tramite sistemi diversi, per rappresentare l'esito morfologico, tramite realtà virtuale; per modellizzare relazioni concettuali e semantiche al fine di rappresentare la molteplicità dei contenuti, tramite reti di relazioni costruite attraverso l'individuazione dei valori e dei significati che strutturano la forma del territorio, da realizzare per mezzo di ontologie informatiche. Un esito è la costruzione di innovative rappresentazioni cartografiche del paesaggio urbano o territoriale.
A conclusione del Corso, gli iscritti realizzeranno la sperimentazione di una delle metodologie considerate, applicata ad un caso concreto di progetto urbano o territoriale.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma provvisorio per l'A.A.2007/08
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti