Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
01MJVJE
Tecniche di intervento per la riabilitazione strutturale del patrimonio culturale
Dottorato di ricerca in Beni Culturali - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Pistone Giuseppe ORARIO RICEVIMENTO     25 0 0 0 2
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
*** N/A ***    
Obiettivi dell'insegnamento
FinalitÓ del corso:
Il corso si propone di fornire linee guida e orientamenti operativi per gli interventi di manutenzione/miglioramento/adeguamento strutturale del patrimonio culturale nel quadro delle corrette politiche di conservazione e restauro definite dai codici deontologici e culturali discussi nei corsi di base.
Vengono illustrate tanto le tecniche tradizionali, che impiegano i materiali e procedimenti costruttivi adottati originariamente per la costruzione e manutenzione delle costruzioni storiche e/o materiali compatibili con quelli storici e procedimenti debolmente invasivi, quanto le tecniche innovative basate sull'impiego di metodi e materiali moderni.
In considerazione del fatto che alcuni dei principali giacimenti di beni culturali si trovano in aree geografiche simicamente attive (ad es. Italia, India, ecc.), una parte del corso Ŕ dedicata al tema della riduzione della vulnerabilitÓ sismica. Si analizzano i criteri e metodi per il miglioramento della risposta strutturale delle costruzioni in campo dinamico, con l'impiego di tecnologie tradizionali o innovative e con riferimento alle linee guida discusse nei corsi di base. Un riferimento privilegiato Ŕ costituito dalla recente Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri per la valutazione e la riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale.
Il corso si propone di offrire soprattutto degli orientamenti sulle diverse tematiche ed Ŕ pertanto indirizzato anche ai non specialisti. Particolare attenzione Ŕ posta al rapporto con gli altri saperi che concorrono al progetto complessivo di conservazione e restauro.

Aims of course:
The principal aim of the present course is to provide the fundamentals for the conception and definition of the interventions directed to the maintenance/improvement/rehabilitation of the structural performance of architectural heritage. The terms of reference are represented by cultural and deontological codes and charts analyzed in the basic courses.
Attention is given to both traditional techniques based on conventional materials and techniques, which are part of the original art of building and maintaining historical constructions, and to innovative techniques based on modern materials and methods.
Considering that some of the main cultural heritage ensembles are located in seismically active regions (such as e.g Italy, India, etc.), some further considerations and guidelines are developed in what concerns the problem of the reduction of the seismic vulnerability of architectural heritage, with reference to the general criteria discussed in basic courses and with particular regard to the recent Italian guidance documents.
The course intends primarily to offer general criteria and guidelines. Therefore it is directed also to non specialists. Particular attention is devoted to the relation with other specializations concurring in the global project of maintenance and restoration.

Programma
Programma del corso:
- Tecniche tradizionali: interventi di ricostruzione locale, incatenamenti, cerchiaggi e ancoraggi localizzati con elementi passivi o debolmente presollecitati, sostituzione di elementi strutturali, ricostruzioni di parti della struttura, confinamenti localizzati di elementi verticali, aumento delle sezioni resistenti e riempimenti di cavitÓ con materiali compatibili, costruzione di spalle e contrafforti, ecc.
- Tecniche innovative: iniezioni con materiali tradizionali o parzialmente innovativi, iniezioni armate, incamiciamenti strutturali, rinforzi strutturali con materiali ad alte prestazioni (FRP, acciaio), sospensioni, incatenamenti e cerchiaggi attivi con elementi presollecitati, ancoraggi al contorno (suolo, roccia, strutture contigue), inserimento di stabilizzatori e smorzatori e/o isolamento alla base per il miglioramento della risposta sismica, interventi di stabilizzazione e rinforzo a livello delle fondazioni e pi¨ in generale di consolidamento e miglioramento geotecnico (paratie, micropali, grouting, sottoescavazioni ecc.).
- Casi studio notevoli relativi a costruzioni monumentali significative oggetto di interventi di miglioramento/riabilitazione strutturale: Santuario e cupola di Vicoforte, Palazzi Accademia delle Scienze e Carignano a Torino, Duomo di Alba, Torre di Pisa, ecc

Course contents:
- Traditional techniques: local reconstruction, ties and cerclage systems with passive or slightly stressed elements, partial reconstructions, local confinement of vertical elements, widening of resisting sections and/or filling of internal cavities, buttressing, etc.
- Innovative techniques: grouting with traditional or partly innovative materials, strengthening with high performance materials (FRP, steel), ties and cerclage systems with prestressed elements, boundary anchoring to soil, rocks, or confining structures, seismic protection techniques (base isolation, dampers, etc.), strengthening of the foundation systems (underpinning, diaphragms, micro-piles, grouting, underexcavations, etc).
- Case studies referring to historical constructions subjected to structural improvement/rehabiltation interventions: Sanctuary and dome of Vicoforte, Academy of Sciences and Carignano palaces in Turin, Alba Cathedral, Pisa Tower, etc.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma provvisorio per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti