Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2013/14
01NIINL, 01NIINM, 01NIIQR
Impianti industriali e sicurezza sul lavoro
Corso di Laurea in Ingegneria Della Produzione Industriale - Torino/Athlone
Corso di Laurea in Ingegneria Della Produzione Industriale - Torino/Barcellona
Corso di Laurea in Ingegneria Della Produzione Industriale - Torino/Nizza
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Maraschi Ettore ORARIO RICEVIMENTO     60 40 0 0 5
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/17 10 B - Caratterizzanti Ingegneria gestionale
Presentazione
L'insegnamento affronta due diversi argomenti:la progettazione e gestione degli impianti industriali e gli aspetti relativi alla normativa di sicurezza sui luoghi di lavoro e il concetto di gestione del rischio.


Risultati di apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento l'allievo sarà in grado di conoscere gli aspetti fondamentali relativi alla progettazione e gestione degli impianti industriali nonché gli aspetti relativi alle normative di sicurezza sui luoghi di lavoro e le prassi di gestione del rischio. In particolare l’allievo sarà in grado di elaborare soluzioni di concept layout e avrà acquisito capacità di analisi e soluzioni nell’ambito dell’ottimizzazione dei flussi produttivi sia in relazione alla disposizione planimetrica delle macchine che alle caratteristiche del processo produttivo da realizzare. In relazione ai temi sulla sicurezza, oltre alle conoscenze relative alle normative vigenti, l’allievo sarà in grado di accertare in ambito industriale le condizioni di lavoro ottimali ai fini della riduzione del rischio del lavoratore, sia per gli aspetti generali che per l’aspetto dei rischi specifici.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
Elementi di disegno, tecnologia,
Programma
Parte prima: progettazione e gestione degli impianti industriali:
- Pianificazione degli impianti industriali: localizzazione e ubicazione, metodi per le scelte ubicazionali, strategie di esposizione, elementi costitutivi del progetto, fasi e caratteristiche del progetto.
Progettazione del layout: modelli di organizzazione dei reparti produttivi, progettazione del layout fasi principali (raccolta dati, ricerca soluzioni, elementi condizionanti, scelta delle soluzioni), metodi per l’analisi dei flussi e la disposizione delle aree di lavoro, progetto di dettaglio (aspetti di sviluppo normativo e autorizzativo).
- Progettazione del posto di lavoro: concetti introduttivi, layout delle linee manuali e delle linee automatizzate, metodi e strumenti per la progettazione del lato linea.
- Gestione impianti: progettazione del sistema produttivo e strategie di produzione, classificazione dei sistemi produttivi e processi produttivi significativi, modelli sistemici di gestione della produzione, sistema tecnico esecutivo e socio organizzativo, processi di acquisizione degli impianti, strumenti di supporto per l’acquisizione e gestione degli impianti (specifiche di acquisto, diario macchine, borderò) cenni di manutenzione e concetti di riferimento (affidabilità, manutenibilità, caratteristiche base del TPM Total Productive Maintenance)
- Gestione dei progetti per la realizzazione di impianti industriali: concetti di project management e organizzazione dei processi di project management, il project management per il personale tecnico (gestione dello scopo, dei tempi e dei costi), cenni sugli strumenti di pianificazione e controllo dei progetti (Gantt, Pert, CPM, WBS), gestione delle persone nell’ambito del progetto e dei tempi, gestione dell’integrazione della qualità, comunicazione, approvvigionamento e delle varianti nello sviluppo di progetto, codifica dei costi e budget di progetto, controllo delle prestazioni, dei costi e reporting di progetto.

Parte seconda: Sicurezza sul lavoro:
- Ruoli della Sicurezza: parte generale, il datore di lavoro e suo delegato, il servizio di Prevenzione e Protezione, il Preposto ed il Dirigente, il lavoratore ed i suoi Rappresentanti per la Sicurezza (RLS), i lavoratori incaricati alla gestione delle emergenze
- Circolazione interna e mezzi di trasporto
- Conduzione carrelli elevatori, transpallets, ecc.
- Macchine e Impianti
- Utensili e attrezzi manuali, utensili portatili elettrici
- Impianti e apparecchiature elettriche
- Attrezzature munite di videoterminali
- Dispositivi di Protezione Individuali (DPI)
- Abbigliamento personale di lavoro
- Difesa contro gas, fumi, polveri e vapori nocivi
- Protezione della pelle
- Segnaletica
- Agenti fisici
- Sostanze e preparati pericolosi
- Il posto di lavoro in officina e il posto di lavoro in ufficio
- Principi di sicurezza stradale
- Movimentazione manuale dei carichi
- Posture e movimenti di lavoro
- Le attività in spazi confinati e/o luoghi chiusi
- Le attività in quota
- La gestione delle imprese terze
- Emergenza ed evacuazione
- Antincendio
- Prevenzione sanitaria e pronto soccorso
- Il Documento di Valutazione dei Rischi
- Il Sistema di Gestione Sicurezza OHSAS 18001:2007
- Stress da lavoro correlato
- Il lavoro notturno
- Le differenze di genere, età e paese
- Le Lavoratrici in stato di gravidanza
- L'alcol e le droghe
- Principali riferimenti normativi
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
- Slides ed esercitazioni pubblicate sul sito alla sezione "Materiale" nella pagina dell’insegnamento
- Manuale "Impianti industriali: definizioni, localizzazione, ubicazione e progetto"
- Manuale "Studio del layout"
Per quanto riguarda i manuali si tratta di e-book acquistabili dal sito www.e-formazione.net
Criteri, regole e procedure per l'esame
La prova scritta consiste nell’elaborazione di 2 test diversamente composti:
- il primo a contenuti specificatamente relativi alla progettazione e gestione degli impianti
- il secondo relativo ai temi collegati alle normative di sicurezza sul luogo di lavoro e al concetto di gestione del rischio.
In particolare il test numero 1 è a sua volta costituito da due diverse modalità di verifica dell’apprendimento:
- una prima parte costituita da una serie di domande nella modalità di risposte a scelta multipla tra le diverse alternative (multiple choice)
- una seconda parte costituita da esercizi relativi ai temi trattati durante lo svolgimento delle lezioni.

Il test numero 2 è configurato in una serie di domande specifiche sui temi della sicurezza nella modalità di risposta a scelta multipla (multiple choice).

Gli esiti della prova scritta, laddove venga superato il punteggio di 18/30, possono essere accettati dall’allievo quale voto per l’esito dell’esame. Laddove l’allievo volesse ottenere un esito superiore a quanto ottenuto nella prova scritta può fare richiesta di sostenere una prova orale; in questo caso l’esito potrà essere positivo o negativo in quanto il voto finale verrà calcolato facendo la media tra il voto della prova scritta e il voto della prova orale. I voti delle singole prove saranno validi solo all’interno di una singola sessione (in caso di insufficienza su una delle due prove, l’esame dovrà essere sostenuto interamente nella sessione successiva).

A chi avrà superato il test relativo alle tematiche della Sicurezza e avrà frequentato il 90 % delle ore di lezione, verrà rilasciato, su richiesta, un attestato conforme ai requisiti di legge.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2013/14
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti